Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Primo '2' stagionale per il Rogit Spadafora

  • Scritto da Cristoforo Malara
  • Categoria: Serie A2

Continua la marcia spedita del Rogit Spadafora Caffé che espugna l'ostico campo del Cefal. Super prestazione del Cataforio, che schianta il Cassano. Vince una battaglia contro il Manfredonia, il Fursal Polistena che può respirare un pó. Altra sconfitta per la Magic, che non riesce a dare continuità ai propri risultati. 

Rogit a Cefalù ingresso in campoRogit a Cefalù ingresso in campoREAL CEFALU' - ROGIT SPADAFORA CAFFE' 1-6 

Real Cefalù: La Rocca, Guerra, Pace, Arruda, Di Risio, Montelli, Paschoal, Mazzariol, Runfolo, Scalavino, Russo. All. Rinaldi

Rogit Spadafora Caffè: Soso, Campana, De Luca, Dudu, Arcidiacone, Barbieri, Bassani, Silon, Bavaresco, Bracci, Milito, Vergine. All. Tuoto

Marcatori: 4'01" pt Guerra aut. (Rr), 11'49" pt Silon (Rr), 13'06" pt Bavaresco (Rr), 1'51" st Guerra (Ce), 15'59" st Mazzariol aut. (Rr), 19'00" st Silon (Rr), 19'50" st Bassani (Rr)

Prosegue l’inseguimento alla vetta del Real Rogit, che finalmente al terzo tentativo riesce ad ottenere l’intera posta in palio in trasferta. La squadra calabrese ha imposto sin dalle prime battute il gioco, respingendo qualunque velleità dei siciliani, costretti a cedere sul 0-3 la prima frazione. Nella ripresa Rinaldi, in tribuna squalificato, gioca la carta del quinto, che produce subito l’avrete del 1-3. Ma la squadra di Tuoto è concentratissima e non concede agli avversari la possibilità di rientrare in partita, segnando a ripetizione le reti che valgono tre punti preziosissimi per la corsa al campionato. Ora testa a martedì, perchè a Rossano arriva il Cmb per la coppa della Divisiine, inizio ore 20:45.

moraes magic cratimoraes magic cratiCUS MOLISE - MAGIC CRATI 5-1

Cus Molise: Pietrangelo, DI Stefano, Cioccia, Gross, Pizzuto, De Lucia, Triglia, Ferrante, Barichello, Badobi, Giasson, Verlengia. All. Sanginario

Magic Crati: Naccarato, Egea, Scigliano, Gervasi, Capasso, Casagrande, Pereira, Moraes, Metallo, Lima, Vernaglia, Roma. All. Barbuto

Marcatori:3'39" st Debetio (Cm), 7'43" st Barichello (Cm), 8'13" st Barichello (Cm), 13'19" st Cioccia (Cm), 13'39" st Ferrante (Bo), 17'24" st Scigliano (Mc).

Terza sconfitta su altretttante gara per i cosentini, incapaci finora di tornare con punti dalle trasferte. Rispetto alle due disfatte pugliesi, in cui la squadra ha mollato solo nel finale, oggi non ha data mai segnali di presenza nel match. Nel primo tempo Scigliano impegna subito De Lucia che si oppone di piede. La risposta locale è affidata a Debetio che serve Cioccia, Gervasi c’è. Ancora Debetio, parecchio ispirato, riceve da Ferrante e conclude di poco al lato. Il Magic Crati non sta a guardare. Moraes chiama al grande intervento De Lucia e sulla ribattuta Debetio si immola sulla conclusione di Adrian. I calabresi perdono praticamente subito il capitano Egea per un infortunio, il Cln Cus ci crede e va ad un passo dal vantaggio quando Barichello con una staffilata si vede negare la gioia del gol dalla traversa. Nel finale di primo tempo Ferrante saggia i riflessi di Gervasi costringendolo al corner e sull’altro fronte è De Lucia a volare sulla conclusione di Pereira. La prima frazione di gioco termina così a reti bianche. Nella ripresa parte fortissimo il Circolo La Nebbia Cus Molise. Ripartenza letale dei molisani, Barichello prova il tocco morbido per superare Gervasi ma trova la traversa, sulla respinta Debetio è il più lesto di tutti e fa esplodere il Palaunimol. Da questo momento in poi è un monologo locale. Il raddoppio si materializza quasi subito. Barichello dal limite trova spazio e tempo giusti per infilare la palla all’angolino. E’ un colpo letale per il Crati che sbanda ancora e incassa la terza rete: splendido assist di Triglia per Barichello che controlla e scarica in rete il 3-0. L’asso brasiliano si produce poi in una spettacolare rovesciata, una delle specialità della casa, Gervasi riesce a toccare il pallone con la punta delle dita e a deviare in corner. Applausi a scena aperta per il capocannoniere del girone C. Il Magic Crati prova a riaprire la contesa ma De Lucia chiude la saracinesca prima su Pereira e poi su Scigliano. Il tecnico ospite Barbuto opta per il portiere di movimento e proprio con il gioco a cinque dei calabresi il Cln Cus Molise dilaga: prima Cioccia e poi Ferrante recuperano palla in pressione e gonfiano la rete dalla propria metà campo. Sul 5-0 la gara è praticamente chiusa. Nel finale si registra la rete della bandiera del Crati su calcio di rigore. Scigliano conclude verso la porta e il tiro viene intercettato con la mano da capitan Di Stefano. Dal dischetto lo stesso numero dieci ospite fa centro. Il Circolo La Nebbia Cus Molise continua a sognare e sabato c’è il big match in casa del Cassano. 

(Cs Cus Molise)

 

futsal polistenafutsal polistenaFUTSAL POLISTENA - MANFREDONIA 4-2

Futsal Polistena: Malara, Bruno, Dentini, Minnella, Gallinica, Trancoso, Macrì, Martino T., Juninho, Fortuna, Pestileo, Simari. All.Molluso 

Manfredonia: La Torre, Spano, Trimigno, Boutabouzi, Riondino, Aguilera J., Soloperto, Augilera P., Fiotta, Ganzetti, Murgo, Miyazaki. All. Monsignori 

Marcatori: 12'01" pt Juninho rig. (po), 0'56" st Juninho (Po), 4'49" st Boutabouzi rig. (Ma), 13'37" st La Torre (Ma), 15'03" st Gallinica (Po), 19'46" st Dentini (Po).

Al termine di una partita combattuta e giocata a viso aperto tra entrambe le squadre, il Futsal Polistena conquista la terza vittoria stagionale, riuscendo ad avere la meglio con il risultato finale di 4-2 sul Manfredonia nell’incontro valido per la sesta giornata del girone “C” di Serie A2. Futsal Polistena che parte con il quintetto formato da Martino tra i pali, poi Freddy Santos, Gallinica, Fortuna e Juninho. Rispondono gli ospiti con Soloperto in porta, poi Boutabouzi, Riondino, Aguilera e Ganzetti. Nella prima frazione di gioco, le due squadre si studiano cercando di capire le intenzioni dell’avversario e anche il risultato al termine dei primi venti minuti la dice lunga sull’andamento del match: 1-0 per i padroni di casa grazie al calcio di rigore ben trasformato da Juninho a 12’01”. Non sono mancati neppure i cartellini gialli, ben quattro per i padroni di casa e uno per gli ospiti. In mezzo l’espulsione del tecnico locale Molluso. A inizio ripresa, il Futsal Polistena va di nuovo in gol, sempre con Juninho, per il momentaneo 2-0. Il Manfredonia, però, rimette tutto in discussione a 4’48’’, quando Boutabouzi accorcia le distanze sugli sviluppi di un calcio di rigore. Nell’occasione, è stato ammonito Juninho. A 13’13’’ arriva il gol del pari del Manfredonia con La Torre. I padroni di casa inseriscono, dunque, il portiere di movimento e la scelta produce gli effetti sperati, con Gallinica che, a 15’03’’, riporta di nuovo in avanti i suoi. A pochi secondi dal fischio finale, la rete del definitivo 4-2 a opera di Dentini. Da segnalare il rosso estratto a Gallinica a partita conclusa. Vittoria importantissima, dunque, per Martino e compagni, che salgono a quota 10 in classifica. Bocciata senza mezzi termini la direzione arbitrale del duo composto dai signori Paolo Lapenta, della sezione di Moliterno e Arrigo D’Alessandro, della sezione di Policoro. Nel prossimo turno, il Futsal Polistena farà visita alla Magic Crati Futsal.

Cilione Cataforio.JPGCilione Cataforio.JPGCATAFORIO - ATLETICO CASSANO 6-3

Cataforio: Parisi, Laganà, Durante, Scopelliti, Labate, Cilione, Creaco, Scheleski, Giriolo, Martino, Atkinson, Attinà. All. Praticó 

Atletico Cassano: Di Benedetto, Rella, Caio, Sviercoski, Cutrignelli, Fred, Tiago, Volarig, Lopane, Pellecchia, Alemão. All. Parrilla

Marcatori: 2'10" pt Atkinson (Ca), 2'43" pt Giriolo (Ca), 6'45" pt Martino (Ca), 2'58 st Frederico (Ac), 6'03" st Durante (Ca), 7'10" st Atkinson (Ca), 12'51" st Cutrignelli tl (Ac), 14'41" st Atkinson (Ca), 18'42" st Thiago (Ac), 

I reggini trovano un successo importantissimo contro il rimaneggiato roster di Parrilla, che incassa una tripletta da Atkinson oltre i gol di Giriolo, Martino e Durante. Di Fred, Cutrignelli e Caio le marcature pugliesi che pagano un approccio sottotono. Una vittoria che vale doppio. Il Cataforio si conferma vittorioso per la terza volta consecutiva sul parquet amico ed a farne le spese stavolta è l’Atletico Cassano. Decisivo l’avvio di gara con i locali subito avanti per 3-0, nella ripresa la reazione ospite viene contrastata da due splendidi gol prima di Durante e poi di Atkinson.
CRONACA – Cataforio che si presenta con tutti i suoi effettivi a referto, tutto il contrario dell’Atletico Cassano che lascia in panchina solo ad onor di firma l’ex Came Dosson Sviercoski, deve fare a meno dello squalificato Perri e del lungodegente Manzalli, oltre Fred non al top della condizione. Un roster rimaneggiato, ma pur sempre di indiscutibile qualità. L’inizio è totalmente di marca locale e i reggini colpiscono con un tremendo uno-due targato Atkinson (in contropiede) e Giriolo (su schema d’angolo). Atletico Cassano frastornato e povero di idee in avanti e allora ne approfitta Cilione che va via sull’out destro e trova l’inserimento in spaccata di Martino che fa 3-0 a 6’45’’. Padroni di casa che sfiorano anche il poker prima con Giriolo che calcia alto e poi con Durante che impegna Di Benedetto. I pellicani si fanno vedere dalle parti di Parisi con il tiro sul fondo di Fred, dopo avere fatto registrare un maggiore possesso, scaturito dalla pressione alta nella seconda metà di primo tempo. Nella ripresa gli uomini di Parrilla provano a ricucire il gap. Parisi compie due ottimi interventi su altrettante conclusioni ravvicinate di Alemao, dall’altra parte Creaco prima impegna Di Benedetto col mancino e poi chiude troppo spedendo al lato di pochissimo. La spinta ospite si concretizza a 2’58’’ con Fred che la risolve in mischia per il 3-1. Poi tocca a Cilione salvare sulla linea, su Tiago, a Parisi battuto e dopo una carambola sul palo. Il Cataforio regge bene l’urto in difesa e capitalizza con Durante che trova una splendida conclusione al volo per il punto del 4-1, sulla rimessa battuta da Scheleski. Trascorre poco più di un minuto ed è Atkinson che regala un’altra bellissima giocata. Il brasiliano, dopo avere ricevuto da Scheleski, controlla con il petto, elude con una finta l’intervento di Caio e batte Di Benedetto. Parrilla vuole il quinto di movimento, un tocco di mano fortuito di Giriolo provoca il sesto fallo di squadra dei reggini, viene allontanato mister Praticò dalla panchina. Cutrignelli spara alto il tiro libero, l’arbitro fa ripetere (tra lo stupore generale e ammonisce Creaco) e stavolta realizza nonostante il tocco di Parisi. Il Cataforio risponde ancora con Atkinson (due pali in altrettante conclusioni all’interno della stessa azione) e poi Creaco dopo una ”roulette” chiama alla grande risposta Di Benedetto. Il gol è nell’aria e arriva ancora grazie al pivot brasiliano che sfrutta la disattenzione della retroguardia avversaria e su schema d’angolo trova il 6-2 e la tripletta personale (la seconda consecutiva dopo quella messa a segno una settimana fa). Nella circostanza Caio riporta la peggio alla testa e deve abbandonare anzitempo il match per un colpo subito in maniera del tutto fortuita. Altro tiro libero per l’Atletico Cassano (che rinuncia al quinto di movimento non trovando spazi), ma stavolta Cutrignelli calcia centrale e Parisi respinge. Cataforio però in inferiorità numerica visto il secondo giallo per Creaco. Lo stesso Parisi si renderà ancora protagonista su Alemao, ma nulla può sulla conclusione di Tiago per il definitivo 6-3. Il Cataforio si gode i tre punti, all’Atletico Cassano il rimpianto per non avere approcciato bene l’incontro, giocato con gli uomini contati. Note di merito per i tre prodotti del vivaio reggino, Giriolo e Parisi autori di una grandissima prestazione. (Fabrizio Cantarella – Add. Stampa Asd Cataforio)
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy