Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Royal Team Lamezia, che succede? Palermo s'impone al PalaSparti

  • Scritto da Comunicato Stampa
  • Categoria: Area Rosa

Il gol di Fragola su rigore contro il PalermoIl gol di Fragola su rigore contro il PalermoPeriodo-no per la Royal Team Lamezia superata in casa dal pimpante Palermo per 4-1. In un Palasparti ancora desolatamente vuoto, la squadra di Ragona da un mese a questa parte non si ritrova più in campo. Situazione strana visto che durante gli allenamenti lo stesso Ragona sottolinea l’impegno e l’applicazione delle calcettiste. Che, però, si trasformano in negativo da qualche gara. Perché? La risposta dovrà trovarla il tecnico Ragona di concerto con la società, alquanto delusa del ruolino della squadra. In primis il presidente Mazzocca, addirittura andato via a fine primo tempo e che non esclude provvedimenti in settimana, meglio a mente fredda. Il detto, a estremi mali estremi rimedi, mai come in questa occasione calza a pennello. Qui in ballo non c’è solo la vittoria in sé, ma un atteggiamento della squadra che ripaghi i sacrifici fatti dalla società. Altrimenti i provvedimenti drastici saranno inevitabili. E così dopo 12 partite di campionato giunge la seconda sconfitta stagionale: era il 22 ottobre a Rionero, ora questa col Palermo che, al di là dei demeriti della Royal, ha mostrato di approfittare delle lacune lametine, brillando in qualche individualità quali Bruno e Ciriminna su tutte.
CRONACA. Dopo il minuto di silenzio per ricordare la scomparsa di Astori, la gara inizia e mister Ragona L'ottimo portiere Tusa a contatto con LosurdoL'ottimo portiere Tusa a contatto con Losurdoopta per Ceravolo, Fragola, Corrao, Primavera e Losurdo. Dall’altra parte Tusa (ottima prestazione), Patti, Ciriminna, Bruno e Di Piazza. Si gioca senza pubblico e, lungi dal voler essere una scusante, obiettivamente si sente davvero il mancato sostegno dei tifosi lametini capaci di sospingere, in circostanze analoghe, con entusiasmo e calore le ragazze lametine. E così nel ‘silenzio’ del PalaSparti a far intuire che non sarà semplice per la Royal ecco dopo quasi due minuti una doppia conclusione della siciliana Bruno con Ceravolo super in entrambe le circostanze nella stessa azione. Di fatto è il preludio al vantaggio: Ciriminna da destra serve, tra una selva di gambe, Di Piazza che di sinistro infila lo 0-1. La Royal cerca di reagire: Primavera è anticipata in extremis da Tusa su assist di L'azione-gol di Corrao L'azione-gol di Corrao Losurdo. Bis di Corrao che conclude di destro, in posizione scoordinata, e la palla va vicina al palo dopo che Tusa aveva anticipato Primavera. Palermo vicina al raddoppio ma Fragola è brava in ripiegamento ad intercettare il contropiede ospite. Occasionissima per Losurdo ben servita da Primavera: esterno destro da dimenticare; e poco dopo cerca di servire Fragola sulla sinistra ma Tusa sempre lei capisce e anticipa tutto. Palermo all’erta con Bruno, diagonale a lato. Time out ed i primi cambi sono Sgrò per Corrao e Manitta per Losurdo, ma la brasiliana da qualche gara non è al top fisicamente, considerando che è reduce dal lungo infortunio della scorsa estate. Ci prova Fragola, ma il suo destro è smorzato e para facilmente Tusa. E il Palermo raddoppia: la Royal sbaglia un passaggio laterale, brava Bruno a ripartire sulla sinistra e a servire smarcata Minciullo che fa 0-2 a porta vuota, con Ceravolo fuori causa. La Royal non demorde e subito dopo Primavera ha l’occasionissima: servita da Fragola ci prova col destro a fil di palo, onnipresente e brava Tusa in angolo. Alla Royal, in questa fase, manca anche quel pizzico di fortuna che invece assiste le avversarie. Poco dopo infatti Palermo prima pericoloso con Ciriminna, che conclude fuori in diagonale e poi fa tris con Di Piazza in mischia, e palla che subisce anche una beffarda deviazione. Dopo quasi 12 minuti Palermo avanti 3-0! La Royal non si arrende e sfiora il gol con Manitta e Sabatino ma Tusa è insuperabile. Ragona opta per il quinto di movimento (Manitta) ma senza risultati concreti, anzi Bruno e Ravvolgi tirano a porta vuota mancando il bersaglio. Per la Royal ci prova due volte Losurdo, prima fuori, poi tiro deviato.
RIPRESA. Un solo cambio iniziale, De Sarro per Corrao, per la Royal che sfiora il gol: due volte con Primavera, respinge sempre Tusa; Losurdo per De Sarro da due passi ma incredibilmente non trova la porta. Ancora Manitta quinto di movimento, e Bruno sfiora il poker, palla alta. Risponde Ierardi, devia Il fallo da rigore di Celauro su tiro di FragolaIl fallo da rigore di Celauro su tiro di FragolaTusa, riprende Primavera a fil di palo. Quindi Ciriminna trova la risposta di Ceravolo. Time out e la Royal non riesce a smuoverla: ci prova Fragola, Tusa in angolo; ribatte il Palermo ancora brava Ceravolo e si arriva al rigore per la Royal. A botta sicura tira Fragola, Celauro si sostituisce a Tusa e devia con le mani: espulsione per la siciliana e rigore: batte lo stesso capitano che realizza l’1-3 per la Royal. Ragona cambia il quinto di movimento, stavolta tocca a Ierardi, ma la Royal perde palla a centrocampo e Ciriminna segna a porta vuota. 1-4. E la resa, nonostante i tre sussulti finali di De Sarro che lotta ma non trova il varco giusto, con Tusa insuperabile e la gara si chiude tra la delusione della Royal e Palermo a festeggiare in campo. In classifica sorpasso in vetta del Napoli (3-2 al Reggio Calabria) di tre punti sulla Royal. Domenica prossima turno di riposo per la Final Four di Coppa Italia.

TABELLINO 1-4
ROYAL:Ceravolo, Fragola, Primavera, Sgrò, Losurdo, Corrao, Ierardi, Manitta, De Sarro, Sabatino, Linza, Guerra. All. Ragona
PALERMO: Tusa, Bruno, Puleo, Salas, Di Piazza, Ciriminna, Patti, Minciullo, Mancuso, Celauro, Vaniolo, Ravvolgi. All. Orlando
ARBITRI: Schirripa e Loddo di Reggio Calabria. Crono: Ferraradi Locri
RETI: pt 2’53” Di Piazza, 9’24” Minciullo, 11’27” Di Piazza; st 14’49” Fragola (rig.) (R), 17’25” Ciriminna.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy