Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Futsal Polistena, il ds Ciardullo: 'Noi favoriti? Puntiamo ad un torneo tranquillo, vediamo cosa ci riserverà il parquet'

  • Scritto da Comunicato Stampa
  • Categoria: Serie B

Giuseppe Ciardullo (ph Valentina D'Elia)Giuseppe Ciardullo (ph Valentina D'Elia)Da dirigente, ha da poco concluso l’esperienza agli europei di Kiev con la Nazionale italiana di Minifootball. Una parentesi «bella» ed «emozionante». Come avviene spesso, però, in questi casi a un inizio corrisponde sempre una fine e chiusa l’avventura di Kiev, ora è il momento di dedicarsi interamente al Futsal Polistena Calcio a 5 che, dalla prossima stagione, sarà impegnato nel campionato nazionale di Serie B.
Stiamo parlando del direttore sportivo del club rossoverde, Giuseppe Ciardullo: «Effettivamente – ha affermato – è così: quella di Kiev è stata un’esperienza unica e, se andiamo a vedere, diversa rispetto a una straordinaria realtà rappresentata dal Futsal Polistena, perché mentre in questo caso si tratta di una squadra che vivi giorno per giorno, con la Nazionale italiana di Minifootball devi concentrare tutte le forze in un lasso di tempo decisamente più ridotto. Abbiamo condiviso lo stesso albergo con le altre Nazioni, si è creato davvero un bel clima, ma l’orgoglio più grande è stato il fatto di aver indossato la maglia con il tricolore cucito sul petto. Ci tengo a ringraziare tutti, dai giocatori al mister, passando per lo staff e la dirigenza, con in testa il presidente Gianluca Finazzi e il mio carissimo amico Letterio De Domenico che mi ha coinvolto in questa avventura. Il bilancio, tutto sommato, è positivo».
Prima di concentrarsi sulla nuova stagione, Ciardullo ha voluto fare un excursus di quella che è stata l’annata appena trascorsa: «Facile parlare da fuori. Tutti gli addetti ai lavori consideravano il Futsal Polistena una corazzata, una squadra inarrestabile che doveva obbligatoriamente vincere. In pochi, però, sanno che durante la stagione possono sempre verificarsi degli incidenti di percorso che rendono la strada più tortuosa. Abbiamo avuto diversi infortuni, anche se poi siamo intervenuti con azioni mirate che, alla fine, hanno consentito alla squadra di risollevarsi. L’annata è stata impegnativa e, ci tengo a ribadirlo, nello sport così come nella vita, non devi mai dare nulla per scontato. In Serie C1 c’erano diverse squadre attrezzate, ma all'ultimo ha vinto quella che ha meritato di più».
Spazio anche alla prossima avventura in B: «Il nostro obiettivo è di fare un campionato tranquillo. Noi i favoriti? Puntiamo a raggiungere al più presto la salvezza, dopodiché vedremo cosa ci riserverà il parquet. Siamo consapevoli di aver costruito un roster importante. Con la società abbiamo fatto un bel lavoro, concentrandoci anche su un altro aspetto da non sottovalutare, quello della valorizzazione dei giovani nel mondo del futsal».
In chiusura, Ciardullo ha voluto ringraziare i giocatori che, per vari motivi, hanno deciso di lasciare il Futsal Polistena: «Se siamo qui a parlare di Serie B, il merito è soprattutto loro. Ci tengo a ringraziare tutti, a partire da capitan Varamo, che ha indossato la fascia con orgoglio, dimostrandosi un uomo vero, sia dentro che fuori dal parquet, per poi proseguire con tutti gli altri: Quaranta, Cannizzaro, Galatà, Scopelliti e via dicendo. Il mio grazie va a tutti, perché chi più, chi meno, ha dato il proprio contributo alla causa del Futsal Polistena».
A prendere le redini di Varamo sarà adesso Angelo Creaco: «Non potevamo fare scelta migliore. Angelo tiene tantissimo a questa realtà, saprà farsi valere all'interno del gruppo».

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy