Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Sorridono tutte le calabresi

  • Scritto da Cristoforo Malara
  • Categoria: Serie B

Vittorie importanti di quasi tutte le calabresi, ma anche del prezioso punto ottenuto dalla Futura contro la seconda forza del torneo Mabbonath. La squadra di Alfarano frena i siciliani, favorendo il vittorioso Futsal Polistena che ora si trova a -1. Vince il Traforo agevolmente contro il Guardia Perticara e prosegue la rincorsa al secondo posto occupato dal Bernalda, vittorioso a Policoro. Altra prestigiosa vittoria del Cataforio, che aspetta solo di giocare i play off. Nel posticipo delle 18:00 sul neutro di Paola, la già promossa Magic Crati, batte di misura il New Taranto.

traforo-perticaratraforo-perticaraTRAFORO SPADAFORA-GUARDIA PERTICARA 6-0

Traforo Spadafora: Gallon, Schiavelli, Bracci, Graziano, Dentini, Salerno, Chiappetta G., Caruso, Bisignano, Chiappetta A., Cosentino. All. Sapinho

Guardia Perticara: Mazzei, Lo Giudice, Urio, Cospito, Mancusi, De Fina, Bruno, Urso, Osvaldo, Gagliardi. All. Suriano

Marcatori: 4’00” pt Salerno (Tr), 11’30” pt Cofone (Tr), 19’50” pt Chiappetta G. (Tr), 4’20” st Dentini (Tr), 12’40” st Schiavelli (Tr), 17’10” st Schiavelli (Tr).

fumesfumesF.F. PAOLA - REAL TEAM MATERA 6-3

F.F. Paola: De Brasi,Costa, Fumes, Salerno, Asraoul, Bonocore, Chianello, Argirò, Molinaro, Mauro, Lincoln, Cleber. All. De Giovanni

Real Team Matera: Angiulli, Aruanno, Ostuni, Olivieri, Crapulli, Petragallo, Piliero, Vivilecchia, Chirico, Paolicelli, Gonzales. All. Bommino

Marcatori: Costa 2, Matheus 2, Bonocore, Fumes

 

mascalucia-fpolistenamascalucia-fpolistena

 

A.MASCALUCIA - F.POLISTENA 0-3

A.Mascalucia: Barravecchia, Lauria, Grasso, Saraceno, Intelisano, Gualtieri, Bertone, Pocina, Cristaldi, Anastasi, Di Maria, Spalletta. All. Cristiano. 

Futsal Polistena: Lombardo, Pestich, Diogo, Sorace, Gallinica, De Cario, Costamanha, Juninho, Martino, Solferino, Piccolo. All. Molluso

Marcatori: Diogo 2 e Costamanha

Futsal Polistena Futsal Polistena Dando un’occhiata alle ultime dodici partite, il bilancio è da brividi: undici vittorie e un pareggio. È un Futsal Polistena in formato super quello che sta disputando il campionato nazionale di Serie B. Nella ventesima e terzultima giornata del girone “H”, i rossoverdi hanno espugnato con il risultato di 3-0 il palazzetto del fanalino di coda Agriplus Mascalucia che, dopo questa partita, saluta matematicamente la Serie B e retrocede in Serie C1. Il primo tempo si è concluso con il risultato di parità (0-0), anche se il quintetto di mister Pino Molluso ha avuto diverse occasioni per andare in gol. Nel secondo tempo, il Futsal Polistena ha iniziato a macinare gioco, per poi sbloccare il risultato con Diogo. La rete del 2-0, invece, è stata siglata da Costamanha dopodiché ci ha pensato di nuovo Diogo ad archiviare la pratica con il gol del definitivo 3-0 in favore dei calabresi. Dopo questa giornata – e visto anche il pareggio rimediato dal Mabbonath contro la Polisportiva Futura – il Futsal Polistena (sempre terzo in classifica) accorcia a -1 il divario dai palermitani. Il prossimo turno vedrà i rossoverdi affrontare in casa il Real Parco. Alessandro De Padova Responsabile Comunicazione e Addetto stampa Futsal Polistena Calcio a 5

REAL parco-cataforioREAL parco-cataforioREAL PARCO-CATAFORIO 0-4 

Marcatori: 9'42''st Martino, 10'st Atkinson, 11'st Martino, 14'st Atkinson

Il Cataforio scioglie l'incantesimo in trasferta. Dopo quattro sconfitte consecutive i bianconeri espugnano con pieno merito Altofonte, tana del Real Parco. Punteggio finale 4-0 e servono le doppiette dei pivot Martino ed Atkinson, per superare i siciliani tenuti in gara spesso dal proprio portiere. Gran momento di forma per Martino, anche il suo apporto può risultare fondamentale in ottica play-off, considerate le due doppiette consecutive nelle ultime due uscite stagionali, che consentono all'ex Futura di raggiungere quota 11 in campionato, 13 in stagione. Per Atkinson invece viene raggiunto il gol numero 40 stagionale, il 34 in campionato. Eppure i reggini si sono presentati a questo incontro orfani di due pedine cardine come Cristopher Laganà (ancora out dalla scorsa giornata per un infortunio al naso) e Scopelliti. Non era sicuramente facile contro un Real Parco assetato di punti salvezza. Andando in cronaca, la partenza è tutta per i gialloblu che in tre occasioni si fanno minacciosi; nella prima di queste, a 35'' dall'inizio, colpiscono anche il palo. Cataforio che prende campo col passare dei minuti e conclude più volte verso lo specchio, con Cilione, Atkinson e Martino che a più riprese trovano i salvataggi della difesa siciliana e del portiere in particolare. Nella ripresa si registrano altri due salvataggi sulla linea dei difensori di casa, prima che Martino con un bel diagonale la sblocchi quasi allo scoccare della metà del secondo tempo. Nell'occasione era da poco uscito per infortunio il portiere gialloblu, assolutamente il migliore in campo dei suoi fino a quel momento. È il gol che da' il via ai bianconeri che colpiranno altre due volte nello spazio di altri due minuti. Atkinson insacca sull'assist di Sarica 18'' più tardi, mentre Martino un minuto dopo, sugli sviluppi di un angolo, fissa il parziale sullo 0-3. A chiuderla ci pensa Atkinson per il definitivo poker. Nota stonata, l'uscita anzitempo di Parisi per infortunio. Terzo cleen sheet stagionale (peraltro arrivato come i primi due, in trasferta) per i ragazzi del presidente Sismo, che si confermano la seconda miglior difesa del torneo, dopo la capolista Melilli. Curioso dato statistico, nelle due sfide giocate ad Altofonte, il Cataforio non ha mai subito reti (0-7 e 0-4), vincendo quattro partite su quattro, disputate tra Calabria e Sicilia. A fine mister Praticò ha così commentato: "Partita molto difficile per quanto ci riguarda. Abbiamo iniziato col freno a mano tirato, subendo la loro pressione e le ridotte dimensioni del campo, oltre al fatto che abbiamo avuto ulteriori difficoltà nell'amministrare il possesso. In tal senso, le assenze di Laganà e Scopelliti si sono fatte sentire, proprio loro che ci aiutano tantissimo sul giro-palla. Avevamo pensato di impostare questa gara sulla fisicità e sui contrasti. Bravi i ragazzi a restare sempre concentrati ed a non concedere nulla in difesa. Nella ripresa, credo anche grazie alle maggiori rotazioni e motivazioni nonché alla differenza tecnica, siamo venuti fuori ed alla lunga abbiamo portato a casa l'intera posta in palio. Martino? Sono contentissimo del suo bel momento di forma. Prima ha giocato tanto per la squadra, sacrificandosi, ora sta riuscendo anche a diventare decisivo in fase realizzativa. Lo aspettavamo, lo immaginavamo che sarebbe andata così e che ci sarebbero potute essere delle iniziali difficoltà. La griglia play-off? Ancora può cambiare tutto a due giornate dalla fine. Noi e Regalbuto ci contendiamo il quarto posto, e credo che si deciderà direttamente allo scontro diretto, mentre il Polistena ha riaperto il discorso per il secondo posto, ora distante un punto. Per quanto ci riguarda non possiamo fare calcoli e lasciare il posizionamento finale alla sorte. Giocheremo ogni partita con lo spirito che contraddistingue il Cataforio, con l'intento di vincere a tutti i costi".

Fabrizio Cantarella - Add. Stampa Asd Cataforio -

 

 MAGIC CRATI - NEW TARANTO 5-4

Magic Crati: Lambrè, Prezioso, Egea, Polverazzi, Dudù, Quinellato, Scigliano, Scervino, Metallo, Orsi, Pagliuso, Bisignano. All. Barbuto

New Taranto: Ventimiglia, Lacarbonara, Bolognini, Loconte, L’Ingesso, Sessa, De Risi, Bianco, Dao, Albano, Teodoro, Lacarena, All. Dao 

Marcatori: Quinellato, Scigliano, Scervino, Egea e Dudu

Che carattere ... che squadra ... 
La Magic non è andata in vacanza... i ragazzi di mister Barbuto vogliono onorare il Campionato fino alla fine.
La gara odierna non era facile in quanto il Taranto puó e vuole ancora agganciare il treno dei playoff, tant’è che parte fortissimo portandosi sul 1-3, la rete della Magic viene siglata da Bomber Quinellato.
Il Bisignano non ci sta a perdere e alza il ritmo della gara con un continuo pressing che mette alle corde un volenteroso Taranto, e in meno di 8 minuti ribalta il risultato chiudendo addirittura il primo tempo in vantaggio di 4-3, con le reti di Scigliano Scervino e Egea.
La seconda frazione vede di nuovo un Taranto aggressivo e motivato che previene al pareggio dopo cinque minuti;
adesso la gara diventa molto tattica e spigolosa ma un’azione corale della Magic spezza l’equilibrio, e a due minuti dalla fine viene conclusa con uno splendido gol di Dudu Rech de Moura che fissa il risultato finale sul 5-4.
Il prossimo impegno si disputerà #Venerdì 12 Aprile ore #20:30# al PalaFerraro, dove andrà di scena il derby calabrese contro il PAOLA. (Magic Crati Futsal)

 

POLISPORTIVA FUTURA - MABBONATH 2-2

Marcatori: Rotella e Vergine

La legge del Palazzetto di Lazzaro. Neanche la vicecapolista Mabbonath passa in casa della Polisportiva Futura. La squadra di Alfarano dimostra carattere, grinta e sopratutto di non essere assolutamente con la spia della "benzina" accesa, cogliendo il quarto risultato utile di fila tra le mura amiche. Un punto, questo ottenuto oggi pomeriggio, che avvicina sensibilmente i gialloblù all'obiettivo della salvezza diretta.
Una gara in salita, ma che la Futura ha saputo raddrizzare e persino "rischiato" di portare a casa. Dopo appena un minuto di gioco, Hamici ha battuto Spanti, ma già a 13' e 37'' dalla fine del primo tempo, Rotella ha timbrato il pari, grazie all'aiuto del palo. Il gioco è serrato in questa particolare fase della gara, il Mabbonath si dimostra squadra molto tecnica e solida, è Montevago a 12' 50'' a zittire ancora il numeroso pubblico presente sugli spalti del Palazzetto.
Ma la Futura versione girone di ritorno è dura a morire. Ripartenza di Rotella, che sulla sinistra affonda e mette dentro per l'ottimo inserimento di Fabiano Vergine, che quest'oggi ha lottato come un leone.
L'impressione è che la gara possa avere da un momento all'altro la svolta decisiva, le due squadre non speculano, ma si affrontano in maniera maschia ma corretta. La difesa, con il solito Labate, non sbanda nonostante il poderoso attacco dei siciliani, che hanno superato quota 100 reti al pari della capolista Melilli.
 La ripresa è giocata palla su palla. La Futura si difende molto bene, a volte appoggiandosi a qualche miracolo del solito concentratissimo Spanti, mentre mister Alfarano pesca dalla panchina molti calciatori in grande spolvero, i vari Quattrone, Aquilino, Mallamaci e non solo. Doppio palo della squadra di casa che fa gridare al gol, di Quattrone e Rotella, ma alla fine le squadre si dividono, giustamente, la posta in palio, premio per una gara ben giocata e sopratutto molto godibile. Una gara di squadra, che certifica l'ottimo lavoro svolto in questa stagione dallo staff tecnico e dalla società.
 Futura che ora vanta 16 punti in graduatoria, tre in più del Catania, sconfitta in casa dal Mascalucia, e che sabato prossimo avrà la clamorosa occasione di chiudere i conti con la salvezza, rendendo visita all'Agriplus Mascalucia fanalino di coda: un'altra settimana di lavoro e sacrificio... (Facebook ASD Polisportiva Futura)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy