Logo

Ecosistem Lamezia Soccer, blitz in casa della Futura

 

Un'azione di gioco del match tra Futura e Lamezia SoccerUn'azione di gioco del match tra Futura e Lamezia Soccer

Inizia col piede giusto il Cosenza di mister Chiappetta che espugna il difficile campo del Pro Nissa. La squadra calabrese ha assestato i colpi decisivi nelle battute iniziali per poi gestire il match a proprio piacimento, senza grossi patemi d’animo. Nella ripresa il Pro Nissa ha provato a rientrare in partita, ma le micidiali ripartenza degli ospiti hanno chiuso la contesa.
Spettacolare botta e risposta nel derby tra la Futura ed il Lamezia con questi ultimi che vincono in rimonta sul filo di lana. Una gara divertente con un finale thriller, nel quale ha prevalso la maggiore lucidità degli uomini di Carrozza, da stasera in testa alla classifica insieme al Gear Sport.
Tanto rammarico per il Bovalino, che dopo essere stata sotto era riuscito ad agguantare i siciliani con un super Scervino. La squadra di Venanzi con un pizzico di cattiveria in più, avrebbe potuto tranquillamente tornare a casa con un risultato positivo. Ma nulla è perduto per il team ionico, apparso in grande crescita.

POLISPORTIVA FUTURA - ECOSISTEM LAMEZIA SOCCER 5-6

Rotella (2), Monterosso aut. Modafferi, Labate (PF); Deodato (2), De Masi, Iozzino, Caffarelli (ELS)

Clamorosa beffa e suicidio perfetto, la si può vedere da qualsiasi angolo la si vuole, di certo la Polisportiva Futura rimedia il secondo ko su due gare e permette al Lamezia Soccer di tornare a casa con il primo blitz esterno.
I ragazzi reggini sempre avanti, tranne per 29 secondi, gli ultimi della partita, quelli intercorsi dal gol decisivo di Caffarelli e il fischio finale della contesa.
Gara spigolosa, giocata sotto una vera e pria cappa di calore che non ha dato tregua ai protagonisti in campo. La Futura ha iniziato la gara in maniera contratta, poi è uscita alla distanza con la rete del vantaggio firmarta da Rotella con una grande girata al centro dell'area ospite, era il 15'37".
Il vantaggio scuote i ragazzi di Alfarano, che iniziano a proporre trame e manovre interessanti. Ma Pannuti e Modafferi si divorano il bis a pochi passi dall'estremo difensore Sperlì. E così a 10'32'' si materializza la prima doccia fredda del pomeriggio, con il diagonale vincente di De Masi, lasciato colpevolmente solo.
La squadra così se la prende in mano Josè Rotella, come spesso accade. Al minuto 8'36", ottima giocata del sudamericano, lanciato dall'ottimo capitan Pannuti, il Lamezia deve raccogliere la sfera in fondo al sacco.
Il finale di frazione è un'ecatombe di occasioni divorate dai gialloblù. Al minuto 6'20' la traversa da due passi di Monterosso, poi il taccuino dice delle possibilità gol capitate sui piedi di Scappatura e Rotella, prima salva il portiere lametino, poi la sfera si spegne sul fondo. A 49 secondi dal riposo, la Futura si fa beffare da Deodato, che permette ai suoi di chiudere sul 2-2.
La ripresa è un romanzo di una partita giocata ad altissimi ritmi. Alfarano deve inizialmente tenere fuori Rotella, che uscirà dal campo senza una stilla di energia. Proprio il talentuoso sudamericano scambia con Labate al 16'55'', la palla è sul fondo. Medesimo finale al 13'55', Modafferi stavolta conclude sull'esterno della rete. Un minuto dopo, acora il numero 9 della Futura riceve palla da tre metri dalla porta dal monumentale Labate, sfera fuori per la disperazione della panchina di casa. A 11'40'' altro scambio Labate-Rotella davanti all'area lametina, sfera respinta dal muro. Al 7'29" il gol del 3-2 firmato da Modafferi, al culmine di un magnifico scambio tra Pannuti e Labate. Passano solo 20' e Iozzino sorprende la squadra di casa e Spanti, 3-3. Palo con una botta al volo di Modafferi, poi tiro a lato da pochi passi di Labate, preluio al gol a 216 di Rotella, che stoppa una sfera giunta da dietro, salta il portiere e insacca. Dodici secondi dopo, Caffarelli da due passi batte una Futura ancora troppo molle e distratta in difesa. Non è finita. A 1'18'' nuovo vantaggio firmato da Nino Labate, che con una botta sembra poter dare ai suoi la zampata per la vittoria. A 45' dal termine, il gol beffardo, da posizione defilatissima di Caffarelli e a 29' dalla fine, ripartenza due contro zero e per Deodato è fcailissimo metterla nel sacco.
Delusione Futura e gioia Lamezia: è dura da accettare per i gialloblù, ma questo sport bellissimo a volte può essere decisamente crudele. (Facebook ASD Polisportiva Futura)

PRO NISSA - PIROSSIGENO CITTA' DI COSENZA 2-4

Marcatori Cosenza: Marchio, Del Ferraro, Zafra, Marchio

ARCOBALENO ISPICA - BOVALINO 6-4

Marcatori Bovalino: Crespo, Scervino (3)

CalabriaFutsal.it ©. Tutti i diritti riservati
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy