Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Bisignano e PC5 chiamano, Futsal Polistena risponde

  • Scritto da Santo Gallo
  • Categoria: Serie C1

Il gol del momentaneo 1-2 del Bovalino a Mirto, firmato da OliveriIl gol del momentaneo 1-2 del Bovalino a Mirto, firmato da OliveriBisignano Magic Games e Polistena C5 chiamano, Futsal Polistena risponde. Questo il sunto della nuova puntata della volata per la B andata in scena questo sabato. Una giornata che quindi si è rivelata interlocutoria, perlomeno per la zona promozione diretta/play-off, diventata ormai irraggiungibile per tutte le squadre che ne sono fuori, visto che le prime cinque hanno vinto tutte, dilatando ulteriormente il loro margine su chi insegue.
Dicevamo della volata per il primato: il Bisignano Magic Games ha sommerso di gol (cinquina per AF9) la malcapitata Roglianese; il Polistena C5 ha ritrovato confidenza con la vittoria ad Amantea, anche se per il Branco di mister Spanò è stata tutt’altro che una passeggiata contro i blucerchiati, ora pericolosamente a -8 dal quintultimo posto; la capolista Futsal Polistena, che ha iniziato il suo match conoscendo il risultato delle rivali, non si è lasciata sopraffare dalla pressione di dover vincere a tutti i costi per mantenere la vetta e ha mostrato la reazione che da essa ci si aspettava dopo quei 7’ da incubo a Catanzaro, superando per 7-4 il lanciato GLS Kroton.
Dietro alle prime tre della classe ok l’LM Mirto, che si è dimostrato ancora una volta pressoché imbattibile sul proprio campo, dove da nove gare consecutive vige l’“1 fisso”: niente da fare per il Bovalino; bene anche LS Spadafora Games Traforo, corsara a Gioiosa contro una Sensation Profumerie, che vede Il minuto di silenzio a Gioiosa tra Sensation e Traforo SpadaforaIl minuto di silenzio a Gioiosa tra Sensation e Traforo Spadaforaanch’essa allontanarsi il decimo posto.
Nella zona "rossa" vittorie casalinghe fondamentali per Maestrelli e Città di Cosenza, rispettivamente ai danni di Lamezia Soccer ed Enotria Five Soccer: due successi che permettono alle due compagini di risalire la china e che accorciano terribilmente la classifica nella lotta per la salvezza diretta, la quale ora vede quattro squadre racchiuse in soli due punti e più staccate GLS Kroton e Lamezia Soccer, alle quali probabilmente manca un ultimissimo acuto per la completa tranquillità. 
Ricordiamo infine che su tutti i campi è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare il capitano della Fiorentina Davide Astori, scomparso domenica scorsa.

FUTSAL POLISTENA – GLS KROTON 7-4 

Marcatori: pt 1’ Wellington (FP), 6’ Pratticò (FP), 11’ Cimino (K), 27’ autogol (FP), 31’ Ecelestini; st 32’ Wellington (FP), 35’ Ecelestini (FP), 37’ Dile Gomes (FP), 44’ Cimino (K), 60’ L. Martino (K), 61’ Tricoli (K)

Inizio gara Futsal Polistena-GLS KrotonInizio gara Futsal Polistena-GLS Kroton

Il Futsal Polistena vince meritatamente la prima delle quattro finali da qui fino al 7 aprile e si conferma capolista del campionato.
La partita contro il Kroton non è mai stata in discussione: rossoverdi sul 2-0 già dopo 6’ grazie a Wellington e Pratticò. La formazione di Orto ha accorciato le distanze con Cimino sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma i padroni di casa non hanno lasciato scampo agli avversari, trovando il 3-1 e il 4-1 con un autogol e un’azione “da play-station” confezionata dal trio Creaco-Wellington-Ecelestini e finalizzata in maniera vincente da quest’ultimo.
Nella ripresa altra accelerata devastante firmata da Wellington, Ecelestini e Dile Gomes e partita virtualmente chiusa: gli ospiti hanno inserito verso il 15’ il portiere di movimento per cercare di riaprirla, ma sono riusciti solo a rendere meno pesante il passivo grazie alle reti di Cimino, Luigi Martino e Tricoli,  a segno proprio a pochi secondi dal fischio finale.

BISIGNANO MAGIC GAMES – ROGLIANESE 17-1

Marcatori: pt 3’ Gil, 9’ Ferraro, 11’ Metallo, 14’ Bartella, 21’ De Oliveira, 25’ Ferraro, 28’, 29’ Gil; st 32’ A. Bisignano, 33’ Stumpo (R), 37’ De Oliveira, 39’ Vinicius Orsi, 41’, 44’, 50’ Ferraro, 53’ Gil, 55’ Bier, 57’ Iaquinta

MANITA. AF9, cinque gol che gli permettono di salire a quota 27 in classifica marcatori MANITA. AF9, cinque gol che gli permettono di salire a quota 27 in classifica marcatori Poco da commentare sull’incontro di oggi tra Bisignano Magic Games e Roglianese, i padroni di casa, squadra di vertice, contro il fanalino di coda Roglianese, squadra che ad oggi ha collezionato zero punti in classifica, ormai matematicamente retrocessi in serie C2, mentre per la compagine bisignanese altri tre punti per raggiungere la vetta del campionato. La Magic parte forte con due occasioni per Ferraro e Orsi respinte da Falbo. Il goal, comunque, arriva al 3’pt con Gil. Sempre Gil subito dopo si vede deviare da Falbo in corner un bel tiro, nell’azione successiva tira da fuori Andrea Bisignano e il portiere roglianese devia ancora una volta in angolo la palla. All’8’pt raddoppio di Ferraro, dopo tre minuti arriva la terza rete con un tiro da fuori di Metallo. Una prima frazione di gioco totalmente di marca locale. Al 14’pt goal della Magic con Bartella, mister Barbuto sta facendo girare tutti gli uomini a disposizione, visto l’agevole incontro odierno. Al 21’pt quinta rete per i padroni di casa con il neo acquisto De Oliveira. Le occasioni per la Magic si susseguono continuamente, da segnalare la traversa esterna di Bier. Al 24’pt secondo goal personale di Ferraro, al 27’pt settima rete per la Magic messa a segno da Gil e sempre il brasiliano due minuti dopo firma la tripletta personale per l’8-0 che chiude il primo tempo di gioco.
A inizio ripresa si vede finalmente in attacco la Roglianese con Stumpo che calcia alto sulla traversa. Al 2’st goal per i padroni di casa con Andrea Bisignano, due minuti dopo arriva il goal degli ospiti con Stumpo. Al 7’st la Magic fa cifra doppia di reti con De Oliveira, due minuti più tardi altra rete con Orsi.
Al 12’st dodicesima rete con un bel colpo di tacco di Ferraro. Tra le varie azioni che la compagine bisignanese effettua, segnaliamo un’altra traversa colpita questa volta da Mattia Iaquinta. Al 14’st ancora Ferraro a segno con una bomba da fuori. Al 20’st quinta rete personale per bomber Ferraro, risultato che si amplia da minuto a minuto. Al 24’st quindicesima rete locale con Gil, dopo due minuti insacca il goal personale Bier. Al 28’st diciassettesima e ultima rete per la Magic con Mattia Iaquinta, per il boato del pubblico presente.
Finisce 17-1 per la Bisignano Magic Games, niente da aggiungere, il risultato parla da solo. Prossimo impegno per la squadra del presidente Reda sabato 17 a Lamezia contro la squadra locale. (Emanuele Iaquinta – Bisinews)

AMANTEA – POLISTENA C5 1-3

Marcatori: pt 8’ Cosoleto, 15’ Miraglia (A), 30' D'Agostino; st 32’ Monterosso

Riccardo D'Agostino esulta dopo aver realizzato il gol del 2-1 per il PC5Riccardo D'Agostino esulta dopo aver realizzato il gol del 2-1 per il PC5Anche stavolta è arrivata una buona prestazione tra le mura amiche per l'Amantea, ma ciò non è bastato per fermare la grande sorpresa di questo campionato Polistena C5, che si è imposta per 3-1. Ospiti in vantaggio già all'8' col bomber Cosoleto, ma l'Amantea reagiva e 7' pareggiava grazie a Riziero Miraglia. Match tiratissimo, con le due squadre, animate dalla necessità di dover per forza fare bottino pieno, che lottavano strenuamente per superarsi: la prima frazione sembrava destinata a terminare in parità, ma proprio allo scadere arrivava il colpo di coda di D'Agostino a rovinare i piani dei padroni di casa e a permettere agli ospiti di andare negli spogliatoi sulle ali dell'entusiasmo. 
Nella ripresa pronti, via e Monterosso faceva 3-1: un'altra mazzata, dunque, per l'Amantea che, sfiorato clamorosamente il 2-3 con Miraglia subito dopo, nei minuti successivi provava a riaprirla invano, anche a causa dell'imprecisione dovuta della stanchezza affiorata per le assenze di Mammola, di De Luca (ko nel primo tempo) e ld condizioni precarie del febbricitante Filice.  A vincere così erano i rossoverdi, mentre per i padroni di casa il cammino verso la salvezza si fa sempre più complicato. 

LM MIRTO – BOVALINO 5-3

Marcatori: pt 1’ Zurlo (B), 7’ F. Berardi (M), 12’ Oliveri (B), 20’ Biasi (M); st 49’ A. Berardi (M), 52’, 55’ F. Berardi (M), 61’ Avarello (B)

L'esultanza di Zurlo dopo il gol del momentaneo 0-1L'esultanza di Zurlo dopo il gol del momentaneo 0-1L’LM Mirto continua a vincere nel proprio palazzetto e anche col Bovalino conquista tre punti che gli permettono di consolidare il suo quarto posto con un occhio sempre alla zona podio.
Un match molto fisico sin dai primi minuti, quello contro la formazione amaranto, alla ricerca di un altro risultato utile, dopo le vittorie con Città di Cosenza e Sensation, per tirarsi fuori dalla zona “rossa” della classifica.
Proprio gli ospiti passavano in vantaggio dopo appena 1’ grazie ad una “zampata” di Zurlo sugli sviluppi di un calcio di punizione.
Altra partenza ad handicap nel proprio fortino per i biancazzurri dunque ma, come spesso è accaduto, arrivava immediata la reazione: i ragazzi di Loria infatti prima sfioravano il pari, con Patamia autore di un miracoloso Fabiano Berardi, festeggiato da Cuceli dopo il suo eurogolFabiano Berardi, festeggiato da Cuceli dopo il suo eurogolsalvataggio sulla linea e poi, sul prosieguo dell’azione, Fabiano Berardi con un fantastico tiro al volo dal limite s’inventava il “gol del sabato” per l’1-1. Dopo questo botta e risposta si proseguiva con azioni da rete da una parte e dall’altra fino a quando il Bovalino non trovava ancora una volta il vantaggio: questa volta era il Pallone d’Oro in carica a travestirsi da assistman regalando dalla destra a Oliveri il pallone del 2-1 per i suoi. Il nuovo pari dei padroni di casa arrivava al 20’ grazie ad una punizione di Biasi: si andava così al riposo sul 2-2.
Nella ripresa il risultato non si sbloccava, fino a quando il Mirto non imprimeva al match una violenta quanto decisiva accelerata, siglando tre gol in rapida successione ancora con Biasi e due volte Fabiano Berardi, che faceva così tripletta, portandosi, come si dice in gergo, il pallone a casa. Per il Bovalino, che anche a Mirto ha dimostrato di non meritare la posizione che occupa, il gol di Avarello nel finale col portiere di movimento serviva solo a rendere meno amara la sconfitta.
Nelle file dei padroni di casa, assente l’influenzato Avena, da segnalare la buona prova di Cuceli, autore di pregevoli interventi.

SENSATION PROFUMERIE – LS SPADAFORA GAMES TRAFORO 3-7

Marcatori: pt 3’ G. Cremona (S), 4’ Salerno (T), 5’ Cosentino (T), 8’ Minnella (S), 13’ Taibi (T), 30’ Lovatel (T); st 41’ Buffone (T), 43’ G. Cremona (S), 44’, 61’ Lovatel (T)

Ingresso in campo di Sensation Profumerie e Traforo SpadaforaIngresso in campo di Sensation Profumerie e Traforo SpadaforaLa Sensation Profumerie C5 cade in casa con l’LS Traforo Rossano: i ragazzi di mister Gallo non riescono a compiere l'impresa dell’andata e chiudono il match con il risultato finale di 3-7. Dopo appena 3 minuti di gioco, i padroni di casa passano in vantaggio con G. Cremona ma dura poco, infatti un minuto dopo, il Traforo trova il pari con Salerno e raddoppia al 5' minuto con Cosentino. La squadra casalinga reagisce ma è sfortunata sotto porta (doppio palo) e all'8’ minuto arriva il pari con Minnella. Al 13' minuto, gli ospiti passano in vantaggio grazie ad un tiro da centrocampo dell'estremo difensore Taibi e sul finale del primo tempo raddoppiano il vantaggio con Lovatel. Nella ripresa, dopo un doppio tentativo dei padroni di casa, gli ospiti al 12' minuto si portano sul 2-5 grazie alla rete di Buffone. Da questo punto in poi fino alla fine della gara, mister Gallo per la squadra gioiosana gioca la carta del portiere di movimento e arriva la rete del 3-5 di G. Cremona. Ma il Traforo fa pesare la distanza in classifica e si porta sul 3-6 con il goal di Lovatel su calcio d'angolo dalla sinistra. La Sensation Profumerie C5 ci prova fino alla fine ma un altro goal di Lovatel chiude il match su risultato finale di 3-7. (Marta Mazzone - A.S. Sensation Profumerie)

 Francesco Bagnato (Maestrelli), ha chiuso i conti Francesco Bagnato (Maestrelli), ha chiuso i contiMAESTRELLI – LAMEZIA SOCCER 5-3

Marcatori: pt 9’ Arcudi (M), 16’ G. Spanò (M), 24’ Deodato (L); st 31’ Montesanti (L), 41’ Giunta (M), 47’ Gerbasi (L), 53’ Giunta (M), 54’ Bagnato (M)

Gara molto intensa quella vista oggi al Mirabella, grazie anche ad un Lamezia Soccer che, nonostante possa ritenersi fuori dal giro play out, ha disputato una gara di grande piglio e determinazione. 
La Maestrelli passa in vantaggio al 9’ con Arcudi con un gran tiro da fuori, al 16’ raddoppio con Spano' Giuseppe che dà l'illusione di una gara nettamente in discesa. Ci pensa Deodato al 24’ ad accorciare le distanze e Montesanti al primo minuto della ripresa a pareggiare. La Maestrelli riesce a riportarsi in vantaggio all'11’ con Giunta, pero' il Lamezia non molla e pareggia al 17’ con Gerbasi. Poi nel giro di un minuto, 23 e 24, ci pensano Giunta e Bagnato a chiudere le l'ostilità consegnando alla Maestrelli di mr. Lorenti tre punti che in questo momento valgono oro. (Maestrelli C5)

CITTA’ DI COSENZA – ENOTRIA FIVE SOCCER 4-0

Marcatori: pt 16’ Milano; st 35’ Pagliuso, 61’ Milano, 62’ Pagliuso

Una fase di gioco del matchUna fase di gioco del matchIl Città di Cosenza di mister De Marchi sfodera la partita perfetta e rifila un poker all’Enotria Five Soccer. Al PalaFerraro i catanzaresi vanno vicini al vantaggio in ripartenza con Brandonisio, ma Cuconato si supera, poi ecco l’1-0 per i Lupi con Milano, che al 15’ finalizza sul primo palo un’azione cominciata da rimessa laterale. Successivamente da segnalare in particolare due parate importanti di Loprieno su Milano e Potestio, così la prima frazione termina sul punteggio di 1-0.
Il Città di Cosenza festeggia l'importante successo ottenutoIl Città di Cosenza festeggia l'importante successo ottenutoNella ripresa l’Enotria Five sale in pressione per recuperare il punteggio, ma al 35’ Pagliuso pesca il jolly e infligge un duro colpo ai tentativi di rimonta degli ospiti che, non sbloccandosi la situazione nei minuti successivi, tentano la carta del portiere di movimento (18’). La mossa però non sortisce gli effetti sperati, visto che il Città di Cosenza si dimostra impenetrabile e in pieno recupero trova modo di arrotondare il punteggio grazie a Milano, che infila a porta sguarnita. L’Enotria Five allora tira i remi in barca inserendo di nuovo Loprieno, ma c’è tempo anche per la doppietta personale di Pagliuso: Cuconato raccoglie la palla e lancia il giovane compagno di squadra che controlla di testa e, spalle alla porta, si gira col classico movimento da pivot, facendo secco Loprieno per il definitivo 4-0 dei cosentini, i quali hanno così conquistato un successo di fondamentale importanza per continuare a credere nella salvezza diretta.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy