Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Anno nuovo, stesso leit motiv: le prime vincono ancora

  • Scritto da Santo Gallo
  • Categoria: Serie C1

Prima giornata di ritorno e di questo 2019 senza sorprese, perlomeno nelle prime quattro posizioni. Sensation ProfumerieSensation ProfumerieSono infatti arrivati successi per le due battistrada Polistena C5 e Bovalino (ok su Hellas Cirò Marina e Maestrelli), per la Pirossigeno Città di Cosenza (vittoriosa nel finale sul Città di Fiore e terza sub judice in attesa del pronunciamento sul ricorso alla nota decisione del TFT) e per la Casolese, che dimentica la delusione per l'esito della Final Four e s'impone con autorevolezza al PalaPace contro il Vibo C5. Sempre a Vibo, la fresca vincitrice della Coppa Italia Kroton, falcidiata da infortuni e squalifiche, cede invece il passo ad una superlativa Lamezia Soccer che la scavalca al quinto posto. Attenzione però, perchè se il CR Calabria dovesse confermare la regola dei 10 punti come negli ultimi anni, la semifinale play-off tra seconda e quinta al momento non verrebbe disputata. Per quanto riguarda il Kroton, piccolo "off topic": il Comunicato n. 497 della Divisione Calcio a 5 ha ufficializzato date e abbinamenti della fase nazionale di Coppa Italia. I pitagorici sono stati inseriti nel Triangolare H con la vincitrice della Coppa Italia CR Puglia (ancora da decretare) e con l’abruzzese Atletico Sambuceto. Classica formula da triangolare, con prima gara il 12 febbraio tra il Kroton e la vincente pugliese. Le altre due giornate con in campo l’Atletico Sambuceto il 19 e il 26 febbraio. 
Tornando ai fatti di oggi, tutto facile per l’Enotria Five Soccer, che ne segna addirittura 18 ad una Roglianese ormai rassegnata al suo destino. Ritorno in campo condito da due reti per Diego Sicilia, per i catanzaresi un buon viatico in vista della ben più impegnativa trasferta di sabato a Mirto. La formazione del presidente Salvino, forse ancora in vacanza, viene battuta con un rotondo 7-2 da una maiuscola Sensation Profumerie che passa nella parte destra della classifica sorpassando proprio il team allenato da Loria.

POLISTENA C5 – HELLAS CIRO’ MARINA 7-2

Marcatori: pt Sinopoli (HC), Politanò (2); st Monterosso (3), Politanò, Napoli, Belfiore (HC)

Francesco Politanò (PC5)Francesco Politanò (PC5)È un Polistena Calcio a 5 spumeggiante quello visto oggi contro l’ Hellas Ciró Marina orfano del bomber Mummolo; nonostante la rete di Sinopoli abbia illuso la squadra ospite portandola in vantaggio al 12’, Politanó rialza immediatamente la propria squadra con una doppietta e, allo scadere del primo tempo, Monterosso sigla la rete del doppio vantaggio. Il secondo tempo continua sugli stessi ritmi della prima metà con il PC5 a fare la partita e l’ Hellas a difendere con ordine ma poca incisività; i rossoverdi approfittano della giornata grigia della compagine Crotonese e allungano ulteriormente il vantaggio ancora con Monterosso e Politano (3 reti per parte) oltre alla prima rete in questo campionato del ritrovato Francesco Napoli. Il Cirò trova la seconda rete ma non serve. Il PC5, dopo le ultime uscite incolori del 2018, parte quindi con il piglio giusto dimostrando grande determinazione. Per quanto riguarda l’ Hellas Ciró sicuramente non sono queste le partite da vincere e avrà certamente modo di rialzarsi dopo questa brutta prestazione. (Polistena Calcio a 5)

BOVALINO – MAESTRELLI 3-1

Marcatori: 2’ Calabrò (M), 5’ Maza, 11’ Campolo; st 38’ Avarello

Luan MazaLuan MazaAnno nuovo? Stessa storia! Gli amaranto trovano l'ennesima vittoria in casa nel turno infrasettimanale subito dopo la sosta natalizia. Questo è il successo del gruppo, in una partita maschia e molto insidiosa.
Passa infatti in vantaggio la Maestrelli, con Calabrò bravo e fortunato a trovare una perla dalla distanza. Gli amaranto si svegliano e non ce n'è: Maza e Campolo ribaltano con 2 grandi gol, sebbene gli uomini di Mister Venanzi sprechino un tiro libero in chiusura di tempo.
Partita nervosa nella seconda frazione, ma Avarello trova il tris per i padroni di casa che si dimostrano più volte pericolosi legittimando ulteriormente il vantaggio. Il match si chiude 3 a 1, e sabato sarà un'altra battaglia! (Facebook Bovalino C5)

PIROSSIGENO CITTA’ DI COSENZA – CITTA’ DI FIORE 4-2 (giocata lunedì)

Marcatori: pt 17' R. Chiappetta (CS) 25' Galiano (CS) 30'+1' Mannella (CF); st 58' Mannella (CF), 63', 64' Bruno (CS)

GOL E ASSIST. Raffaele ChiappettaGOL E ASSIST. Raffaele ChiappettaVince la Pirossigeno Città di Cosenza al termine di un finale rocambolesco e ricco di colpi di scena. Insomma, all’interno di un match tattico e bloccato, la maggior parte delle emozioni sono racchiuse tutte negli ultimi 7’ (recupero compreso).
Padroni di casa con più di un elemento ancora non nella forma migliore, ospiti che fanno la loro partita, ma che subiscono l’impeto di Raffaele Chiappetta, che al 17’ sblocca il match con un diagonale dalla destra infilatosi sotto le gambe di Mosca e al 25’ serve l’imbucata a Galiano per il 2-0. Il Città di Fiore non demorde e nel recupero trova il gol con Mannella, direttamente su punizione.
Nella ripresa cambia poco: da segnalare un palo di Galiano, dopo un pasticcio in fase difensiva degli ospiti, e una parata decisiva di Gervasi sul capovolgimento di fronte. La partita, come scritto, si accende al 57’, quando Mannella, nuovamente su calcio piazzato quasi dal limite, la mette sotto l’incrocio per il 2-2. Poi occasione in ripartenza per il Città di Fiore, la Pirossigeno che colpisce un altro legno con un colpo di tacco del neo acquisto (ed esordiente) Adelmo e mister Stancati che, con la canotta di portiere di movimento, rischia il tutto per tutto per provare a vincere: scelta che paga, visto che è Lido Bruno a farsi trovare pronto sulla sinistra (su suggerimento proprio di Stancati) ad insaccare al 63’. Lo stesso Bruno, con Mosca avanzato, firma poi a porta sguarnita il gol del definitivo 4-2 a tempo praticamente scaduto.

VIBO C5 – CASOLESE 2-5

Marcatori: pt De Rose (C), Briga (V), C. Fortino (C); st Rovito (C), Briga (V), Colla (2) (C)

LAMEZIA SOCCER – KROTON 4-1

Marcatori: pt 5' L. Martino (K), 29' Brandonisio; st 50' Deodato, 60' Gerbasi, 62' Morelli

SENSATION PROFUMERIE – MIRTO 7-2

Marcatori: pt Cremona, Roccisano, Clemente, Roccisano (2); st A. Savoia (M), De Vincenti (M), Cremona (2)

Roccisano (Sensation Profumerie)Roccisano (Sensation Profumerie)Inizia con una splendida vittoria il girone di ritorno dei ragazzi di Mister Milano che si impongono con forza sugli ospiti dell’LM Mirto con un vantaggio di 7-2. Giusto approccio alla gara per la Sensation Profumerie C5 che sblocca il primo tempo con Cremona, raddoppia con Roccisano, triplica con Clemente. Sul finale Roccisano fa tris personale di reti e chiude la prima frazione di gioco sul risultato parziale di 5-0. Nella ripresa, Mister Loria schiera il portiere di movimento e inizialmente si rivela una mossa azzeccata infatti l’LM Mirto accorcia le distanze prima con Savoia e poi con De Vincenti, ma poco dopo Cremona segna il 6-2 per i biancorossi e allarga nuovamente il divario fra le due squadre. La partita si chiude con Cremona che fa tris e ferma il risultato finale sul 7-2 per i gioiosani. Bella prestazione per la Sensation Profumerie C5 di Mister Milano che dedica questa vittoria a tutti i suoi ragazzi con un pensiero speciale al Capitano Fabio Jervasi che, sia in campo che fuori, sostiene e incita i compagni con umiltà ed entusiasmo. (Marta Mazzone - Addetto Stampa Sensation Profumerie C5)

ENOTRIA FIVE SOCCER – ROGLIANESE 18-3

Marcatori: pt 1’ Giampà, 3’ A. Capicotto, 8’, 9’ Zurlo, 11’ A. Capicotto, 13’ De Masi, 14’ Marsico (R), 19’ Madia, 27’ Patamia, 29’ Monterosso; st 33’ Patamia, 35’ Zurlo, 43’ Posella, 45’ Madia, 53’, 54’, 55’ De Masi, 58’ Sicilia (R), 59’ Patamia, 59’’30’’ Patamia, 60’ Sicilia (R)

Partita senza storia al PalaGallo, dove l’Enotria Five Soccer ha avuto gioco facile contro i giovani della Roglianese, che ormai puntano solo a concludere e onorare sino in fondo il campionato.
Match indirizzato sin da subito sui binari dei giallorossoneri. Nella prima frazione pochi i sussulti degli ospiti, arrivati (gol compreso) soprattutto per merito del “veterano” Tommaso Marsico: nei catanzaresi, che hanno fatto ruotare tutti gli elementi in distinta (a parte Borelli) esordi in C1 per il portiere 2001 Simone Critelli e per il ’99 Antonio Madia, autore di una doppietta.
Nella ripresa la Roglianese continuava ad incassare i gol dell’Enotria Five (a segno con otto uomini diversi) con senza colpo ferire, così mister Sicilia, a 47 anni, decideva di togliersi la tuta e di indossare la canotta di portiere di movimento per dare quantomeno una scossa alla sua squadra: lo stesso Sicilia nei minuti finali si rendeva protagonista siglando due reti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy