Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Casolese primato difeso con le unghie

  • Scritto da Cristoforo Malara
  • Categoria: Serie C2/A

Casolese Domenico sport Casolese Domenico sport Le odierne gare sembrano avere ristretto il novero delle potenziali candidate alla vittoria finale a solo due squadre. Ovviamente è ancora presto per emettere sentenze ma, l’inerzia con la quale la Casolese continua a vincere ed il Città di Fiore a splendere danno al torneo, almeno per il momento, una prospettiva delimitata. La Casolese unica imbattuta del girone ancora una volta raddrizza a proprio favore una gara che sembrava prendere una piega diversa rimontando per due volte gli ospite della Domenico sport suggellando, alla fine la vittoria, grazie a Marino. Sprizzando salute da tutti i pori il Città di Fiore domina in lungo ed in largo il Futsal Kroton dando un colpo decisivo alle eventuali chance di lotta per il primato. Dietro le due battistrada c’è un solco di quattro punti. Non riesce, infatti la Futsal Fortuna il compito di sbancare il campo del Crescendo che, per le occasioni create ha da recriminare su di un risultato che le sta decisamente stretto. Frenata casalinga del San Marco costretta alla divisone della posta da una Boscolandia che per lungo tempo ha condotto la gara venendo rimonta nel finale. Crisi profonda in casa della Hellas Cirò. La pratica e bella squadra vista ad inizio stagione sembra essere svanita. La netta sconfitta con al quale il Real San Fili la rimanda battuta ne decreta una drastica involuzione negativa. Vittoria in extremis della Silver City capace di complicarsi la vita contro una mai doma Real Luzzese capace di rimontare l’iniziale triplo svantaggio per poi cedere l’intera posta a 5’ dal termine.

CASOLESE – DOMENICO SPORT 4 - 3

Marcatori: Quirino (DS), Quirino (DS), Serra (CA), Rovito (CA), Martini (DS), Romeo (CA), Marino (CA)

Casolese Casolese La partita giocata oggi al Palazzetto delo Sport di Casole Bruzio di Casali del Manco è veramente per cuori forti, succede di tutto con la Casolese che, riesce a ribaltare il punteggio nei minuti finali. Veniamo alla cronaca. Ottima la cornice di pubblico, sono circa 200 gli spettatori per una gara che prevede grande spettacolo, e cosi è. La Casolese parte subito con il portiere in movimento e schiaccia la Domenico Sport nella propria metà campo, la squadra tirrenica resiste e prova a ripartire in contropiede ma non succede nulla fino al 12’ quando a porta sguarnita gli uomini di mister Abramo colpiscono dalla propria metà campo con Quirino. La Casolese prova subito a reagire ma il portiere e capitano Luca Bruno è sempre molto attento e bravo a chiudere ogni varco, fino al 20’ quando ancora con Quirino da centrocampo e col portiere Fato fuori dai pali beffa di nuovo la Casolese. La Domeico Sprot del Presidente Pieruccio Carbone è in vantaggio per 2-0 sdul campo della capolista, grande gioia per i giocatori che si abbracciano e festeggiano.Casolese Domenico sport centrcampoCasolese Domenico sport centrcampo La Casolese riparte subito, stordita dall’1-2 ospite prova subito con tutti i propri uomini e riesce a trovare il gol del 1-2 al 30’ con Roberto Serra, migliore in campo oggi. Si va negli spogliatoi. Nel secondo tempo la partita riserva ancora grandissime emozioni, io padroni di casa colpiscono diversi legni e il portiere Luca Bruno è sempre insuperabile, fino al 38’ quando l’arbitro concede un calcio di rigore ai padroni di casa. Simone Rovito trasforma il penalty e riporta la Casolese sul 2-2. A questo punto la partita si infiamma, mister Abramo fa giocare i suoi che ci credono sempre e con Martini al 43’ si riportano di nuovo in vantaggio per 3-2, grande festa per i rossoblu tirrenici. La Casolese a questo punto le prova tutte, mister Cipolla schiera di nuovo il portiere in movimento ma è sempre Bruno, il capitano, a negare il gol ai presilani, nello stesso tempo la Casolese si espone al contropiede ospite e in un uscita il portiere Piero Fato anticipa il giocatore ospite che poi cade a terra, l’arbitro espelle Fato sotto l’incredulità di tutti. Sulla punizione niente da fare, si riparte, con il portiere Pierluigi Rota, la partita si incattivisce un po' e l’arbitro , pessima oggi la sua direzione, perde il controllo del match. Anche il portiere Rota viene espulso per identico fallo fuori area, la Casolese rimane senza portieri, entra in porta Simone Rovito che fa anche da quinto uomo, quando tutto sembra perso al 60’ Carmelo Romeo fa esplodere il PalaBrutium e porta la Casolese sul 3-3. Sono 6 i minuti di recupero, al 4° giro di lancette è Simone Marino che con un guizzo porta la Casolese sul 4-3 e fa esplodere di gioia gli spettatori che hanno assistito ad un emozionatissima partita. Entrano tutti in campo, compreso il Presidente Steven Crocco. Grande gioia per tutti e la Capolista rimonta l’ennesima partita credendoci sempre fino alla fine. Grande delusione in casa tirrenica, gli uomini di Abramo hanno accarezzato il sogno di battere la capolista a domicilio e a dire il vero hanno giocato un ottima partita senza timori e provando sempre ad attaccare, a nostro parere bugiarda la classifica per la Domenico Sport che esce a testa altissima da questo match. Grande gioia finale per tutti e squadra che raccoglie l’applauso del pubblico a fine partita. (a.s. Casolese)

CITTA’ DI FIORE – FUTSAL KROTON 5 - 2

Marcatori: Madia, Madia, Simari, Olivieri, Loria, Stasi (FK), Marullo (FK)

Loria Antonio  Citt di FioreLoria Antonio Citt di FioreContinua a crescere di intensità e spessore il gioco del Città di fiore che, di partita in partita acquisisce maggiore consapevolezza nei propri mezzi al punto di candidarsi alla vittoria finale. Il Futsal Kroton, invece, fallisce l’esame di maturità restando comunque nell’orbita della zona playoff. I ragazzi mister Federico sciorinando una invidiabile forma fisica ed una ineccepibile applicazione tattica prendono da subito in mano le redini del giuoco concedendo quasi nulla ad avversari costretti ad andare al riposo sotto di tre reti. Nel secondo tempo il Città di Fiore non allenta la morsa concretizzando ulteriori due goal. A questo punto i silani tirano il fiato con il tecnico di casa che da spazio a tutti i componenti la distinta. Il Futsal Kroton approfitta del provvisorio ridimensionamento avversario per limitare il danni segnando due reti utili sono ai fini statistici.

 

CRESCENDO – FUTSAL FORTUNA 2 - 2

Cavallaro CrescendoCavallaro CrescendoMarcatori: Cavallaro (2) per Crescendo. Tallarigo (2) per Futsal Fortuna

Sfortunato prestazione del Crescendo che, pur essendo sulla strada della ripresa non riesce a centrare il massimo dei bottini accontentandosi di un solo punto. Se alla vigilia del match questo risultato poteva essere il massimo da raggiungere al termine della sfida molti sono i rimpianti dei pitagorici imprecisi sotto porta. Il Futsal Fortuna quasi stupito dal dinamismo dei padroni di casa non riescono ad esprimere il solito proficuo giuoco trovando sotto di 2-1. Il Crescendo non riesce a trovare il colpo del k.o. tenendo in corsa i catanzaresi che, senza farsi prendere dall’ansia trova con Tallarigo il colpo del definitivo 2-2 continuando a stazionare nell’olimpo della classifica.

 

PRATO SAN MARCO ARGENTANO – BOSCOLANDIA  4 - 4

Marcatori: Gervasi, Vallone (2), Colla per Prato San Marco. Riconosciuto (3), N. Abate per Boscolandia

Riconosciuto Boscolandia Riconosciuto Boscolandia Finisce in pareggio quella che è stata una partita maschia combattuta fino alla fine. La partita inizia con i padroni di casa a fare possesso palla e cercare di arrivare al gol... Gol che arriva al decimo minuto con Colla che tenta il tiro dalla distanza e Gervasi e bravo a toccare quel tanto che basta per mettere il portiere fuori tempo. Il Boscolandia si fa avanti e in 15 minuti ribalta il tutto portando il risultato sull’1-4. A scadere di tempo l’arbitro concede un tiro libero ai padroni di casa con Vallone che è bravo a realizzare e mette il parziale sul 2-4. Nella ripresa è quasi solo Prato San Marco che schiaccia gli ospiti nella propria metà campo, accorciando le distanze al 43’ con Vallone. La squadra normanna alza ancora di più il ritmo trovando il pareggio a 10 minuti dal termine con Andrea Colla che supera l’avversario con un tunnel e insacca il gol del definitivo pareggio! Primo punto per mister Pellegrino, ottenuto con il cuore e grinta. Grande pubblico intervenuto oggi al palazzetto di San Marco Argentano a sostenere la squadra normanna. (a.s. Mario Esposito)

REAL SAN FILI – HELLAS CIRO’ MARINA 7 - 2

Marcatori: 3’, 20’, 22’ Pellegrini, 28’ Martino, 31’ Pellegrini, 40’ Malena (HC), 46’ Malena (HC), 48’ Dimizio, 53’ Pellegrini

Pellegrini San FiliPellegrini San FiliI Leoni della Crocetta tornano a ruggire e dopo la trasferta a Corigliano centrano la seconda vittoria consecutiva in C2 dopo l’esordio con la Silver City. Tempo nebbioso ma pubblico rossoblù sempre presente. Pronti via è il San Fili spinge subito alla ricerca del vantaggio. Dopo un paio di occasioni mancate un’entrata in ritardo del portiere ospite su Dimizio sancisce il calcio di rigore per i padroni di casa. Alla battuta va il capitano Pellegrini che con freddezza sigla l'1 a 0. I padroni di casa, organizzati dietro e guidati da un maestoso Cribari che si conferma insuperabile come con il Corigliano, continuano a spingere sfiorando più volte il gol. La rete arriva al minuto 20 e ancora al 22esimo minuto sempre con il solito Pellegrini che con il suo rientro ha dato la scossa a tutto l'ambiente. Il Cirò è alle corde e sembra aver sofferto il viaggio e il San Fili domina. Mister Pucciano inizia a ruotare gli uomini e il 4 a 0 sul finire di tempo arriva di tacco sotto porta con una finezza da chi non è abituato a questi gol, il numero 5 Martino. La ripresa inizia ancora con Pellegrini che dopo soli 50 secondi sigla il 5 a 0. Il Cirò si scuote e prova tornare a tornare in partita con la rete di Malena. Rotazione nelle file del San Fili che prova a gestire e il Cirò che inizia a pressare alto alla disperata. Arriva con Petrone la seconda rete degli ospiti a dar coraggio all'Hellas. Il San Fili però si chiude bene e in contropiede colpisce ancora con un azione corale finalizzata da un superbo Dimizio che come sempre lotta su ogni palla: è il 6 a 2. L'ultima rete a chiudere i giochi arriva ancora dal capitano servito con un assist al bacio da Lio. Buona prova di tutti gli effettivi del San Fili, il portiere Parise con almeno 3 interventi decisivi con la partita ancora in bilico. Mazzulla subentrato proprio a Parise si fa trovare pronto nei minuti finali. Discreti Carpanzano, Gallo, Aliberti, Sproviere e Caruso. Impeccabili Martino, Lio e Dimizio. Strepitoso Cribari e non restano aggettivi per il numero 10 Pellegrini, 5 gol e migliore in campo. Il San Fili lancia il suo messaggio, la salvezza è possibile. (A.S. Vittorio Argentino)

COMPRENSORIO PRESILANO - SPORTING CLUB CORIGLIANO 3 - 1

Comprensorio Presilano Comprensorio Presilano Marcatori: Pilato, Borello, G. Mirante, Curti (SCC)

Partita avvincente, con le due compagini che si sanno battaglia sin dal primo minuto. Comprensorio che si difende a benissimo non concedendo spazi agli avversari e sfruttando al meglio ogni opportunità... capitalizzando un secco 3-0 a fine primo tempo. Secondo tempo dove il comprensorio gioca meglio ma paradossalmente sul piano pratico fa peggio, sprecando un sacco di gol e concedendo in inizio di ripresa la rete del definitivo 3-1. Comprensorio che rialza la china e torna a puntare le zone alte della classifica. (a.s. Comprensorio Presilano)

SILVER CITY – REAL LUZZESE 4 - 3

Marcatori: 7’ De Luca(SC), 18’ Sicoli (SC), 24’ Donato (SC), 33’ Armentano (RL), 40’ e 44’ Lopetrone (RL), 55’ Donato (SC)

Sicoli Giampiero Silver CitySicoli Giampiero Silver CityLa Silver city parte subito battagliera smaniosa di conquistare i tre punti messi in cascina in virtù di un primo tempo quasi perfetto. I padroni di casa passano in vantaggio già al 7’ con uno schema su punizione che manda al tiro De Luca che buca la difesa. Poca cosa la reazione degli ospiti così la Silver continua a fare gioco chiamando in causa più volte il portiere ospite che risponde presente fino al minuto 18 quando Sicoli raddoppia in ripartenza. Passano alcuni minuti e arriva il terzo gol della Silver con Donato in azione personale che salta due avversari e alza il pallone sotto l'incrocio dei pali sull' uscita del portiere. Il primo tempo si conclude con il risultato di 3-0 per i padroni di casa. Nel secondo tempo la Silver entra in campo sottotono dando la possibilità a Lopetrone e compagni di rimettersi in partita, cosa che avviene già al 44’ con la Luzzese che sfruttando le carenze della Silver pareggia la partita. Sul 3-3 la silver ha la possibilità di sorpassare nuovamente gli avversari ma De Luca fallisce un calcio di rigore e sempre sullo stesso punteggio i locali si trovano a giocare con un uomo in meno per la doppia ammonizione a Gatti. Nei 10 minuti finali la Silver mette in campo tutta la sua voglia di vincere e trova il nuovo vantaggio con Donato. Frenetici i minuti di recupero da parte di entrambe le squadre con la Luzzese che sfiora ancora il pareggio con una punizione da fuori sulla quale Iuele fa un ottimo intervento. Sul rinvio del portiere si chiude la partita con il risultato di 4-3 per la squadra di casa che continua la sua striscia positiva. (a.s. Silver City)

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy