Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Girone D 2017/18 - 9^ giornata

  • Scritto da Cristoforo Malara
  • Categoria: Serie D

Solidal team Solidal team Una dopo l’altra sembrano sciogliersi come neve al sole le avversarie della Real Sangiovannello che, confermando di avere un organico di categoria superiore prosegue imperterrita la propair marcia vincente avendo come unica inseguitrice la Segato costretta al riposo dalle avverse condizioni meteo. La squadra di mister Lo Giudice anche contro la lanciata Ausonia sub impone la legge del più forte affossando definitivamente le residue chance di inserimento per la lotta al primato. In caduta la Pro Pellaro/Soccer lab foramzione che sembrava avere i requisti per contrastare il Sangiovannello, La sconfitta casalinga contro la Calcistica Spinella è il chiaro segno di avere risolutivamente abbandonato la corsa per il primo posto. Nella terza gara disputata primo storico successo delal Solidal team contro una Wolf Sporting Club parsa la brutta copia di quella vista nella prima fase del campionato.

AUSONIA SUB – REAL SANGIOVANNELLO 1 – 3

Marcatori: Calafiore 2, Calarco (SG)

CalarcoCalarcoUltima giornata del girone d’andata del campionato di serie D calabrese. Nell’impianto di Vito in programma il big-match tra l’Ausonia Sub impegnata per un posto nei Play Off ed il Sangiovannello capolista imbattuta. Si giocava con un tempo infame: pioggia, freddo e vento imperversavano sul rettangolo di gioco. I padroni di casa iniziavano bene, costringendo gli ospiti sulla difensiva. Il terreno viscido non permetteva ad Arcano e compagni di ripartire in contropiede e pertanto mister Logiudice ordinava ai suoi di muoversi manovrando. E dopo un paio di occasioni fallite, ci pensava Calafiore a sbloccare il risultato ed a raddoppiare. Dopo un calcio di rigore reclamato, ci pensava Calarco a timbrare il cartellino con un tiro libero. Sullo 0-3 a pochi secondi dalla fine succedeva un episodio sconcertante. L’Ausonia perdeva palla in attacco. Calarco vedendo il portiere a ridosso del centrocampo, tirava per scavalcarlo. L’estremo difensore respingeva con le mani e l’arbitro prima fischiava per assegnare il tiro libero e la seconda ammonizione e quindi espulsione del portiere dell’Ausonia, ma ci ripensava e fischiava la fine del primo tempo senza espellere alcuno, né permettere il tiro libero. Assurdo!!! Il secondo tempo iniziava con lo stesso clichè del primo. Fiorenza dettava i tempi per attacchi insistenti. Poi ancora un episodio clamoroso. Chiaia usciva in anticipo deviando il pallone mentre l’avversario gli franava addosso. Tutti immaginavano un fallo sul portiere ma, incredibilmente veniva assegnato il rigore. Le vibranti proteste di Romeo e compagni non servivano a nulla per far riparare l’evidente errore. Ma oggi il portiere del Sangiovannello era in vena di grazia e respingeva la massima punizione. A questo punto la squadra di capitan Salvago prendeva fiato e ricominciava a esprimersi, sfiorado per diverse volte anche clamorosamente, la quarta marcatura. Nei minuti finali trovava la meritata rete la formazione di Crucitti e si finiva sull’1-3. Con questa vittoria la capolista Sangiovannello chiude il girone d’andata a punteggio pieno mentre l’Ausonia Sub rimane comunque in piena zona play off. (a.s. Sangiovannello)

9^ giornata

Ausonia sub – Real Sangiovannello 1 – 3

Evergreen – Segato

Pro Pellaro/Soccer lab – Calcistica Spinella 1 - 3

Solidal team – Wolf sporting club 5 - 3

Riposa: Melicuccà

Classifica

REAL SANGIOVANNELLO 24

SEGATO* 18

AUSONIA SUB 12

PRO PELLARO SOCCER LAB 12

MELICUCCA’ 10

CALCISTICA SPINELLA* 7

WOLF SPORTING CLUB 7

EVERGREEN* 7

SOLIDAL TEAM* 2

*una gara in meno

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy