Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Al via la XXVI^ edizione della Coppa Italia

  • Scritto da Cristoforo Malara

Coppa ItaliaCoppa ItaliaLa lunga e tribolata pausa estiva è finita! Sabato con la disputa del primo turno della Coppa Italia inizia la lunga stagione del calcio a 5. I problemi che hanno investito il mondo del futsal calabrese in particolare la provincia reggina, hanno indotto il CRC a prendere tempo cercando valide soluzioni. Purtroppo, sulla base di quanto più volte riportato, la serie C da 42 società è scivolata a 39 intaccando i due gironi di C2 composti rispettivamente da 12 e 13 squadre. A tal proposito ricordiamo che, anche per dare spazio alle prime fasi della Coppa Italia, l’inizio dei campionati slitta di una settimana. Comunque il tempo dei numeri è alle spalle e con la disputa delle prime gare del torneo tricolore, la parola passa al campo. Da un sommario controllo dei vari accoppiamenti e triangolari si evince che le 14 società di C1 sono state inserite in diversi gironi di conseguenza prevendo solo due composte da squadre di C2 (gir. 8 e 12). Cinque sono le società che, per la prima volta, partecipano alla Coppa Italia ovvero: Rossano centro storico, Soccer Montalto, Giove, Serralonga Pertina, Catanzaro futsal. In questa prima giornata scenderanno in campo 28 squadre compresa anche la detentrice del trofeo Enotria Five Soccer Città di Catanzaro ospite dei cugini del Futsal Fortuna. Come consuetudine in questa prima fase pubblicheremo solo i risultati ed eventuali marcatori (auspicando nella vs. collaborazione) mentre dagli ottavi saranno inclusi anche i marcatori. Di seguito per ogni singola gara troverete gli arbitri designati evidenziando che, con la solo esclusione di due direttori, tutti gli altri hanno maturato esperienze nei campionati di serie C. Buona e serena stagione a tutte le società.

COPPA ITALIA 1° TURNO (h. 16.00)

1° Girone – SPORTING CLUB CORIGLIANO – LM MIRTO Riposa: Rossano centro storico

Arbitro 1: Santoro Andrea di Paola – Arbitro 2: De Luca Gianluca di Paola

2° Girone – SOCCER MONTALTO - CASOLESE  

Arbitro 1: Guerra Vincenzo di Catanzaro – Arbitro 2: Mastroianni Giovanni di Lamezia

3° Girone – GIOVE – CITTA’ DI FIORE    

Arbitro 1: Cantafio Roberto di Lamezia – Arbitro 2: Speziale Matteo di Cosenza

4° Girone – SERRALONGA PERTINA – CITTA’ DI COSENZA Riposa: Prato S.M. Argentano

Arbitro 1: Barcio Maurizio di Cosenza – Arbitro 2: Vieytes Ettore di Cosenza

5° Girone – FUTSAL KROTON – HELLAS CIRO’ MARINA  

Arbitro 1: Colosimo Fabrizio di Catanzaro – Arbitro 2: Chiodo Rolando di Catanzaro

6° Girone – CRESCENDO – KROTON C5  

Arbitro 1: Freccia Salvatore di Catanzaro – Arbitro 2: Sorrenti Michele di Rossano

7° Girone – BOSCOLANDIA - ROGLIANESE              

Arbitro 1: Michienzi Rosario di Lamezia – Arbitro 2: Gatto Luca di Lamezia

8° Girone – DOMENICO SPORT - AMANTEA   Riposa: Silver City

Arbitro 1: Longo Moreno Francesco di Paola – Arbitro 2: Bonavita Gabriele di Paola

9° Girone – CATANZARO FUTSAL – LAMEZIA SOCCER

Arbitro 1: Filippis Giuseppe di Catanzaro – Arbitro 2: Ranieri Salvatore di Soverato

11° Girone – FUTSAL FORTUNA – ENOTRIA CITTA’ DI CATANZARO

Arbitro 1: Carbone Francesco di Locri – Arbitro 2: Pedullà Francesco di Locri

13° Girone – 365 ROCCELLA JONICA – SENSATION PROFUMERIE Riposa: F.F. Siderno

Arbitro 1: Scaramuzzino Daniele di Locri – Arbitro 2: De Masi Denni di Soverato

14° Girone – ROSARNESE – POLISTENA C5 Riposa: Polisportiva Cittanova

Arbitro 1: Tino Ferdinado di Vibo – Arbitro 2: Contartese Cristina di Vibo

15° Girone – LUDOS VECCHIA MINIERA - MAESTRELLI Riposa: Xenium

Arbitro 1: Cartisano Alessandro Alfredo di RC – Arbitro 2: Libri Pasquale di RC

16° Girone – PRO PELLARO SOCCER LAB – BOVALINO C5 Riposa: Reggio FC

Arbitro 1: Gallace Alessio di Cosenza – Arbitro 2: Mandaradoni Antonino di Vibo

REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE

Le 39 squadre ammesse vengono suddivise in 9 accoppiamenti e 7 triangolari. Per i triangolari accederà al turno successivo la migliore classificata del girone. In caso di parità di punteggio fra due o tre squadre, al fine di determinare la squadra da ammettere al turno successivo, si terrà conto nell'ordine :

  1. della differenza reti generale;
  2. del maggior numero di reti segnate;
  3. dei risultati conseguiti negli incontri diretti;
  4. del sorteggio.

Per gli accoppiamenti accederà al turno successivo la squadra che avrà totalizzato il maggior numero di reti nei due confronti. Qualora il computo delle reti realizzate dalle due squadre nei due confronti risultasse pari, si procederà ad un particolare conteggio, attribuendo valore doppio alle reti realizzate dalle squadre nella gara di trasferta. Se i risultati delle due gare risultassero uguali, la determinazione della vincente avverrà per mezzo dei calci di rigore da effettuarsi al termine della gara di ritorno con le modalità previste dalla regola 7 delle Regole del Giuoco e Decisioni Ufficiali e successive modificazioni.

TURNI SUCCESSIVI

Le vincenti i 16 gironi si incontreranno tra loro con gare di eliminazione diretta (andata e ritorno) seguendo l'ordine degli accoppiamenti, previo sorteggio per determinare la squadra che per prima giocherà in casa l’incontro di andata. Per le gare dei turni successivi, fermi restando gli accoppiamenti del riquadro, giocano in casa le squadre che hanno disputato la prima gara del precedente turno in trasferta. Nel caso in cui entrambe le società abbiano giocato in trasferta, il Comitato provvederà a designare la squadra di casa mediante sorteggio. L'operazione di sorteggio verrà effettuata anche nel caso in cui le due squadre interessate abbiano giocato la prima gara del precedente turno in casa. Sarà dichiarata vincente del turno, ed effettuerà le gare di semifinale, la squadra che avrà totalizzato il maggior numero di reti nei due confronti. Qualora il computo delle reti realizzate dalle due squadre nei due confronti risultasse pari, si procederà ad un particolare conteggio, attribuendo valore doppio alle reti realizzate dalle squadre nella gara di trasferta. Se i risultati delle due gare risultassero uguali, per la determinazione della vincente verranno effettuati due tempi supplementari di cinque minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità la vincente avverrà per mezzo dei calci di rigore da effettuarsi al termine della gara di ritorno con le modalità previste dalla regola 7 delle Regole del Giuoco e Decisioni Ufficiali e successive modificazioni.

SEMIFINALI E FINALI (FINAL FOUR)

Le quattro squadre qualificate disputeranno le Semifinali e le Finali Regionali nel corso di un Concentramento (Final Four) organizzato da questo Comitato, il relativo programma di svolgimento verrà reso noto con apposito Comunicato Ufficiale. Le ammonizioni maturate nei precedenti turni di Coppa non si cumulano con quelle maturate durante la FINAL FOUR. Gli incontri di semifinale si disputeranno con gara unica. Per determinare gli accoppiamenti delle due semifinali verrà effettuato apposito sorteggio. Le società vincenti le gare di semifinale disputeranno la gara di finale.

In riferimento a quanto prescritto dall’art. 51 delle N.O.I.F. si precisa che, se al termine dei tempi regolamentari la gara dovesse concludersi in parità, si procederà all’effettuazione dei tempi supplementari di cinque minuti ciascuno. Ove il risultato di parità dovesse persistere anche a chiusura dei tempi supplementari, si provvederà a designare la squadra vincente attraverso la disputa dei calci di rigore, con le modalità previste dalla Regola 7 delle “Regole del Gioco” e “Decisioni Ufficiali”.

LIMITI DI PARTECIPAZIONE

Alle gare di Coppa Italia Calcio a Cinque possono partecipare tutti i calciatori regolarmente tesserati per le rispettive Società. Si precisa peraltro che la normativa relativa ai “limiti di partecipazione dei calciatori in relazione all’età” vigente per i Campionati di Calcio a Cinque Serie C1 e Serie C2 vale anche per la Coppa Italia Calcio a Cinque. Pertanto le società del Campionato Dilettanti di Calcio a Cinque Serie C1 hanno l’obbligo di inserire in distinta almeno DUE calciatori nati dal 1° gennaio 2000 in poi, mentre le società del Campionato Dilettanti di Calcio a Cinque Serie C2 hanno l’obbligo di inserire in distinta almeno UN calciatore nato dal 1° gennaio 2000 in poi.

ALBO D’ORO COPPA ITALIACoppa Italia bisCoppa Italia bis

1993/1994 - CORVO

1994/1995 – CORVO

1995/1996 - KROTON LACINIA

1996/1997 – U.S. S. MARIA DI CATANZARO

1997/1998 – NUOVA TAURIANOVESE

1998/1999 – ENOTRIA

1999/2000 - MAESTRELLI

2000/2001 - COSENTIA

2001/2002 - CATANZARESE

2002/2003 – ATLETICO ESISUD

2003/2004 – MEDIOCRATI C5

2004/2005 – CATANZARO C5

2005/2006 – REAL REGGIO

2006/2007 – S.G. ROSARNO

2007/2008 – CITTA’ DI COSENZA

2008/2009 – S.G. ROSARNO

2009/2010 – MELITESE

2010/2011 – FUTSAL MELITO

2011/2012 – CATAFORIO

2012/2013 – ATLETICO BELVEDERE

2013/2014 – POLISPORTIVA FUTURA (C2/B)

2014/2015 – POLISPORTIVA FUTURA

2015/2016 – FARMACIA CENTRALE PAOLA

2016/2017 – FUTURA ENERGIA SOVERATO

2017/2018 – ENOTRIA FIVE SOCCER

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy