Al Cataforio l’altro derby

Dopo la vittoria del Rogit venerdì, i reggini si aggiudicano il match contro la Magic Crati

Finisce 4-3

FUTSAL POLISTENA-REAL ROGIT 5-6 (2-6 p.t.)
FUTSAL POLISTENA: Martino, Gallinica, Juninho, Fortuna, Creaco
, Bruno, Dentini, Minnella, Santos, Macrì, Prestileo, Malara. All. Molluso
REAL ROGIT: Soso, Arcidiacone, Silon, Menini, Bassani, De Luca, Sommario, Campana G., Bracci, Dalle Molle, Campana D.. All. Tuoto
MARCATORI: 0’29” p.t. Fortuna (P), 1’46” Arcidiacone (R), 4’25” Bassani (R), 12’24” Silon (R), 12’44” Menini (R), 15’09” rig. Gallinica (P), 17’51” Silon (R), 19’17” Silon (R), 3’57” s.t. Juninho (P), 7’42” Dentini (P), 19’44” Santos (P)
AMMONITI: Soso (R), De Luca (R), Campana D. (R), Arcidiacone (R), Martino (P)
ARBITRI: Massimo Seminara (Palermo), Bartolomeo Burletti (Ragusa) CRONO: Antonio Turiano (Reggio Calabria)

Quarta sconfitta stagionale, la prima tra le mura amiche in campionato per il Futsal Polistena, che ieri ha ceduto il passo per 6-5 al Real Rogit nell’anticipo della diciottesima giornata del girone “C” di serie A2. Partita caratterizzata da un vivo agonismo ma, allo stesso tempo, corretta quella andata in scena nella bellissima cornice del palazzetto dello sport “Caduti sul Lavoro” (l’incontro è stato trasmesso in diretta tv su SportItalia). La prima frazione di gioco si è conclusa con gli ospiti in avanti con il risultato di 6-2: dopo l’iniziale vantaggio di Fortuna per il Futsal Polistena a 00’29’’, il Real Rogit ha iniziato a macinare gioco e gol, portandosi sul 4-1 con Arcidiacone, Bassani, Silon e Menini. A 15’09’’ Gallinica accorcia le distanze per i padroni di casa sugli sviluppi di un calcio di rigore, ma negli ultimi tre minuti è sempre Silon a rendersi protagonista con una doppietta (da incorniciare il gol del 6-2). Nella ripresa si vede decisamente un altro Futsal Polistena: i rossoverdi, infatti, riescono nell’intento di andare a segno in tre occasioni con Juninho, Dentini e Freddy Santos e a ridurre a uno lo svantaggio, ma la rete del portoghese è arrivata quando ormai non c’era più nulla da fare. Dopo la partita, le due squadre sono andate a cena insieme presso il ristorante-pizzeria “Il Gusto”.

Il “Terzo tempo” a cena tra Futsal Polistena e Real Rogit

CATAFORIO-MAGIC CRATI BISIGNANO 4-3 (pt 4-2)
CATAFORIO:
Parisi, Labate, Gi. Scopelliti, Cilione, Durante, Mancuso, Pronestì, Ga. Scopelliti, Caminero, Barbaro, Martino. All. Quattrone.
MAGIC CRATI BISIGNANO: Pasculli, Casagrande, Mura, Scigliano, Lima, Gervasi, Thyago Monteiro, Prezioso, Cipolla, Lucao, Moraes, Vernaglia. All. Cipolla.
ARBITRI: Cafaro e Aumenta di Sala Consilina. Crono: Saccà di Reggio Calabria.
MARCATORI: pt 1’31’’ Labate (C), 2’58’’ Durante (C), 3’20’’ Lucao (B), 3’43’’ Cilione (C), 17’52’’ Labate (C), 19’36’’ Lima (B), st 11’19’’ Scigliano (B).
NOTE: ammoniti Casagrande (B), Scopelliti (C), Lima (B). Espulso: st 18’10’’ Labate (C)

Pesantissima affermazione in chiave salvezza per il Cataforio che si aggiudica il primo derby calabrese in stagione, sfatando un vero e proprio tabù, ed interrompendo anche una serie negativa di due sconfitte consecutive. Morali opposti alla vigilia, con la Magic Crati che arrivava a sua volta da due vittorie di fila. Compagini che arrivano con pesanti assenze da ambo le parti: Atkinson, Scheleski e Giriolo, out per il Cataforio, Bisignano senza Metallo.

Derby che parte subito a ritmi elevati, meglio il Cataforio che trova subito due gol con Labate prima (spunto personale concluso con il sinistro a incrociare) e Durante poi (schema a sorpresa su una punizione a due al limite dell’area). Immediatamente Lucao sorprende la difesa reggina e accorcia sul 2-1, ma è altrettanto immediato lo squillo di capitan Cilione che col destro su invito di Scopelliti riporta sul doppio vantaggio la compagine di casa. Martino per due volte impegna poi Pasculli, mentre Scopelliti manda alto di un soffio.

Il Bisignano prova a rendersi maggiormente pericoloso, Scigliano calcia alto, Parisi inizia il suo show, e chiude due volte su Scigliano e due su Lucao, prima di ripetersi anche su Lima. Si arriva così a 17’52’’ sul cronometro, Parisi mette in moto Labate che a testa alta punta la difesa avversaria sulla fascia sinistra, tocco di esterno e mancino forte sul primo palo che non lascia scampo a Pasculli per il poker dei locali. Dall’altra parte Scigliano colpisce la traversa e Magic Crati che chiude in attacco. Parisi salva su Casagrande prima e Lima poi prima di capitolare a 24’’ dall’intervallo proprio su un’altra conclusione di lima per il 4-2 che chiude la prima frazione.

Ancora Lima e Parisi protagonisti in avvio di ripresa, il portiere salva e dice di no anche a Scigliano e poi l’estremo difensore compie un miracolo su Lucao da mezzo metro, bravissimo poi Scopelliti a respingere un tiro a botta sicura di Scigliano. Non c’è un attimo di sosta, Pasculli nella stessa azione si esalta sui tiri in sequenza di Durante, Cilione e Martino, tenendo a galla i suoi. Salvataggi che si tramutano nell’effetto sperato, il Cataforio fa un regalone in difesa e Scigliano non perdona riaprendo la gara sul 4-3. Lima di nuovo, Parisi. In contropiede allora il Cataforio prova a pungere ma non finalizza due ghiotte occasioni per riportarsi sul doppio vantaggio. Entrambe portano la firma di Labate che riceve sul secondo palo da Cilione e in spaccata manda alto e poi, liberato da Durante, si fa ipnotizzare da Pasculli.

Si entra così nel gran finale. Parisi ancora si ripete su Lima e Lucao prima del secondo giallo a Labate a 1’50’’ dalla fine. Bisignano che ora attacca in cinque contro tre, Parisi chiude la porta a doppia mandata, sventando tutte le conclusioni degli ospiti e al suono della sirena è festa grande per i bianconeri, autori di una prova maiuscola e di sacrificio. La vera anima del gruppo è venuta fuori come spesso accade nelle difficoltà.

Da sottolineare le grandi prove anche di Scopelliti e Durante, statuari in difesa e preziosi in fase di impostazione, nonché di Cilione, Martino e Caminero che hanno saputo mettere ordine alla manovra.

Fabrizio Cantarella – Ufficio Stampa Cataforio –