Offerta Imperdibile     

Il “solito” Futsal Polistena. Pirossigeno, blitz play-off a Bernalda

Pari (e qualche rimpianto) per il Bovalino. FF Napoli troppo forte per il Cataforio

RISULTATI 19^ GIORNATA E CLASSIFICA A2/D

FUTSAL POLISTENA – SICURLUBE REGALBUTO 7-3
Marcatori: pt 11’55” Arcidiacone, 14’20” Maluko, 15’30” Silon, 16’00” Chiavetta (R), 16’40” Wallace (R); st 01’55” Dentini, 03’30” Nimo Cobo (R), 05’30” Silon, 07’00”, 15’20” Maluko

Il Futsal Polistena ha ospitato oggi il Regalbuto e confermando l’ottimo stato di forma esce anche oggi vittorioso contro una buona squadra ben messa in campo dal tecnico Paniccia. Partita piacevole ed equilibrata con occasioni che fioccano da una parte e dall’altra, con ottimi interventi dei due portieri a dire no agli avanti avversari. A 8:15’ Fortuna esce dal campo dopo uno scontro fortuito di gioco e deve far ricorso ai sanitari che lo fanno rientrare dopo aver suturato la ferita, ovviamente solo come spettatore della gara. Subito dopo la ripresa del gioco la squadra del tecnico Molluso nel giro di tre minuti segna un micidiale tris, prima con Arcidiacone che approfitta di una indecisione del portiere ospite fino a quel momento impeccabile, seconda rete di Maluko e tris di Silon. Non ci sta però il Regalbuto che accorcia prima con Chiavetta e subito dopo con Wallace ed al fischio della sirena il tabellone segna 3-2 per il Futsal Polistena.Ripresa che inizia bene per i ragazzi di Molluso, che passano ancora con Dentini il quale approfitta della solita sponda di Maluko per battere il portiere avversario, ma è sempre vivo il Regalbuto con Palmegiani che recupera palla e la offre all’accorrente Nimo Cobo il quale accorcia per la sua squadra. Anche nel secondo tempo la partita rimane aperta e molto piacevole soprattutto con Maluko che si dimostra ancora ottimo rifinitore ed offre la palla a Silon il quale scaglia un gran tiro che batte sul palo interno e finisce in rete. Prima della fine della partita c’è ancora tempo per il “solito” Maluko, che prima sfrutta un lancio di capitan Martino ed infine sfrutta il portiere di movimento degli ospiti per piazzare la sua personale tripletta. Finisce con risultato di 7-3 per il Futsal Polistena, una partita nella quale se ci fosse stato il pubblico sarebbero stati applausi scroscianti per due squadre che si sono date battaglia, giocando a viso aperto con grande correttezza. (Futsal Polistena)


BERNALDA – PIROSSIGENO CITTA’ DI COSENZA 0-1
Marcatore:
st 03’37” Grandinetti
Bernalda: Timm, Borges, Gallitelli, Bocca, Saponara, D’Amelio, Amzil, Schacker, Lemos, Fusco. All.: Cipolla
Pirossigeno: Del Ferraro, Poti, Grandinetti, Fedele, Alex, Gallo, Tusar, Pagiuso, Rosato, Piromallo. All.: Tuoto

Un solo gol al termine di 40 minuti ma complessivamente una bella partita tra due formazioni di buon livello. La spunta la Pirossigeno grazie  un gol di Grandinetti. Un gol frutto di un’azione personale, fatta di velocità e potenza, veramente irresistibile. Era il 3’37” del secondo tempo, quando un lampo dell’argentino fulminava il pur bravo Timm. 
Il primo tempo della partita ha visto la Pirossigeno partire alla grande, sfiorando il gol più volte, e per i primi sei minuti essere la assoluta padrona del campo. Poi il Bernalda si riorganizzava e la partita diventava più equilibrata e avvincente. La occasioni da gol che si presentavano alle due formazioni non erano tantissime a testimonianza della buona qualità difensiva della due formazioni. Vittoria meritata per la Pirossigeno che ha giocato una partita di alto livello di concentrazione non commettendo errori o sbavature, vendicando così la sconfitta subita nella gara al PalaFerraro di via Popilia. Le occasioni migliori per andare ancora a segno sono state dalla parte dei rossoblù con Timm autore di un paio di interventi di grande livello. Bravi tutti i calcettisti rossoblù, compatti e determinati, che hanno giocato da vera squadra. Un gruppo ben affiatato guidato da un maestro della panchina.
Terzo posto saldamente nella mani della Pirossigeno, recita la classifica, anche se le partite che ora aspettano Alex e compagni sono di alta difficoltà. “Una partita per volta – recitano i dirigenti cosentini – non partiamo certamente battuti e saremo in grado di vendere cara la nostra pelle”. Play off sempre più vicini. (www.cittadicosenza.it)


OR.SA. VIGGIANO – BOVALINO 2-2
Marcatori: pt 06’32” Contini (O); st 03’00”, 14’17” Siviero (B), 15’40” Luizinho (O)

Il Bovalino a Viggiano

Pomeriggio amaro, a Viggiano è solo pari. Gli Amaranto sbattono contro la sfortuna e non vanno oltre il 2 a 2 in terra Lucana, dopo una rimonta da manuale e l’ennesima gara solida. Ennesimo arbitraggio “stravagante”, ma questa ahimè non è più una novità, che condiziona una gare cruciale per entrambe le compagini. Di Siviero entrambe le segnature Amaranto.
Bovalino Calcio a 5 desidera ringraziare la Società Orsa Viggiano per la splendida accoglienza riservataci nonostante la posta in palio. A dimostrazione di quanto lo sport possa unire in condizioni di rispetto reciproco. Poco male, sabato c’è l’occasione di rifarsi. The show must go on: Forza ragazzi! (Bovalino Calcio a 5)


CATAFORIO-NAPOLI 2-9 (0-6 p.t.)
CATAFORIO: Calabrese, Cilione, Scopelliti, An. Labate, Adornato, Delia, Puccinelli, Al. Labate, Torino, Albanese, Parisi, Imbalzano. Praticò
NAPOLI: Ganho, Perugino, Milucci, Fortino, Foglia, Arillo, De Simone, Renoldi, Amirante, Turmena, Chilelli, De Gennaro. All. Basile
MARCATORI: 1’33” p.t. Fortini (N), 2’00” Milucci (N), 8’50” Milucci (N), 9’21” Foglia, 11”33″ Arillo, 14’38” Renoldi (N), 4’14” An. Labate (C), 11’28” Fortino (N), 12’05” De Simone (N), 16’29” Cilione (C), 16’55” Foglia (N)
AMMONITI: Turmena (N)
ARBITRI: Lucio Coviello (Potenza), Paolo Lapenta (Moliterno) CRONO: Fabrizio Schirripa (Reggio Calabria)

Non era questa sicuramente la partita che il Cataforio poteva ambire a vincere, contro la capolista Napoli, che viaggia spedita verso la Serie A (diciassette vittorie su altrettanti incontri per i partenopei) e si aggiudica il match del Polivalente di Lazzaro per 9-2. Padroni di casa che si sono presentati al match con tante, troppe, assenze eppure non hanno figurato come vittima sacrificale, creando buone trame di gioco ed occasioni da gol, purtroppo non concretizzate. Tornando agli assenti, squalificati Dudù, Durante e Martino (insieme a mister Praticò), infortunati Modafferi e Sarica. Roster reggino, quindi, imbottito di giovani tra cui Puccinelli (all’esordio casalingo dopo gli scampoli di gara giocati a Piazza Armerina) e Delia. Insieme a loro il portiere Calabrese, esordio da titolare per lui con tanti buoni interventi, e poi Torino, Adornato ed Albanese che hanno messo in campo la solita personalità. Un’esperienza indimenticabile per i “giovanotti” bianconeri che hanno avuto la possibilità di confrontarsi con campioni di livello internazionale. Gli ospiti mettono il match in discesa già in avvio con i gol di Fortino e Milucci e quest’ultimo troverà anche il tris e la doppietta personale. A completare il conto della prima frazione (chiusa sul 6-0 per il Napoli) i timbri di Foglia, Turmena e Renoldi. Nella ripresa il Napoli abbassa i ritmi forte dell’ampio vantaggio, ne approfitta Andrea Labate che in contropiede supera Di Gennaro. C’è ancora tempo per i gol di Fortino e De Simone (sfortunato Parisi nelle due carambole) e poi per le due bellissime reti di Cilione da una parte e Adriano Foglia dall’altra.
Nel finale spazio anche all’esordio in A2 per Imbalzano (in campo contemporaneamente con quattro under di movimento) il quale è riuscito a mantenere la porta inviolata con cinque super-interventi.
Festa grande a fine gara con foto di rito. Cataforio che ora deve ripartire concentrato per le ultime tre gare di campionato contro Bovalino, Gear Siaz ed Orsa Viggiano: sfumata la salvezza diretta si punta a ridurre l’attuale gap di 12 punti dal terz’ultimo posto (ad un massimo di 7) al fine di disputare i play-out evitando la retrocessione senza spareggi. (Fabrizio Cantarella – Ufficio Stampa Asd Cataforio)

 
SCARPE FUTSAL