Sorrisi per Pirossigeno e Bovalino, “mezzo” per la Futura

Lupi sempre in testa, amaranto corsari a Bernalda (segna anche il 16enne Rondò). I reggini impongono il pari alla fortissima Sicurlube Regalbuto

10^ GIORNATA SERIE A2/D

PIROSSIGENO CITTA’ DI COSENZA – ARCOBALENO ISPICA 2-1
Marcatori: pt Fedele, Pagliuso; st Corallo (AI)

Pirossigeno: Del Ferraro, Alex, Fedele, Grandinetti, Scigliano, Poti, Morgade, Iozzino, Gallo, Savuto, Canonaco. All.: Tuoto

Ispica: Nazario, Ficili, Di Benedetto, Perez, Corallo, Sessa, Modica, Lupo, Mittelman, Cataldi, Gambuzza. All.: Mittelman 

Esultanza dopo gol di Pagliuso (mom. 2-0)

La Pirossigeno città di Cosenza torna alla vittoria, ma l’Ispica, ultima in classifica, tiene viva la partita sino all’ultimo fischio arbitrale. Parte bene la formazione di Tuoto con un gol dopo pochi secondi (Fedele) e raddoppia a metà del primo tempo con Pagliuso, costruisce molte palle gol nel corso del primo tempo ma è un poò lezioso in fase conclusiva e l’Ispica si salva più volte. Sembra tutto facile ma nella ripresa gli ospiti reagiscono con fermezza e i rossoblù non trovavano più il bandolo del gioco. Corallo imperversa dal punto di vista fisico mettendo alle corde i controllori di turno e la sua buona prestazione viene premiata con il gol da lontano a un minuto dalla fine. Provano ancora ad acciuffare il pari con il portiere in movimento ma la Pirossigeno tiene e riesce a portare a casa una vittoria che sembrava facile facile sulla carta e che invece è stata tanta sudata. I tre punti era quello che la squadra cercava ed i tre punti sono arrivati.

A fine partita Leo Tuoto ribadisce un concetto che testimonia anche le difficoltà di questa gara: “Non ci sono gare facili. C’è equilibrio e in tutte le partite ogni risultato è possibile. Faccio i complimenti agli avversari che hanno disputato un buona partita e la loro classifica non rispecchia le loro buone prestazioni”. (C.S. Pirossigeno)


ORSA BERNALDA – BOVALINO 1-8
Marcatori: pt Scopelliti; st Dentini, Labate (2), Gallitelli (OB), Edson, Dentini (2), Rondò


POLISPORTIVA FUTURA – SICURLUBE REGALBUTO 1-1
Marcatori: pt Cividini (F), Vitale (R)

La Polisportiva Futura cancella la beffa di Giovinazzo e impone lo stop alla Sicurlube Regalbuto, formazione reduce dal successo contro la capolista Cosenza. Al Pala Attinà è sfida combattuta e giocata palla a palla, non senza interventi al limite e rapidi capovolgimenti di fronte. Di certo, la Futura ha dato prova di avere qualità e carattere, anche al cospetto di un team che da par suo ha dimostrato di avere una rosa di livello assoluto. La gara di fatto si apre con il vantaggio per la squadra di casa. Durante recupera palla sulla linea laterale e serve Cividini, che con un destro potentissimo, in diagonale, gonfia la rete. La difesa gialloblù tiene ampiamente botta ai tentativi di attacco dei siciliani a 9′ e 40” la Futura ha la clamorosa palla per il raddoppio: Modafferi tutto solo di fronte all’estemo ospite, la palla si spegne a pochi centimetri dal palo. Il Regalbuto decide di attaccare a pieno organico. Ci prova prima Basso, instancabile play della formazione ospite, ma Parisi chiude in angolo. Martinez e Wallace potrebbero colpire a botta sicura da pochi passi, ma la mira è imprecisa. Il tecnico Reali propone il portiere di movimento e la sua mossa è vincente: Francesco Vitale realizza su servizio del solito Basso.
Nella ripresa, la Futura se la gioca con grande coraggio, ancora Modafferi, positiva la sua prestazione, a 17’10’ ha la palla per raddoppiare, ma da pochi metri manda sul fondo. A metà ripresa, Cividini respinge sulla linea su tiro a botta sicura di Martinez, mentre a 9′ 50”, sempre con Regalbuto con il portiere di movimento, Durante ci priva da metà campo con la porta sguarnita, non ripetendo il gollasso contro Catanzaro. La partita si gioca sul filo dei nervi e dell’equilibrio, Parisi però si dimostra ancora una volta insuperabile, mentre le condizioni non perfette di Cividini e Lucao lasciano la Futura un pò corta davanti. Nell’ultimo minuto di gara, la Futura tenta il portiere di movimento, ma il risultato non si schioderà più dall’1-1.Un punto a testa e risultato sostanzialmente corretto, di certo per i ragazzi di Fiorenza un’iniezione di fiducia per i prossimi impegni: la classifica è bugiarda e il futuro può regalare tante soddisfazioni. (Ufficio Stampa ASD Polisportiva Futura)


Riposa: CATANZARO FUTSAL

P