La Pirossigeno sale al secondo posto. Bovalino, 3 punti per sperare

Lupi corsari a Molfetta: sorpasso al Giovinazzo e possibilità di agguantare la vetta al fotofinish in caso di vittoria sabato prossimo contro la capolista Melilli. Futura ko contro gli amaranto (tra sette giorni sfida da brividi con l’Atletico Cassano) in un PalaLaCava bollente, così come il Catanzaro, che tiene testa fino alla fine al forte Regalbuto. Entrambe comunque sono ancora in corsa per i play-off

25^ GIORNATA SERIE A2/D

AQUILE MOLFETTA – PIROSSIGENO CITTA’ DI COSENZA 4-7
Marcatori: pt Poti (CS), Pagliuso (CS), Koseky (M), Grandinetti (CS); st Grandinetti (CS), Toma aut. (CS), Dibenedetto (M), Adami (M), Andriani (M), Grandinetti (CS)

In Puglia la Pirossigeno non lascia scampo al Molfetta. Una vittoria netta per 7-4 e una prestazione di livello in una partita sempre controllata dai Lupi. Il Molfetta ha lottato ma nulla ha potuto al cospetto di una squadra che ha mostrato di essere in buona forma fisica e mentale. Un solo neo, ma qui siamo nel campo della pignoleria, si poteva mettere a segno qualche gol in più nelle tante occasioni limpide avute ma il dato non sposta il giudizio sulla qualità della gara disputata da Alex e compagni. Parte subito bene la formazione di Tuoto che va a segno con Poti dopo solo 44 secondi, a dimostrazione del fatto che la squadra è concentrata sull’obiettivo da raggiungere in questa partita e nel campionato. Raddoppia Pagliuso dopo cinque minuti e la gara si mette in discesa anche se il Molfetta realizza su di un calcio di punizione generosamente concesso. Il gol di Grandinetti, uno dei suoi gol tutta potenza, rimette a posto la distanza di sicurezza e poi si crea tanto ma non si realizza più. Si va al riposo con la netta sensazione che la partita non possa riservare brutte sorprese. Troppa netta la superiorità dei Lupi sulle Aquile pugliesi. Nella ripresa i Lupi allungano sino al 6-2 con gol di Grandinetti e ancora Poti. I locali si mettono a giocare con il portiere di movimento mettono a segno due che rende meno vistosa la sconfitta. Grandinetti chiude sul definitivo 7-4. Adesso testa al Melilli che arriva al termine di questa settimana che possiamo definire “la settimana rossoblù”. I Lupi del Cosenza calcio si giocano giovedì, a Vicenza, una buona fetta di permanenza in serie B nella gara di andata dei play out; i Lupi della Pirossigeno si giocano sabato il primo posto per i play off promozione in casa con il Melilli. I tifosi che amano Cosenza e i colori rossoblù devono stringersi intorno a queste due squadre e aiutarle a centrare gli obiettivi. Sabato tutti insieme a tifare Pirossigeno al palazzetto di via Popilia, inizio ore 16, ingresso gratuito; e il prossimo venerdì tutti al Marulla a spingere il Cosenza calcio alla conquista della permanenza in serie B. (www.cittadicosenza.it)


BOVALINO – POL. FUTURA 5-1
Marcatori: Labate, Roman, Federico, Dentini (2) (B) – Mallimaci (F)

La Futura si è dovuta arrendere al cospetto di un Bovalino che non ha sbagliato niente. Partita ad alti ritmi, con trame di gioco interessanti e con un pubblico che ha trascinato i locali dal primo all’ultimo secondo di partita. Il gol della Futura segnato da Mallimaci con un sinistro all’incrocio dei pali. Esordio in A2 per il 2006 Alessandro Squillaci che ha ben figurato insieme all’altro esordiente Marco Carella e al Giovanissimo portiere Luca Imbalzano (in campo negli ultimi minuti). Senza dubbio il migliore in campo il Portiere dei locali che ha sfoderato una grandissima prestazione coronata da un gol a pochi secondi dalla fine. Lunedi si torna al lavoro per dimenticare in fretta questa partita e preparare al meglio l’ultima gara di campionato sabato a Lazzaro con ancora la possibilità di accedere ai play off. (ASD Polisportiva Futura C/5)


SICURLUBE REGALBUTO – CATANZARO FUTSAL 2-1
Marcatori: pt Henry (C), Daniel (R); st Capuano (R)

P