Futura ai play off,Rogit terzo,Kroton retrocesso

Rogit, Odissea e Futura ai play off

REAL ROGIT – CATAFORIO 3 – 1
Marcatori: Dipinto (R), Amodeo (R), Metallo (R), Oliva (C)

DipintoIl Real Rogit approfitta della sconfitta dell’Odissea sul campo della Polisportiva Futura e grazie al 3 – 1 rifilato ad un buon Cataforio si porta al terzo posto in graduatoria. Podio che dovrà essere difeso dai ragazzi di mister Tuoto sul difficile campo del Real Cefalù nell’ultima gara della stagione regolare.
Prima frazione che si chiude a reti bianche, merito sicuramente di un Cataforio molto ben organizzato, che non consente ai rossanesi di sfondare nonostante i ripetuti tentativi.
Nella ripresa la musica cambia dopo appena cinque minuti, quando Dipinto sblocca il parziale in favore del Real Rogit. Il goal del vantaggio apre varchi importanti nella difesa del Cataforio, che viene trafitto altre due volte da Amodeo e Metallo, che portano il parziale sul 3 – 0 e mettono virtualmente i tre punti al sicuro. Nel finale il Cataforio accorcia con Oliva per il definitivo 3 – 1.

POLISPORTIVA FUTURA – ODISSEA 2000 3 – 2
Marcatori: 3’01’’ p.t Ecelestini, 8’ p.t. Ecelestini, 7’08’’ s.t. Pizetta, 16’31’’ s.t. Ecelestini, 18’26’’ s.t. Labonia.

La Polisportiva Futura si aggiudica grazie ad una tripletta di Ecelestini i tre punti che le servivano per conquistare matematicamente i play-off con una giornata di anticipo superando tra le mura amiche per 3 – 2 l’Odissea 2000, al termine di una gara dai ritmi molto blandi che ha visto uscire vincitrice la squadra scesa in campo con maggiori motivazioni.

META – KROTON 4 – 2
Marcatori: Messina (M), Pennisi (M), Juanpe (M)

Finisce con una giornata di anticipo l’avventura nel girone G della Serie B per il Kroton, che esce sconfitto per 4 – 2 dal campo della capolista Meta, che con i tre punti odierni ha matematicamente conquistato la promozione in A2. Divario tra le due formazioni troppo grande per poter pensare ad un miracolo sportivo (servivano i tre punti oggi ai crotonesi per poter sperare ancora nella salvezza), con la Meta che già a fine primo tempo ipoteca la vittoria grazie ai goal di Messina, Pennisi e Juanpe. Nella ripresa i calabresi provano a salvare il salvabile, accorciando fino al definitivo 4 – 2 che li relega aritmeticamente in ultima posizione e dunque in Serie C1.

SANT’ISIDORO – REAL CEFALU’ 4 – 6
Marcatori: 2 Giordano M. (I), D’Agostino (I), Puleo (I), 3 Cottone (R), 2 Pereira (R), Cividini (R)

NISSA – VILLA PASSANISI 1 – 3
Marcatori: Lo Bianco (N), 2 Spampinato (P), Foppa (P)