Melito k.o. nel finale, Mirto che disastro!

Si è giocata l'8a giornata della Serie B - in foto il Futsal Melito

Spread the love

Mirto – Sant’Isidoro 5 – 12
Marcatori: 2 Scervino (M), 2 Cretella (M), Avena (M), 3 Piazza, 3 Cascino, 3 Puleo, Centineo, Chiello, Speciale

ScervinoTracollo interno del Mirto, che incassa la settima sconfitta consecutiva e resta fermo a tre punti in graduatoria dopo il 5 – 12 subito oggi tra le mura amiche contro il Sant’Isidoro. Sconfitta ancor più pesante proprio perché arrivata in una partita che, classifica alla mano, si presentava come un vero e proprio scontro diretto per la salvezza.
I calabresi si sono mostrati nervosissimi sin dai primi minuti di gioco e non sono riusciti mai ad entrare in partita contro un Sant’Isidoro che, invece, ha gestito alla perfezione il vantaggio, restando sopra sempre di almeno un paio di reti nel punteggio. Già a fine primo tempo il Mirto si trova sotto per 2 – 5.
Nella ripresa ci si aspetta una reazione da parte dei padroni di casa, che però non ariva e così i siciliani dilagano, chiudendo sopra di addirittura sei reti e fissando il punteggio sul 5 – 12 finale.

Azzurri Conversano – Futsal Melito 4 – 2
Marcatori: 2 Minicuci (M), 3 Corona, Sciannamblo

MinicuciSi ferma a tre la striscia di risultati positivi consecutivi per il Futsal Melito, che esce sconfitto, ma sicuramente non ridimensionato, dalla sfida sul campo dell’Azzurri Conversano per 4 – 2. Calabresi che nel corso del match sono stati per lunghi tratti in vantaggio, ma, anche a causa di una cattiva condotta di gara da parte degli arbitri, sono stati prima raggiunti e poi sorpassati dalla squadra pugliese, brava poi a chiudere i giochi.
Non parte bene la gara per la squadra ospite, che si trova in svantaggio per effetto di una rete siglata direttamente su calcio di punizione da parte dell’Azzurri Conversano. Prima del rientro negli spogliatoi però il Futsal Melito trova l’episodio che può cambiare la partita, quando il portiere locale tocca fuori area la palla con le mani, viene espulso e regala una punizione dal limite, battuta magistralmente di Minicuci, che sigla l’1 – 1 con cui si va al riposo.
Al ritorno in campo è ancora la squadra calabrese a fare la partita ed a trovare ancora con Minicuci la via della rete, ribaltando così il parziale. Da qui in poi però la strada si fa in salita per il Melito, che dopo aver sprecato qualche buona occasione da rete, si vede dapprima ammonire Minicuci per un fallo molto discutibile, da cui tra l’altro scaturisce anche il goal del 2 – 2 del Conversano; e successivamente, come se non bastasse, per un fallo altrettanto discutibile lo stesso marcatore dei calabresi viene espulso per doppia ammonizione. L’Azzurri Conversano non riesce però a sfruttare la superiorità numerica, ma come un paradosso proprio al rientro in campo del quinto uomo dei calabresi arriva la doccia fredda con il 3 – 2 siglato dai pugliesi. A poco più di un minuto dal termine arriva un’espulsione altrettanto discutibile ai danni di un giocatore pugliese ed è ora il Melito ad avere l’occasione di sfruttare la superiorità numerica; tuttavia i calabresi non riescono a concretizzare la situazione, ma, sbilanciati totalmente in avanti alla ricerca di un pari, subiscono in contropiede la rete del 4 – 2 che chiude definitivamente i giochi.

Virtus Rutigliano – Sammichele 5 – 5
Marcatori: 2 Ramos (S), Spinelli (S), Urgesi (S), Losada (R), Dell’Olio (R), Zerbini (S), 2 Dell’Olio (R), Losada rig. (R)

Città di Villafranca – Putignano 5 – 0
Marcatori: 2 Di Trapani, Ferreira, Orofino, aut. Morgese