Ecosistem Lamezia Soccer, a Messina per ritrovare la via del successo

Big match per l'Under 19

Scalese: “Usciamo da questo periodo negativo”

Al di là dello stretto ma in riva allo stretto, la prossima gara dell’Ecosistem Lameziasoccer chiamata a misurarsi con la Siac Messina nella terza del girone di ritorno del campionato di serie B. La formazione lametina anche sabato scorso non è riuscita a portare a casa i tre punti continuando nella serie negativa che non la vede raccogliere il bottino pieno dal 23 novembre quando gli orange batterono il Bovalino tra le mura amiche. Lontano dal Palasparti l’ultima vittoria risale alla settimana precedente quando si violò il Palawagner di Mascalucia ospiti dell’Agriplus. Un tempo maledettamente lungo per la formazione di Bebo Carrozza che all’epoca aveva solo tre punti di ritardo dalla capolista Cosenza e ben cinque sulla prima inseguitrice. Da quel momento la formazione lametina non è riuscita più ad alzare le braccia al cielo sprecando molto là dove bisognava essere più cinici e chiudere le gare. Ora gli orange sono invischiati in una bagarre alle spalle del Cosenza che ha reso incandescente il torneo. Se il Cosenza appare fuori portata per tutti (solo lei stessa può autoeliminarsi) per i posti play-off c’è grande battaglia con cinque squadre a contendersi i quattro posti disponibili. La Sala Stampa questa settimana ospita Antonio Scalese, autore del gol vincente della prima storica gara in serie B degli Orange. Non ha avuto molto spazio finora anche perché lui è un giocatore da calcio a 11 con esperienze in squadre di un certo livello, partendo dai professionisti della Vigor Lamezia, e solo da questa estate si sta cimentando con il calcio a 5. “È stato un impatto un po’ traumatico perché si tratta completamente di un altro sport. Ho avuto delle difficoltà nelle marcature ad uomo, io nella fase difensiva non sono mai stato molto ferrato per il ruolo che ricoprivo, mettiamoci pure dei meccanismi diversi e quindi le difficoltà ci sono state, ma sto cercando di superarle con l’aiuto del mister e dei compagni”. Ci confida in apertura della chiacchierata settimanale. La gara di sabato a Messina può essere quella della svolta dopo il periodo un po’ così degli orange. “Un periodo negativo ci può pure stare dopo che abbiamo fatto un bel filotto iniziale. Certo possiamo recriminare per alcune partire ma possiamo anche rifarci in questo girone di ritorno”. Sulla carta, classifica alla mano, la gara in riva allo stretto, è abbordabile per invertire la rotta: “Non ci sono partite facili – prosegue Scalese – ma sono molto fiducioso sulla forza della nostra squadra e sui miei compagni. Credo che abbiamo tutte le possibilità per riscattarci da questo periodo negativo e possiamo portare a casa i tre punti”. Augurio condiviso da tutto il clan orange per non venire risucchiato indietro nella bagarre che si è aperta per le posizioni che contano. Per la partita di sabato pomeriggio alle ore 16 al PalaNebiolo di Messina, questi i dodici scelti da mister Carrozza: Portieri Sperlì e Mastellone. Giocatori di movimento; Morelli, Brandonisio, Caffarelli, De Masi, Iozzino, Monterosso, Gerbasi, Scalese, D’Agostino, Deodato. A dirigere la gara saranno Valentina Zavanelli di Padova e Paolo Adriani Serao di Modena con Danilo Inserra di Caltanissetta Cosenza cronometrista.

Nel Campionato Nazionale di Categoria la formazione Under 19 dell’Ecosistem sarà impegnata tra le mura amiche in una partita diventata fondamentale per l’esito finale del girone. I ragazzi del duo Gigliotti-Montesanti, dopo la sofferta vittoria di misura sul campo del Bovalino, ospiteranno tra le mura amiche il Futsal Polistena. Gli avversari delle panterine orange sono al secondo posto in classifica staccati di quattro punti ma con una gara in meno, avendo già riposato, per cui possono ambire ad attaccare la leadership di de Masi e compagni. Dall’altra parte gli orange sono in testa alla graduatoria fin dalla prima giornata e non vogliono proprio sul più bello abbandonare la preda e vedersi sfuggire una posizione che, seppur ininfluente in quanto passano direttamente al turno successivo le prime due, è sempre una soddisfazione fregiarsene. Ci sarà da tirar fuori gli attributi perché il Polistena, dopo la sconfitta con l’Ecosistem nella gara d’andata, ha inanellato una serie di sette partite tutte vittoriose che gli hanno fatto scalare la classifica. Una partita tutta da gustare per gli appassionati e tifosi orange domenica mattina alle ore 11 al Palasparti di Lamezia Terme che sarà arbitrata da Luca Petrillo di Catanzaro con Cronometrista Giovanna Zubba di Lamezia Terme.