Offerta Imperdibile     

En plein calabrese nel girone H. Troppo Molfetta per il Mirto

Quinta vittoria consecutiva per l’imbattuto Catanzaro Futsal, prima storica in B per il Casali del Manco. Clamorosa rimonta dell’Ecosistem a Palermo negli ultimi 30”. Cividini trascina ancora la Futura capolista (ma, ricordiamo, con due gare in più del Catanzaro e del Megara Augusta). Niente da fare per il Mirto in casa della capolista Aquile Molfetta

GIRONE G

AQUILE MOLFETTA – MIRTO 6-2
Marcatori Mirto: Pace, Russo

Dopo la convincente vittoria di settimana scorsa, oggi trasferta amara in quel di Molfetta. Usciamo sconfitti per 6 – 2 dal parquet della nuova capolista del girone. La partita è stata decisa in gran parte dal 4 – 0 del primo parziale. Poi nel secondo tempo un Mirto che non demorde e cerca di creare ma la gara era già incanalata verso la vittoria dei padroni di casa. I nostri gol sono stati siglati dal capitano Pace e dal mister Russo. Torniamo sconfitti ma carichi di rabbia agonistica e sicuri di poter dimostrare e fare meglio. (Mirto Calcio a 5)


GIRONE H

MASCALUCIA – FUTURA 1-4

Una fase di gioco del match

Vince la Futura sul difficile campo di Mascalucia. Tre gol di Cividini ed il gol del giovanissimo Sgro decidono la partita che la Futura ha controllato per tutto il tempo. Da segnalare ancora l’assenza di capitan Pannuti e Zamboni a mezzo servizio. Risultato che consente oggi alla Futura di mantenere la testa della classifica. Settimana di preparazione per mister Fiorenza ed i suoi ragazzi, ora per la difficile trasferta ad Augusta contro il real. Buono l’arbitraggio. (Pagina Facebook ASD Polisportiva Futura)

Selfie vittoria Futura

CATANZARO FUTSAL – PRO NISSA 6-2

Il Catanzaro Futsal supera con il punteggio di 6-2 il Pro Nissa e continua il suo cammino vincente in campionato mantenendo il secondo posto solitario alle spalle della capolista Polisportiva Futura. Protagonista principale della sfida il bomber Spagnolo che al termine di una prova sontuosa impreziosita da una tripletta e da tante giocate importanti, ben coadiuvato da tutti i suoi compagni, trascina la squadra verso un’altra fondamentale vittoria. Da segnalare anche l’ottima prestazione del portiere Rotella che, oltre ai grandi interventi effettuati, ha messo a segno la prima rete personale stagionale che ha chiuso definitivamente l’incontro.Complimenti ragazzi, avanti così!!

Tabellino: Rotella, Calabrese, Ecelestini, Iozzino, Monterosso, Spagnolo, Amendola, Patamia, Capicotto, Chillà, Ciccarello, Critelli. All. Mardente.
Marcatori: 1t. 5’07” e 0’39” Spagnolo; 2t. 18’18” Colore (N), 16’48” Iozzino, 14’38” Spagnolo rig., 12’01” Colore (N), 4’02” Ecelestini, 2’16” Rotella.


PALERMO – ECOSISTEM LAMEZIA SOCCER 3-4
Marcatori: 1T 09’55” pereira 13’02” D’Agostino 17’43” Montevago 2T 01’31” Restivo 04’25” Restivo 19’27” Scervino (tl) 19’42” Scervino (tl)
CITTA’ DI PALERMO: Immesi, Montevago, Rizzo, Di Maria, D’Orio, Torcivia, Restivo, Montelli, Lo Nigro, Sposito, Mazzola, Accetta. Allenatore: Cappello
ECOSISTEM: Sperlì, Deodato, Caffarelli, Scervino, De Masi, Mastellone, Morelli, Montesanti, Gatto, Mantuano, Pereira, D’Agostino. Allenatore: Bebo Carrozza
ARBITRI: Vincenzo Di Girolamo e Fabio Perez di Milano. CRONOMETRISTA: Bernardo Masaniello di Palermo

Vittoria importantissima ed oltre ogni più rosea aspettativa per l’Ecosistem Lameziasoccer che sbanca il Palaoreto di Palermo nel primo incontro del trittico siciliano che la squadra orange deve affrontare in otto giorni.Un successo arrivato contro una delle migliori formazioni del torneo che, non si aspettava minimamente di cedere l’intera posta in palio agli avversari guidati da Bebo Carrozza. Anche perché, a soli 33 secondi dal termine i padroni di casa erano in vantaggio per 3-2 dopo una gara che aveva visto dominare prima i lametini andati sul 2-0 e poi il Palermo che aveva ribaltato punteggio ed atteggiamento in campo. Gli ultimi 33 secondi di gara rimarranno a lungo nella memoria dei presenti alla gara che tutto si aspettavano tranne che un finale così a sorpresa. Due falli inutili, quanto ingenui, ma si sa, la foga spesso fa perdere la tramontana, regalano ai lametini altrettanti tiri liberi che questa volta Scervino mette nel sacco con due tiri angolati, il primo a sinistra ed il secondo a destra del portiere. Onestamente il Palermo non meritava di perdere come neanche la formazione orange ma, questa volta, i singoli episodi sono stati decisivi per le sorti della gara. Brava comunque la formazione lametina che nel primo tempo si portava sul 2-0 con Pereira (che bagna così il suo esordio) e D’Agostino e falliva due ghiottissime occasioni per arrotondare il punteggio. Poi, a cavallo tra primo e secondo tempo, l’Ecosistem perdeva la bussola, restava negli spogliatoi e per i rosanero era gioco da ragazzi ribaltare la situazione. Superato il momento di crisi Pereira e compagni tenevano testa alla forte formazione di casa, sprecavano altra ghiotta occasione per pareggiare, ed erano più lucidi e bravi a mantenere i nervi saldi nel finale e portare a casa i tre punti. (Ufficio Stampa Ecosistem Lamezia Soccer)


CASALI DEL MANCO – AGRIPLUS ACIREALE 6-4
Marcatori: 3’50” Gerbasi (C), 5’50” Dresselaers (A), 6’20” Milano (C), 13’31 Cosano (A), 15’10 Bertone (A), 17’22” Dresselaers (A), 22’11” Scarcello (C), 29’25” Milano (C), 35’16” Perri (C), 38”29” Rovito (C)

Il gol di Rovito

Esordio stagionale del Casali del Manco Futsa nel proprio palazzetto, prima storica partita in serie B. Per i ragazzi di mister De Marchi l’imperativo era vincere. L’avversario sulla carta era abbordabile ma così alla fine non si è rilevato, La Agriplus Acireale, ultima con 0 punti in classifica è giunta a Casali per vincere la partita e non ha affatto demeritato. Cominciano bene i padroni di casa e la 3 minuto passano sibito in vantaggio con l’esperto pivot Antonio Gerbasi, partita che sembra in discesa ma solo dopo 2 minuti la pareggia Dresselaers un giocatore che dimostra di avere grande tecnica. Il Casali riparte e con Milano ripassa in vantaggio, la partita è nelle mani dei padroni di casa ma l’Acireale reagisce e trova il pareggio al 13’ con Cosano, ci crede e si porta addirittura sul 4-2, prima con Bertone e successivamente ancora con Dresselaers il migliore dei suoi, l’Acireale è sul 4-2 a Casali, squadra di casa stordita dalle giocate ospiti che sono in vantaggio di 2 gol e chiudono il primo tempo, ci vuole una prestazione super per ribaltare la partita per il Casali. Nel secondo tempo il tema cambia completamente, il Casali del Manco entra in campo agguerrito, dopo soli 2 minuti ci pensa il capocannoniere della squadra, Scarcello, con un gran gol a riportare i padroni di casa sul 3-4, tiro dal limite ed incrocio dei pali. Ci vogliono 7’ per acciuffare il pareggio, questa volta ci pensa Milano doppietta per lui oggi, il Casali raggiunto il pareggio prova subito a vincere la partita, gli uomini di mister De Marchi ora sono carichi, acquisiscono consapevolezza e continuano a macinare gioco su gioco fino al 35’ quando arriva la rete del vantaggio con Michael Perri, apoteosi per la squadra Casalina che assapora finalmente la vittoria che consolida ad 1 minuto dalla fine con il gol del capitano Simone Rovito mentre la squadra ospite schiera il portiere di movimento. Non succede più nulla ed il Casali trionfa per 6-4 e vince la sua prima partita stagionale e prima storica vittoria nel campionato di serie B, una grande prova di orgoglio per gli uomini di mister Marco De Marchi e una grande soddisfazione per tutto l’ambiente, Il Casali del Manco Futsal si porta a 4 punti in classifica. (Comunicato Stampa Casali del Manco Futsal)

 
SCARPE FUTSAL