Offerta Imperdibile     

Catanzaro, aggancio al primato. Ancora grande Casali, solo un pari per l’Ecosistem

Nella sesta giornata, recuperata oggi, la goleada del PalaGallo premia i giallorossi. I ragazzi di De Marchi corsari a Mascalucia. Legni e occasioni mancate frenano le Pantere Orange contro l’ultima della classe

RECUPERI 6^ GIORNATA GIRONE H (CLASSIFICA AGGIORNATA)

CATANZARO FUTSAL – CITTA’ DI PALERMO 8-7

Spettacolo puro oggi al Palagallo tra due grandi squadre, alla fine la spuntano i giallorossi con il punteggio di 8-7 al termine di una gara che ha lasciato tutti con il fiato sospeso fino all’ultimo secondo. Il primo tempo ha visto il dominio assoluto dei padroni di casa che lo chiudono in vantaggio per 6-2, nella seconda frazione, dal primo minuto, il Palermo si schiera con il portiere di movimento e mette in grossa difficoltà il Catanzaro tanto da arrivare addirittura ad impattare sul 6-6 a 5 minuti dalla fine, ma le due reti nel giro di un minuto di Spagnolo e Calabrese chiudono definitivamente l’incontro in favore dei giallorossi. Prova superlativa oggi di capitan Calabrese, autore di quattro spettacolari reti, e del solito bomber Spagnolo, a segno con una splendida tripletta, ben coadiuvati dai vari Iozzino, Ecelestini, Monterosso e Patamia, in gol con un tiro incredibile da centrocampo (nella foto, ndr). Prosegue dunque alla grande il cammino degli uomini di mister Mardente che dovranno prepararsi al meglio per i prossimi due big match contro l’Arcobaleno Ispica e la Polisportiva Futura al termine dei quali si potrà capire il ruolo che la squadra catanzarese potrà svolgere in questo campionato. Complimenti ragazzi!! (ASD Catanzaro Futsal)

Tabellino: Rotella, Calabrese, Ecelestini, Iozzino, Monterosso, Spagnolo, Patamia, Capicotto, Amendola, Chillà, Ciccarello, Critelli. All. Mardente.
Marcatori: 1t. 15’07” Spagnolo, 11’17” Calabrese, 9’32” Patamia, 5’37” Montelli (P), 5’10” D’Orso (P), 4’56” Calabrese, 3’34” Spagnolo, 1’58” Calabrese; 2t. 17’13” Rizzo (P), 15’02” rig. e 6’22” Torcivia (P), 4’44” Ecelestini aut. (P), 4’02” Spagnolo, 3’33” Calabrese, 0’16” Di Maria (P).


MASCALUCIA C5 – CASALI DEL MANCO 2-6
Marcatori: 2’11 Rovito (CM), 8’01” D’Arrigo (M), 15’56” Nicolosi (M), 20’13 Rovito (CM), 29’14 Autorete (CM), 32’25 Milano (CM), 36’59 Rovito (CM), 38’23 Gerbasi (CM)

Prova stratosferica dei nostri ragazzi che espugnano con grande merito il Palasport di Mascalucia (CT) battendo per 6-2 la squadra siciliana risalendo la classifica. Vittoria degli uomini di mister Marco De Marchi che sono giunti in Sicilia in formazione largamente rimaneggiata, dedica particolare dei compagni nel selfie di fine partita a Francesco Scarcello per un auguro di pronta guarigione dall’infortunio. Tante le note liete, a cominciare dagli under 19, eccezionale prova di Emanuele Fiore ed esordio assoluto in serie B anche per il portierino Lorenzo Rota. I nostri gol, tripletta del capitano Simone Rovito, gol di Nicolas Milano, Antonio Gerbasi e un autorete, la squadra ha chiuso il primo tempo in svantaggio per 2-1 ma nella ripresa con 5 gol ha ribaltato meritatamente il risultato portando a casa l’intera posta in palio. Arriva, dopa la prima vittoria casalinga, anche la prima storica vittoria esterna nel campionato nazionale di Serie B, Grandi ragazzi, grandi tutti!!! (Pagina Facebook Casali del Manco Futsal)


PGS LUCE MESSINA – ECOSISTEM LAMEZIA SOCCER 1-1
Marcatori: 1T 01’09” Costanzo 2T 11’24” De Masi
PGS LUCE MESSINA: Fiumara, Bucca, Costanzo, Bruno, Pannuccio, Cardile, Fallico, Lauro, Irrera, Smedile, Boccaccio, Foti. Allenatore: Martelli
ECOSISTEM: Sperlì, Deodato, Caffarelli, Scervino, Morelli, Mastellone, De Masi, Montesanti, Gatto, Mantuano, Pereira, D’Agostino. Allenatore: Bebo Carrozza
ARBITRI: Alessandro Cartisano e Antonio Turiano di Reggio Calabria. CRONOMETRISTA: Concetto Fabiano di Messina

Ecosistem in versione Penelope nel turno infrasettimanale giocato sul campo della PGS Luce Messina. Quello che di buono si era fatto qualche giorno prima sul campo del Palermo viene disfatto in riva allo stretto con una prestazione non all’altezza dell’impegno. Per il numero di occasioni mancate sicuramente gli orange meritavano di più ma, la poca lucidità, ha finito per creare confusione con occasioni sprecate pure in tre contro uno.
A tutto questo bisogna aggiungere pure la jella o la serata non al massimo della coppia arbitrale. Tre pali e tre traverse colpite dall’Ecosistem e due gol fantasma non concessi dai direttori di gara; se sul il primo c’è qualche dubbio sul secondo non ci sono dubbi ma, evidentemente, la coppia arbitrale in quel frangente non è stata molto oculata.
La disattenzione iniziale che ha portato in vantaggio i padroni di casa ha maledettamente complicato le cose per Scervino e compagni che hanno iniziato un vero e proprio bombardamento a testa bassa verso la porta avversaria, non sempre con la dovuta lucidità.
Per tre quarti di gara il Messina è stato costretto a difendersi ad oltranza, poi ha preso più coraggio ed ha sfiorato pure il raddoppio o il nuovo vantaggio dopo la rete di De Masi che dopo oltre metà della ripresa riusciva a buttare la palla dentro. Qualche minuto prima, lo stesso De Masi, si era visto non concedere il gol su una bella conclusione che entrava in porta e ritornava in campo dopo aver toccato traversa e rete.
A fine gara mister Carrozza: “Non siamo entrati in campo con la giusta mentalità e cattiveria per portare a casa la partita, il Messina ha fatto la partita che doveva fare mentre noi non abbiamo fatto il nostro. Sui gol fantasma non mi voglio pronunciare ma comunque non sono giustificazioni per il tipo di partita che abbiamo fatto. Quando sbagli tanti gol alla fine ci può stare anche che perdi e ti dai una svegliata”. (Ufficio Stampa ASD Ecosistem Lamezia Soccer)

 
SCARPE FUTSAL