Offerta Imperdibile     

Futura-Catanzaro, che spettacolo sia!

Sabato al PalaFutura super-derby tra le attuali dominatrici del girone H di serie B: “L’Intervista” raddoppia con il vicepresidente reggino Filiberto Mallamaci e il presidente giallorosso Federico Tassone

Catanzaro e Futura in testa al girone H di serie B a quota 25 (giallorossi con una gara in meno rispetto ai reggini). Filiberto Mallamaci e Federico Tassone, sabato andrà in scena uno scontro diretto che, forse, potrebbe già decidere le sorti del campionato, o comunque stabilire una certa gerarchia. Come si sta preparando la squadra a questo incontro e cosa serve per vincere questo match?

M: “Come per ogni partita di questo campionato Mister Fiorenza sta tenendo alto il ritmo degli allenamenti, ricercando la massima concentrazione da tutti gli elementi. Questa è una partita sicuramente di categoria superiore, e noi abbiamo il vantaggio di giocarla in casa. Vincere significherebbe recuperare il gap accumulato nel corso del girone d’andata, anche se abbiamo ancora 3 partite da recuperare, e mettere una piccola ipoteca sulla vittoria finale”.

Polisportiva Futura

T: “Innanzitutto grazie a Calabria Futsal per la grande attenzione indirizzata al nostro movimento. Poi direi che sabato giocheremo una partita importantissima, ma non decisiva per noi, perché il campionato è ancora lungo, abbiamo addirittura alcune partite da recuperare, e alcune formazioni ancora da affrontare. Nonostante questo sono certo che per tutto il movimento calabrese quella di sabato sarà una partita importantissima, siamo fieri di questo. La squadra si sta preparando al meglio, anche con i tanti problemi legati alla nostra impiantistica, purtroppo non sempre disponibile, e sono sicuro che ci faremo trovare pronti”.

Della squadra avversaria se potesse, cosa prenderebbe? Quali sono gli elementi che teme di più?

M: “La nostra è una squadra costruita per vincere e non cambierei nessun giocatore con quelli avversari, Abbiamo la responsabilità di fare il possibile per portare a casa l’obiettivo, che rientra in un progetto partito tre anni fa.
Comunque sia sicuramente Fabrizio Rotella è da considerarsi un giocatore in grado di spostare gli equilibri, come è già successo all’andata, ma anche Iozzino Monterosso, il bomber Spagnolo e i nostri ex Matteo Calabrese e Fabio Ecelestini sono elementi importanti per la categoria”.

T: “La Futura è sicuramente la squadra favorita alla vittoria finale già da tempo, ha giocatori importanti, di assoluto livello, quali Cividini, Zamboni, Tornatore, Everton Guarnieri, Labate, ma se proprio dovessi scegliere proporrei Zamboni perché è il cervello della Polisportiva Futura, preparato sia in attacco che in difesa, è un giocatore fondamentale per questa squadra”.

Crede che questo primo posto condiviso, con al seguito altre squadre, sia ciò che il campo ha decretato come più giusto o pensa che qualche fattore – vista anche la stagione particolare – abbia potuto influire sul risultato attuale?

M: “La classifica attuale ed il primo posto condiviso con i “cugini” del Catanzaro rispecchiano i reali valori espressi al momento. Sicuramente in tutti i campi il fatto di giocare a “porte chiuse” purtroppo per noi, è il fattore più importante, e anche quello che rende questa stagione particolare ed unica”.

T: “Sarò molto sincero: non pensavamo di poter svolgere questo tipo di campionato, per noi iniziato con l’obiettivo di una salvezza tranquilla. Nelle nostre più rose aspettative avremmo potuto pensare di qualificarci per i playoff, e proprio per questo siamo orgogliosissimi di andare a giocarci questo match con la Futura a pari punti. La nostra carta vincente è stata da subito il gruppo, che è rimasto unito nonostante i tanti problemi che, dall’impiantistica agli infortuni, ci hanno accompagnato: nonostante questo, siamo sempre rimasti uniti, dalla dirigenza, ai giocatori, passando dallo staff tecnico e da ogni collaboratore”.

Catanzaro Futsal

Nel girone H non solo il testa a testa fra Catanzaro e Futura, ma anche Ispica e soprattutto Megara Augusta ad inseguire: crede che queste formazioni potranno creare problemi nelle prossime settimane?

M: “L’Ispica è una ottima squadra, composta da ragazzi locali guidati dal Maestro Mittelmann che riesce a far esprimere un grandissimo Futsal. Non da meno sono Il Città di Palermo, il Canicattì e il Lamezia Soccer.
Tutte squadre ben organizzate con cui giocare partite veramente difficili”.

T: “Non abbiamo ancora affrontato tutti ma il nostro è un girone molto impegnativo e penso che possono giocarsi i playoff sì Augusta ed Ispica, ma anche il Città di Palermo che reputo attrezzatissima anche per la vittoria del campionato, perché, fra esperienza e qualità, non manca di niente.
Poi credo e spero che anche il Lamezia possa inserirsi nella volata dei playoff perché vorrei davvero vedere tutte le calabresi giocarsi questa possibilità”.

Ma più in generale come si esprime sulla qualità del campionato in corso? Si può ancora alzare il livello della competizione?

M: “Il livello della Serie B è sorprendentemente alto. Ogni anno alla partenza sembra che si sia abbassato ma i risultati e il campo ci raccontano puntualmente altro. Togliendo due o tre squadre, il livello tende sempre verso l’alto e questo non può che far bene a tutto il movimento”.

T: “Come detto il livello del campionato è molto alto, ci sono solo squadre che sanno giocare a calcio a 5 che allenano bene le situazioni del Futsal, tutte le realtà hanno poi giocatori d’esperienza e giovani che grazie ai primi stanno migliorando tantissimo. Per alzare il livello secondo me bisogna lavorare molto sui giovani e ancor di più sull’ impiantistica, che credo sia il vero tallone d’Achille del calcio a 5 in tutta Italia. Sono certo che un lavoro capillare gioverebbe a tutto il movimento”.

Un’ultima domanda: cosa pensa invece della consistente presenza di squadre Calabresi in A2? Le farebbe piacere vedere, alla fine dei giochi, sia Futura che Catanzaro fra queste?

M: “E’ motivo di orgoglio per il Futsal Calabrese avere tutte queste squadre nei campionati Nazionali, il Futsal Polistena sta dimostrando di tenere testa alla corazzata FF NAPOLI e sarebbe davvero bello vedere sia la FUTURA che il Catanzaro in Serie A2 ma alla fine solo una vincerà questo difficile Girone H . Una cosa però, la posso dire con certezza: la FUTURA non farà mai nessuna domanda di ammissione o ripescaggio, proveremo fino all’ultimo a vincere questo campionato. Colgo l’occasione per dire grazie alla redazione di Calabria Futsal per questa opportunità, e mi permetto di inviare un abbraccio virtuale al Presidente Tassone e al suo staff in particolare all’ex Piero Nisticò”.

T: “Posso dire di conoscere personalmente quasi tutte le dirigenze di queste squadre e sono contentissimo di quello che stanno facendo, spero di vedere nel futuro ancora più presenza calabrese perché vorrebbe dire che si è lavorato bene. In realtà un’altra piccola speranza è quella che il Futsal Polistena, che ad oggi sta dimostrando di essere più attrezzata delle altre, il prossimo anno possa non essere in questo campionato di A2, ma magari nel massimo campionato nazionale: glielo auguro soprattutto perché sono persone splendide e se lo meritano davvero”.

La redazione ringrazia Filiberto Mallamaci e Federico Tassone per la disponibilità e fa a entrambi l’in bocca al lupo per il match di sabato e per il prosieguo della stagione delle rispettive compagini.

 
SCARPE FUTSAL