Edilferr Cittanova, al via l’avventura Nazionale

Avversari i siracusani dell’Assoporto Melilli

mister Milano CittanovaL’attesa è finita. L’Edilferr Cittanova giunta a pochi giorni dall’esordio nei PlayOff Nazionali, prepara la gara contro i siciliani dell’Assoporto Melilli. Il match di andata si terrà in terra Calabra, una gara non facile quella che attende il team di mister Milano. Un avversario di cui conosciamo ben poco, ma analizzando il campionato dei siciliani si nota un rendimento “simile” a quello di Nava e compagni. Inizio in sordina per il team siracusano con sconfitta all’esordio in terra messinese per 3-1, due pari rispettivamente alla 4a e 9a giornata e le sconfitte contro Cus Palermo per 4-1 alla 7a giornata, in casa con il Mascalucia per 4-6 ed in trasferta con il Futsal Recalbuto 5-3 all’11^ e 12^ giornata, che hanno fatto chiudere ai ragazzi di mister Ranno il girone di andata in quinta posizione a 9 lunghezze dalla capolista Recalbuto. Ma nel girone di ritorno i calcettisti siracusani hanno creato il vuoto, conquistando ben 37 punti, frutto di 12 vittorie e un pareggio, permettendo così di rimette tutto in gioco e scendere in campo per lo spareggio all’accesso diretto alla serie B contro il Futsal Recalbuto, perso ai calci di rigore. Infine, la vittoria nella finale PlayOff contro lo United Capaci per 6 reti a 4. Una rimonta incredibile, con la terza serie nazionale sfuggita sul filo di lana proprio come ai Cittanovesi che dopo le sconfitte di San Giovanni in Fiore ed Enotria Catanzaro stabilivano il record di 17 vittorie consecutive, recuperando 7 degli 8 punti di svantaggio dalla battistrada Farmacia Centrale che è riuscita a centrare la promozione grazie ad un solo punto di vantaggio. Una annata indelebile per le due compagini, che probabilmente avrebbero meritato un diverso epilogo. Canfora e Foti CittanovaUna sfida quella di sabato a dir poco delicata, dove i pianagini mentalmente potrebbero essere più stanchi, vista la mole di gare in più disputate rispetto ai cugini siciliani, che godono evidentemente di “normative” PlayOff che differenziano le due regioni. Niente e nessuno vorrà tralasciare nulla al caso, perché per tentare di avverare quel sogno chiamato B, c’è bisogno di determinazione e soprattutto fame! Dal canto suo l’Assoporto Melilli è una squadra con un organico ben più pesante, con giocatori esperti del calibro di Lucas Bocci (gioiellino italo-brasiliano classe 1995, con brevi esperienze di stage con squadre della massima serie), Monaco, Gianino e Tarantola, che insieme hanno siglato ben 95 reti delle 142 totali. Ma la matricola Cittanovese ha imparato a stupire e spesso si è dimostrata temeraria e condottiera anche di fronte ai vari “Golia”. 120 minuti per chiudere la stagione, 120’ per rendere indimenticabile un percorso già storico, una gara da gestire nel migliore dei modi, dove sarà fondamentale l’approccio e scendere in campo con spirito combattivo e giusta determinazione, un po’ il marchio di fabbrica dei terribili ragazzi di mister Milano. Le gare nazionali sono da sempre un incognita, soprattutto per le squadre Calabresi che negli ultimi anni non hanno particolarmente brillato.Lo Gatto tra i pali Cittanova C’è andato vicino il Futsal Melito nella stagione 2010-11 uscendo sconfitto con il Sala Consilina (2-1 in casa) per 9-1 in trasferta. Stessa sorte per il Soverato nel 2012-13 uscito al primo turno contro in Sant’Isidoro rimediando con una doppia sconfitta (3-5 in casa e 3-0 in terra sicula) e poi nel 2013-14 con il Nissa Futsal, vincendo in casa (5 reti a 3) e poi uscendone sconfitto in Sicilia ai calci di rigore. Nel 2014-15 ci prova la Five Soccer Catanzaro, ma anch’essa ne esce sconfitta in entrambi i match contro la Wisser Club di Palermo (4-6 in casa e 8-3 in trasferta). A gioire è stata l’Odissea Rossano nel 2011-12 aggiudicandosi entrambi i match, al primo turno con il Futsal Battiati ed ipotecando la serie B al secondo turno, già in terra Calabra vincendo 9-2 per poi strappare un pari (3-3 in trasferta). Una sfida quasi proibitiva per l’Edilferr Cittanova ma, come spesso accade, spirito di sacrificio, passione, voglia di crescere, adrenalina ed il supporto di un grande pubblico, può regalare tante sorprese perché abbiamo imparato che in fin dei conti, vincere non è importante é l’unica cosa che conta!!! Forza EdilferrC5, Forza Cittanova, Forza Calabria!

Scritto da: Comunicato stampa