Tutto facile per il Paola, vince anche l’Edilferr, Traforo passa a Vibo

Continua il testa a testa

EDILFERR CITTANOVA – ENOTRIA CZ 4 – 2
Marcatori: 2′ Cosoleto (C), 6′ Alampi (C), 32′ Nava (C), 35′ Cosoleto (C), 40′ Carnuccio (E), 58′ Brandonisio (E)

Alampi LucaL’Edilferr Cittanova supera l’ostacolo Enotria e rimane ad un punto di distacco dalla capolista Farmacia Centrale Paola, quando

mancano quattro giornate al termine del campionato.
Primo acuto degli ospiti, che dapprima impegnano Lo Gatto e poi colgono la traversa con Brandonisio. Scampato il pericolo

l’Edilferr dà vita ad uno dei suoi avvii terrificanti, trovando tra il 2′ ed il 6′ un uno-due firmato Cosoleto-Alampi che mette in discesa la gara. L’Enotria accusa il colpo e qualche minuto dopo rischia di capitolare per la terza volta, quando Alampi sfiora la seconda rete personale. Scampato il pericolo gli ospiti iniziano a venire fuori impegnando in più occasioni Lo Gatto, bravo però a blindare il doppio vantaggio in favore dei suoi fino alla pausa.
L’avvio di ripresa è una fotocopia dei primi minuti di gara, con l’Edilferr che ipoteca i tre punti trovando altre due reti in cinque minuti, siglando prima il tris con Nava e dunque il poker con Cosoleto. Sotto di quattro reti gli ospiti provano a reagire, accorciando le distanze al 40′ con Carnuccio. L’Enotria prova a crederci, ma riesce a trovare il punto del 4 – 2 solo a due minuti dal termine. I catanzaresi provano anche la carta del portiere di movimento, ma ormai è troppo tardi per pensare ad una rimonta.

CITTA’ DI FIORE – FARM. CENTRALE PAOLA 1 – 6
Marcatori: 2 Scarnà (P), 2 Chiappetta G. (P), Salerno (P), Chiappetta A. (P)

Scarna 3 Citta PaolaIl Città di Fiore regge solo un tempo contro il più quotato Farmacia Centrale Paola, che dilaga nella ripresa e si impone per 1 – 6 mantenendo il punto di vantaggio in classifica sull’Edilferr Cittanova.
Ospiti che la sbloccano subito con Scarnà e sembrano mettere le cose sui binari giusti. Il Città di Fiore è però un osso duro e riesce ad acciuffare la capolista attorno al decimo minuto. La gioia dura però poco per i ragazzi di mister Federico, per

ché i paolani riescono nuovamente a trovare la via del vantaggio. I padroni di casa provano ad impattare il punteggio prima della pausa, senza tuttavia trovare il punto del due a due.
Nella seconda frazione il Farmacia Centrale Paola scende in campo più determinato e chiude definitivamente la contesa trascinato dalla doppietta di Giovanni Chiappetta e dai goal di Salerno ed Alessandro Chiappetta. Nulla da fare invece per il Città di Fiore, che dopo un primo tempo intenso si è dovuto arrendere al maggior tasso tecnico dei paolani.

GOCCE DI LATTE VIBO – L.S. TRAFORO 1 – 5
Marcatori: 30′, 32′ e 38′ Pace (T), 43′ Aziz (V), 58′ Adelmo (T), 60′ Pace (T)

Pace autore di quattro golContinua la striscia utile del La Sportiva Traforo, squadra decisamente rinata nel girone di ritorno, che si impone per 1 – 5 a domicilio sul campo del Gocce di Latte Vibo, grazie soprattutto ad un’ottima seconda frazione di gioco disputata ed alle reti del protagonista di giornata, Marco Pace. Con la vittoria odierna la squadra di mister Madeo si porta ad un solo punto di distacco dal terzo posto occupato dall’Enotria, aumentando al contempo il vantaggio sulla sesta posizione in classifica (occupata dopo la gara odierna proprio dal Gocce di Latte in coabitazione con l’André).
Venendo alla cronaca della gara, la prima frazione è molto equilibrata, con il Traforo che prova a fare la partita ed il Gocce di Latte che tenta di ribattere colpo su colpo alle iniziative di Pace e compagni. La parità si sblocca proprio all’ultimo minuto di gioco regolamentare della prima frazione, con Pace che si presenta a tu per tu con Barbagallo e lo batte con un delizioso tocco sotto che vale lo 0 – 1 con cui si va al riposo.
In avvio di ripresa il Traforo galvanizzato dal vantaggio trovato in chiusura di prima frazione prende il largo, trovando il raddoppio al secondo minuto di gioco ancora con Pace, che fa perno sul difensore e si gira su se stesso, facendo partire un gran tiro che si insacca sotto la traversa. I vibonesi accusano il colpo ed al 38′ prosegue lo show di Pace, che sfrutta un perfetto assist di Adelmo sul secondo palo per insaccare lo 0 – 3. I padroni di casa provano a reagire al 43′ con il goal di Aziz, ma è ancora il Traforo che gestisce bene la reazione d’orgoglio del Vibo e tiene in mano le redini del gioco sfiorando il poker, che arriva al 58′ quando Adelmo sfrutta l’assist di Pace e batte per la quarta volta Barbagallo. Al 60′ arriva anche il definitivo 1 – 5, ancora con Pace, che stavolta sfrutta l’assist di Buffone.

MAESTRELLI – ZEFHIR MEGA FIVE 4 – 4
Marcatori: Pratticò (Z), Vadalà (Z), Arcudi t.l. (M), Bagnato (M), Bagnato (M), Stuppino (Z), Giunta (M), Stuppino (Z)

Stuppino Massimo 81 ZefhirFinisce in parità il derby reggino tra Maestrelli e Zefhir, che impattano per 4 – 4 al termine di una bella partita sul piano del gioco, caratterizzata tuttavia dai nervi tesi, che ha visto finire sul taccuino dell’arbitro ben sei giocatori ammoniti e due espulsi (uno per parte). Derby che non ha mancato di lasciare una coda polemica, soprattutto per quanto riguarda la sponda Zefhir; infatti la società a fine gara racconta di un dirigente della Maestrelli che avrebbe ingiuriato e minacciato i giocatori della squadra ospite; dirigente, prontamente allontanato dall’arbitro Fascetti, che secondo quanto raccontato avrebbe avuto un battibecco anche sulle tribune con il portiere Tamiro, oggi out per squalifica. Per dovere di cronaca, segnaliamo anche le dichiarazioni provenienti dal presidente della Maestrelli, Ferrara, che si è voluto complimentare con Meduri e Fascetti per l’abilità che hanno avuto nel non farsi sfuggire di mano una partita tesa come quella odierna.
Al di là degli episodi che poco hanno a che vedere con il futsal, la partita è piacevole sin dalle prime battute, con le squadre che si danno battaglia, ma è lo Zefhir a trovare per primo la via del goal con Pratticò, che dopo sette minuti batte Longo e sblocca il punteggio. I padroni di casa reagiscono, ma trovano di fronte a loro un Parisi straordinario, che sulla stessa azione respinge per ben tre volte i tentativi dei calcettisti reggini di agguantare il pari. Nel momento migliore della Maestrelli arriva invece il raddoppio dello Zefhir, che con Vadalà si porta sullo 0 – 2. I padroni di casa non demordono ed hanno l’occasione di accorciare le distanze grazie ad un tiro libero, ma Parisi neutralizza il tentativo di trasformazione di Arcudi. La partita continua ad essere molto tesa e prima della pausa la Maestrelli ha l’occasione di presentarsi nuovamente dal dischetto del tiro libero: questa volta Arcudi non sbaglia e consente ai suoi di portarsi al riposo sull’1 – 2.
Al rientro dalla pausa la partita continua ad essere piacevole dal punto di vista del gioco, ma allo stesso tempo molto nervosa, con le ammonizioni che aumentano di minuto in minuto. La buona lena della Maestrelli viene premiata quando il classe 1995 Francesco Bagnato, che aveva esordito la scorsa settimana in Serie C1, trova la prima rete nel massimo campionato regionale e pareggia i conti. Gli ospiti accusano il colpo ed a meno di dieci minuti dal termine ancora Bagnato va in rete per i padroni di casa e ribalta il risultato. Lo Zefhir prova a reagire, ma non riesce a sfruttare la momentanea superiorità numerica dovuta all’espulsione per doppia ammonizione di Oliva. Tornata in parità numerica, la squadra di casa si fa però sorprendere da Stuppino, che riporta nuovamente il parziale in parità. Passa qualche minuto ed è lo Zefhir questa volta a rimanere in inferiorità numerica, con Battaglia che viene mal interpretato dal direttore di gara Meduri e riceve un rosso diretto; la Maestrelli non si fa pregare e sfrutta il cinque contro quattro, portandosi sul 4 – 3 grazie a Giunta. Gli ospiti però non si danno per vinti e giocano la carta del portiere di movimento, trovando all’ultimo respiro il goal del definitivo 4 – 4 ancora con Stuppino. 

FIVE SOCCER CZ – FUTSAL MELITO 8 – 1
Marcatori: 1′ e 3′ Zurlo (F), 8′ Serranò M. (M), 10′ Giampà (F), 17′ e 28′ Zurlo (F), 32′ Cittadino (F), 38′ e 42′ Capicotto (F)

Zurlo Emanuele 88 Five CZLa Five Soccer Cz si impone per 8 – 1 tra le mura amiche contro un Futsal Melito sempre più rimaneggiato (oggi assenti anche Toscano e Calabrò) e va a prendersi la quinta posizione in graduatoria, che ad oggi significherebbe play-off.
Tutto facile per i catanzaresi, che aprono le danze dopo appena un minuto grazie al solito Zurlo. Lo stesso bomber di casa si ripete poi al terzo, portando i suoi sul 2 – 0. Il Melito prova a reagire con il goal di Mariano Serranò, ma ci pensa Giampà a ristabilire le distanze tra le due squadre. Prima della pausa la Five Soccer sferra l’affondo decisivo, ipotecando i tre punti grazie al terzo ed al quarto goal di giornata dello scatenato Zurlo, che consente ai suoi di portarsi al riposo sul rassicurante parziale di 5 – 1.
In avvio di ripresa la musica non cambia e dopo due minuti è Cittadino ad insaccare il 6 – 1. Tra il 38′ ed il 42′ arriva poi la doppietta di Capicotto, che arrotonda il punteggio sull’8 – 1. Da lì in poi spazio agli under per i padroni di casa che danno vita ad un’ampia rotazione.

 

BOVALINO – FIVE FALERNA 7 – 2
Marcatori: 2 Avarello (B), 2 Federico P. (B), Baldissarro (B), Pipicelli (B), Moscatello rig. (B), De Cario, Madonna

Avarello GiovanniDopo due mesi e mezzo di astinenza il Bovalino torna a vincere, superando con un netto 7 – 2 il Five Falerna e rilanciandosi in ottica salvezza diretta, portandosi a quattro lunghezze dall’Amantea.
Amaranto che sbloccano il punteggio dopo meno di un minuto, con Giovanni Avarello che insacca l’1 – 0 sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gli ospiti non riescono a reagire ed al 5′ arriva anche il raddoppio firmato da capitan Pipicelli. Al 13′ il Bovalino mette una seria ipoteca sui tre punti con il tris firmato da Pasquale Federico. Il Falerna prova ad accorciare, ma trova sulla sua strada un Pascale sempre attento. I padroni di casa invece continuano a macinare gioco ed occasioni da goal, portando a quattro le proprie reti con una punizione dal limite trasformata da Pasquale Federico al 28′. Il Falerna avrebbe subito l’occasione di accorciare, ma spreca un tiro libero. All’ultimo minuto di gioco gli ospiti riescono ad accorciare ed a portarsi al riposo sul 4 – 1.
Nella ripresa dopo un quarto d’ora di relativo equilibrio è ancora il Bovalino a trovare la via del goal, con Giovanni Avarello che trova la seconda rete personale. Gli ospiti provano a giocare la carta del portiere di movimento per riequilibrare il punteggio, ma Pascale è ancora vigile e mantiene l’ampio vantaggio in favore dei suoi. Bovalino che chiude definitivamente i giochi con il goal di Baldissarro e con il calcio di rigore procurato da Pipicelli e trasformato dal giovanissimo classe 1999 Moscatello. A nulla vale nel finale il goal del 7 – 2 degli ospiti se non a rendere meno largo il passivo.

AMANTEA – ANDRE’ 0 – 1
Marcatori: 63′ Gioffrè

Gioffr Enrico AndrColpo dell’André che prosegue la sua rincorsa ai play-off imponendosi grazie ad una rete siglata al 63′ minuto sul campo dell’Amantea, che vale il terzo successo consecutivo ed il meno uno dalla quinta posizione.
Primi minuti in cui l’Amantea ci prova in sequenza con Signorelli, Piluso e Filice, trovando però Sperlì sempre attento. Dopo questa buona partenza i padroni di casa non riescono a dare continuità alla loro pressione e vengono irretiti dal possesso palla di un André che gioca con una maggiore tranquillità data la sua buona posizione in graduatoria. Il resto della prima frazione scorre via senza grossi brividi e si va al riposo a reti bianche.
Nella ripresa i ritmi della gara non accennano ad alzarsi, con l’Amantea che di minuto in minuto sembra aver più paura di perdere che voglia di vincere questa partita. I padroni di casa provano a far male sfruttando le ripartenze, senza tuttavia rendersi mai davvero pericolosi dalle parti della porta difesa da Sperlì. Nei minuti finali l’André prova a dare concretezza al suo predominio territoriale, giocando ad alternanza la carta del portiere di movimento, che porta al 63′ al colpo di testa vincente di Gioffrè, che fa 0 – 1 e consegna i tre punti agli ospiti.