Ricorso Gym Point contro il Cataforio: lo sfogo di Zema

Lo sfogo del vicepresidente Zema

Spread the love

zema robertoPensando che il giudice sportivo deliberasse già questo giovedi, non vi abbiamo documentato il ricorso che domenica scorsa la Gym Point ha presentato in Lega nei confronti del Cataforio per aver schierato Porcino che durante i play off della scorsa stagione, subì un doppio giallo (Anche Lorenti risultava squalificato dal campionato di B, ma le decisioni del giudice sono uscite il 2 ottobre). Premesso che, la società Cataforio pur essendo in buona fede, ma in torto marcio e la Gym Point ha tutte le ragioni di questo mondo, al vicepresidente Zema non è andato giù il comportamento della società di De Stefano. Come mai? Tralasciando i problemi della scorsa stagione, la Gym Point chiede al Cataforio il giocatore D’Amico che a titolo completamente gratuito (cosi ci dice Zema) viene ceduto in prestito. Ma non finisce qui. Per la prima gara di campionato, la Gym Point chiede di poter anticipare alle ore 15 altrimenti il pivot Casile non avrebbe potuto prendere parte alla sfida. Nonostante le tante difficoltà (ricordiamo che il Cataforio è ospite nella struttura della società Viola) e visto il peso specifico del calcettista reggino, il Cataforio avrebbe potuto rifiutarsi lasciando la gara alle 16 come previsto. Invece no, per riallacciare i rapporti deteriorati lo scorso anno, Zema e soci hanno deciso di venire incontro alla Gym Point.

Questo lo sfogo di Zema pubblicato sul sito ufficiale dei bianconeri: “Siamo rimasti molto delusi dall’atteggiamento dimostrato dai pseudo dirigenti della Gym Point, in quanto si è carpita la malafede loro e dei loro consiglieri, mettendo in campo un’azione lontano anni luce dalla LEALTA’ SPORTIVA che dovrebbe contraddistinguere prima l’uomo e poi il dirigente. Comunque questo potrebbe essere il ringraziamento per aver ricevuto il prestito di D’Amico e per aver il Cataforio accontentato la società nella richiesta di giocare alle 15:00. Noi sicuramente a torto o a ragione, con un punto in meno o in più andremo sempre avanti, gli ALTRI fanno vedere e mettono in mostra quello che sono: nullità”

Siamo certi che non mancherà la replica della Gym Point