Exploit Cataforio a Soverato, continua il volo del PC5

Fantastic Five Siderno, “vendetta” e secondo posto

Il PC5 vola a Crotone, cade il Soverato al cospetto di un grande Cataforio. Triplo Giovanni Chiappetta e la Farmacia Arturi si mantiene nei quartieri alti della classifica con la possibilità di agganciare il secondo posto nel recupero di sabato prossimo proprio in casa della Blingink Soverato. La Fantastic Five Siderno “vendica” l’eliminazione di mercoledì battendo a Gioiosa la Sensation. Pari nel derby reggino, prima vittoria della Real Arangea nello scontro diretto con la Città di Fiore.

5^ GIORNATA SERIE C1

FUTSAL KROTON – UPIM PC5 2-7
Marcatori: Belfiore, Calabretta (FK); Sorace (3), De Marzo, Sorbara, Oliva, D’Agostino (PC5)


BLINGINK SOVERATO – CATAFORIO 1-6
Marcatori: st 7′ Labate, 20′ Giriolo, 24′ Adornato; st 12′ M. Martino (S), 15′ Cilione, 24′ Labate, 30′ Giriolo

Terzo successo di fila tra campionato e Coppa Italia nel giro di una settimana per il Cataforio, che espugna con il punteggio di 6-1 il PalaScoppa di Soverato, infliggendo la prima sconfitta del torneo al quintetto jonico. Altra prestazione perfetta da parte degli uomini di mister Quattrone, i quali passano a condurre con Labate che la sblocca al 7’. Il raddoppio è di Giriolo, ancora in gol, al 20’, ed è poi Adornato quattro minuti più tardi a timbrare il 3-0 che decide la prima frazione di gioco (il giovane 4 bianconero continua a segnare consecutivamente dalla prima giornata). Nella ripresa c’è la reazione dei padroni di casa che accorciano al 12’, ma trascorrono tre minuti e capitan Cilione riporta sul +3 i suoi. Nel finale (Al 24’ ed al 30’) chiudono i conti ancora Labate e Giriolo per il 6-1 del Cataforio che trionfa, dando continuità alle belle affermazioni ottenute contro Città di Fiore e Gallinese (quest’ultima mercoledì in Coppa Italia). Reggini che, al netto del recupero tra Soverato e Farmacia Arturi, fanno registrare la terza miglior difesa del girone calabrese di C1. Un dato importante impreziosito anche dagli interventi di un Calabrese sempre più in crescita e che anche al PalaScoppa ci ha messo del suo per aiutare i compagni a centrare questa importante vittoria. Ora il campionato si fermerà per la sosta prevista dal calendario ed i bianconeri riprenderanno al Botteghelle il 20 novembre contro il Real Arangea, poi il 24 c’è l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia ancora in casa, contro il Polistena. (Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio)


FARMACIA ARTURI DOMENICO SPORT – GALLINESE 4-3
Marcatori: Chiappetta G. (3), Chiappetta A. (FA); Vazzana, Quattrone, Ferraro (G)


SENSATION PROFUMERIE – FANTASTIC FIVE SIDERNO 0-1
Marcatore: Benavoli


MAESTRELLI – REGGIO S.C. 1-1
Marcatori: Surace A. (M), Cannizzaro (C)

Finisce in parità l’atteso derby tra Maestrelli e Reggio SC, risultato a nostro avviso giusto. Al vantaggio della Maestrelli nel primo tempo replica la Reggio SC nel secondo equilibrando le sorti della gara. Dispiace per l’infortunio muscolare occorso a Murilo (auguri per una pronta guarigione). (C.T. Maestrelli C/5)


REAL ARANGEA – CITTA’ DI FIORE 3-2
Marcatori: Minniti, Nelo, Malara (RA); Mannella (2) (CF)

Al Real Arangea serviva una vittoria, serviva per il morale, serviva per la classifica, serviva per dare prova del proprio valore e qualità che in molti, avversari compresi, riconoscono ma che i risultati non riuscivano a confermare.
Vincono i gialloneri ma non convincono con una prestazioni da rivedere che lascia alla Città di Fiore la possibilità di recriminare sul risultato finale. Pur se non al meglio dei rispettivi organici, le due squadre danno vita ad un match intenso, ricco di capovolgimenti di fronte, mai noioso e in bilico fino all’ultimo minuto di gioco. Comincia benissimo il Real del duo Carella-Pedà, dopo solo 4 minuti una precisa rasoiata diagonale di Minniti, che onora oggi la fascia di capitano, si insacca sul lato opposto dell’estremo difensore avversario per il temporaneo vantaggio. Continua a giocare bene la squadra di casa e sfiora in diverse occasioni il raddoppio, tra tutte, una splendida ripartenza ispirata da Cantarella che manda Fossari a tu per tu con il portiere avversario superato con un tunnel, ma la sfera lentamente, lasciando tutti con il fiato sospeso, impatta con il palo. La squadra ospite reagisce in modo coriaceo, portando una pressione costante e ripartenze ordinate, mette in seria difficoltà i padroni di casa, dieci minuti di sofferenza per i gialloneri che subiscono il pareggio dei grintosi avversari con il quale si va al riposo.
La seconda frazione di gioco ricomincia da dove era stata terminata, ci mettono il cuore i gialloblu cosentini, non concedono un centimetro al Real Arangea e sono proprio gli ospiti a trovare il secondo gol e a recriminare un rigore che, se concesso, nessuno avrebbe protestato. Lo svantaggio risveglia la squadra di mister Carella, che ricomincia a giocare come sa fare, nei dieci minuti finali ,nei quali rivediamo il cuore che conosciamo, la tecnica che è nelle corde dei calcettisti reggini, intensità e voglia di far bene che raggiungono il risultato nel quale sembrava ormai difficile sperare.
Ci pensano prima Malara, per il temporaneo pareggio, e subito dopo Nelo, a finalizzare un gioco finalmente all’altezza delle aspettative e a portare la prima storica vittoria in casa Real.
Succede anche questo nello sport, vincere e non convincere, ma il meglio, si sa, deve ancora venire. Aspettiamo, fiduciosi. (Ufficio stampa Real Arangea)

P