Cataforio, Blingink Soverato e Farmacia Arturi guadagnano sulle prime due

Finisce in pareggio la sfida tra Sensation Profumerie e Upim PC5. Terza vittoria consecutiva per i reggini, seconda per i biancorossi, riscatto per Chiappetta e soci contro la Reggio S.C.: trio ora al secondo posto dietro Insana e compagni, rosanero quinti. 3 punti con “clean sheet” per Maestrelli e Real Arangea

7^ GIORNATA SERIE C1

SENSATION PROFUMERIE – UPIM PC5 1-1
Marcatori: D’Agostino (PC5), Nasso (SP)

La Asd Sensation Profumerie C5, alla settima giornata di campionato, ottiene il suo primo pareggio stagionale costringendo la capolista Polistena C5 all’1-1 finale. La formazione gioiosana, una volta ancora e nonostante le assenze, dimostra tutta la sua solidità, giocando una partita di grande determinazione e meritando il risultato positivo contro i primi della classe. Dopo un primo tempo quasi bloccato, in cui la Sensation fa grande fatica a costruire azioni “pulite” e a produrre chiare occasioni da rete, anche in virtù di un’ottima predisposizione all’aggressione da parte dei forti avversari del Polistena, nella seconda frazione di gara i ragazzi di Mister Ragona alzano i giri del motore e – pur concedendo ripartenze molto pericolose alla squadra ospite – conquistano campo fino a raggiungere il pareggio con un gol di scaltrezza da parte di Rocco Nasso. Adesso, subito massima concentrazione verso la prossima sfida in casa di Città di Fiore: la Sensation Gioiosa C5 vuole crescere ancora. (Asd Sensation Profumerie C5)


BLINGINK SOVERATO – FANTASTIC FIVE SIDERNO 2-1
Marcatori: pt Celia (BS); st Lo Riggio (BS), Errigo (FFS)

Fantastic Five Siderno

L’ultima era stata il 16 novembre 2019, a Filadelfia. Dopo più di due anni di imbattibilità in campionato arriva la prima sconfitta per la FANTASTIC FIVE.
Arriva in casa del BLINGINK SOVERATO, una formazione di tutto rispetto.
I padroni di casa partono forte ad aggrediscono alti cercando di imporre il loro gioco. Nei primi dieci minuti ci riescono perfettamente tanto che al 9’ una rapidissima combinazione CELIA (appena entrato), CIMINO, PASTORI (tacco) e ancora CELIA portano i soveratesi sull’1-0.
Si scuote la FANTASTIC che inizia ad affacciarsi dalle parti dell’attento SCERBO.
Il primo tempo, giocato a ritmi altissimi, si chiuderà con tante occasioni da ambo le parti, con un legno colpito dal BLINGINK al 32’ e con un grande salvataggio di SCERBO su AVARELLO proprio prima del fischio che mandava le formazioni negli spogliatoi.
La ripresa evidenzia da subito un grande equilibrio in campo. Solo al 21, una trattenuta per la maglia non vista a centro campo su capitan VITALE, permette a CIMINO di lanciare LO RIGGIO che si presenta solo davanti a TERRANOVA e lo batte con un preciso rasoterra a fil di palo.
Sotto di due reti, Mister CRESCIMBINI decide di giocarsi la carta del quinto uomo.
Il buon giro palla mette in difficoltà i bianco-rossi e al 27’ un ruvidissimo intervento su CREMONA da parte di CIMINO gli vale il cartellino rosso.
Calcio di punizione e superiorità numerica. Alla battuta, preciso appoggio di VITALE per ERRIGO, ancor più preciso il piatto rasoterra del numero 8 che batte SCERBO.
Incontro riaperto ad 1 minuto più recupero dalla fine.
Il BLINGINK tenta di spezzare il ritmo sidernese chiamando il proprio Time Out al 30’.
Al 31’ si riparte con due minuti ancora da giocare.
Proprio allo scadere, al 33’, entrata di CAPICOTTO su AVARELLO che era pronto a scaricare palla su CREMONA liberissimo sul secondo palo. La posizione del fallo, dentro/fuori area, è difficile da stabilire (il video del match evidenzierà che il piede d’appoggio sinistro di AVARELLO, falciato dal sinistro di CAPICOTTO, era almeno 20 centimetri all’interno dell’area di rigore). Viene accordato solo il fallo, sesto accumulato dai padroni di casa, e pertanto si va al tiro libero per la FANTASTIC FIVE.
ERRIGO, incaricato di calciare, opta per la posizione dove era avvenuto il fallo, ritenuta più vantaggiosa.
Alla battuta il tiro viene neutralizzato da SCERBO (al tocco palla di ERRIGO giunto ben più vicino del limite di 5 metri) e quindi il triplice fischio arbitrale sanciva la fine dell’incontro.
Bella partita, giocata alla pari con i padroni di casa. I singoli episodi posso andare a vantaggio o svantaggio dell’uno o dell’altro, fa parte del gioco.
Bisogna saper accettare i risultati e spesso da una sconfitta si riparte più forti, e consapevoli dei propri mezzi, di prima. (Fantastic Five Calcio a 5 Siderno)


FARMACIA ARTURI DOMENICO SPORT – REGGIO SPORTING CLUB 6-1
Marcatori: Chiappetta A. (2), Chianello F. (2), Chiappetta G., Mantuano (FA); Cannizzaro (R)

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. I ragazzi di Mr. Chiappetta, si dovevano riscattare dall’ immeritata sconfitta di sabato scorso a Siderno, e continuare a raccogliere punti per rimanere nelle zone alte della classifica, pronti ad insidiare la prima della classe. Ottima prova dei ragazzi rossoblù, che si impongono 6-1 contro il Reggio Sporting Club. In gol subito Alessandro Chiappetta, che approfitta del pressing alto portato egregiamente da Chianello e Chiappetta R. che inducono all’errore l’ultimo reggino e deposita in rete il pallone dell’1-0. Raddoppia Mr Chiappetta a metà primo tempo, dopo una bella azione personale, scagliando il pallone alle spalle del portiere avversario. Un minuto dopo, è di nuovo Alessandro Chiappetta a far gioire i tifosi di casa, siglando la sua doppietta personale. Nel secondo tempo, la storia non cambia, nonostante l’aggressività dei reggini che giocano spesso col Quinto uomo, cercando invano di scardinare una difesa perfetta formata dal duo Chiappetta A./Louro. Il che porta alla rete del baby fenomeno Chianello che si fa trovare pronto sul secondo palo, su una punizione battuta egregiamente da Chiappetta A. Poco dopo, Mantuano sfrutta l’errore di un avversario, depositando a porta vuota, dalla sua metà campo, il pallone del 5-0. Subito dopo, è il numero 10 reggino che riesce a 5 minuti dalla fine, a segnare il gol del 5-1. Gioia che dura poco perché il baby Chianello decide anche lui di fare doppietta personale e chiudere definitivamente la partita sul 6-1. Con questa vittoria, consolidiamo il secondo posto insieme al Soverato ed al Cataforio, accorciando sul Polistena prima in classifica, nostra prossima avversaria in trasferta sabato prossimo. (Farmacia Vincenzo Arturi ASD Domenico Sport C5)


GALLINESE – CATAFORIO 0-2
GALLINESE: Arcudi, Paviglianiti, Quattrone, Modafferi, Plutino, Iaria, S. Cutrupi, Ferraro, Vazzana, Iracà, Tiziano, Prestopino. All. Pellegrino.
CATAFORIO: Calabrese, Ferrara, Scopelliti, Adornato, De Salvo, Cilione, Giriolo, Labate, Barbaro, Torino, Surace, Imbalzano. All. Quattrone.
ARBITRI: Speziale di Cosenza e Molinaro di Lamezia Terme.
MARCATORI: pt 27’ Labate, st 34’ Adornato.
NOTE: ammoniti Tiziano (G), Plutino (G).

I due quintetti iniziali e il duo arbitrale nel pre-gara

Sesta vittoria di fila tra campionato e Coppa Italia per il Cataforio, che dimostra ancora il suo ottimo momento di forma, riuscendo ad espugnare per 2-0 il PalaCSI, tana della Gallinese. Un successo che consente ai reggini di portarsi al secondo posto in classifica, in coabitazione con Domenico Sport e Soverato, ed a -2 dalla vetta dato che il Polistena C5 ha impattato sul campo della Sensation Profumerie.
PRIMO TEMPO – Squadre che si presentano alla stracittadina con animi diametralmente opposti, cinque vittorie di fila per il Cataforio, cinque sconfitte consecutive invece per la Gallinese. Ancora indisponibili Martino e Casile e senza dubbio non è stata una partita facile per i ragazzi di mister Quattrone (impatto straordinario da quando è tornato sulla panchina bianconera, ndr) che partono benissimo nel primo tempo, creando i maggiori pericoli dalle parti di Tiziano. Labate chiude troppo e spedisce, al 3’, sul fondo; poi ci prova in due occasioni Cilione, bravo Tiziano, ma c’è pure Cutrupi che salva sulla linea. Dopo un destro a giro di Labate, Giriolo ci prova con la punta trovando ancora la respinta del portiere di casa. Al 18’ la Gallinese esce dal guscio, con l’ingresso di Paviglianiti che ci prova in un paio di occasioni, aumentando il peso offensivo dei padroni di casa. Dall’altra parte Giriolo (altra gara da incorniciare) evita pure Tiziano ma manca l’ultimo tocco a porta vuota proprio a causa della deviazione del capitano della Gallinese. Modafferi allora calcia forte su punizione, Calabrese c’è. Al 27’ il punteggio si sblocca: sull’angolo di Adornato, Labate blocca e si apre alla perfezione, ricevendo tutto solo in area per l’1-0 bianconero.
SECONDO TEMPO – Nella ripresa la Gallinese rientra in campo con un piglio diverso e motivata a cercare il gol del pari, pur essendo del Cataforio le prime occasioni. Adornato prima e, in contropiede, Labate, dopo, si rendono minacciosi in avanti. Al 6’ Calabrese inizia il suo show tra i pali, respingendo il tiro di Iaria. Gara che prosegue sul filo del rasoio, con le due formazioni talvolta imprecise quando si tratta di concludere a rete, ma con continui capovolgimenti di fronte lasciano il risultato apertissimo, il tutto grazie al tatticismo dei due allenatori. Si arriva così al 22’ è bravissimo Calabrese in uscita su Quattrone ed il portiere ospite si ripete poco dopo con altri tre grandi interventi sulle conclusioni da fuori di Modafferi; la prima su punizione, seconda e terza in pieno recupero. Al 33’ il Cataforio chiude i conti: Giriolo (cruciale in occasione del raddoppio) recupera per tre volte a metà campo, perfeziona il disimpegno difensivo Adornato e avvia la ripartenza tutta di prima, con Giriolo che fa scorrere ancora per Labate il quale chiude il triangolo con Adornato che da due passi insacca il definitivo 2-0 dopo del quale gli arbitri chiuderanno la gara.
U19 – Rinviata causa allerta meteo nella parte Nord della Calabria, la sfida prevista per oggi in casa del Cosenza. (Ufficio Stampa Cataforio)


MAESTRELLI – CITTA’ DI FIORE 7-0
Marcatori: Ripepi, Palumbo (2), Lorenti, Surace P. (3)

Maestrelli

Buona prova della Maestrelli che affronta con grande concentrazione e determinazione una gara molto importante. Partita già indirizzata alla fine del primo tempo, 4 a 0 per i padroni di casa, con le reti di Ripepi, Palumbo, Surace P. e Lorenti. Nella ripresa il Città di Fiore tenta la carta del portiere di movimento ma è ancora la Maestrelli ad andare in rete con Palumbo ed altre due reti di Surace Paolo. (C.T. Maestrelli C/5)


FUTSAL KROTON – REAL ARANGEA 0-5
Marcatori: Barreca, Cantarella (3), Letizia

Vincere non è mai facile e scontato, una trasferta lunghissima, un Futsal Kroton motivato dopo la prima vittoria stagionale, un’ultima deludente prestazione dei gialloneri contro il Cataforio, una rosa ancora non in salute e in affannoso recupero da diversi infortuni, erano tutti fattori sfavorevoli con cui dover fare i conti. Il duo Carella Pedà, dopo una settimana di lavoro motivazionale, indirizzato soprattutto verso la ricerca di stimoli, ottengono il risultato sperato, i ragazzi del Real Arangea arriva ad una vittoria netta e importante, frutto di grande lavoro di gruppo, di sacrificio da parte di tutti, di impegno e di convinzione nei propri mezzi. Inizia subito bene il Real, un atteggiamento offensivo che sfiora già nei primi minuti il vantaggio. E di minuti ne passano solo 8, dal destro di Barreca arriva il primo gol del match che porta al meritato vantaggio il Real. Il Kroton prova a reagire, sfiora anche il pareggio, ma sono sempre i gialloneri ad avere il pallino in mano della partita arrivando vicino al raddoppio con diverse limpide occasioni, secondo gol che arriva quasi allo scadere del primo tempo ad opera di Cantarella che approfitta di un errore della difesa avversaria e insacca con un cinico rasoterra. Prima frazione di gioco che finisce con il meritato vantaggio giallo nero che poteva essere anche più ricco. Si ricomincia con i padroni di casa più vivaci e alla ricerca di una possibile rimonta, ma dopo 4 minuti, è ancora Cantarella a portare a 3 le segnature giallonere. Il Futsal kroton non demorde, nella fase centrale del secondo tempo ci prova dando il meglio di se, sfiora in un paio di occasioni il gol e ottiene, a dieci minuti dal termine, il sesto fallo. Primo tiro libero neutralizzato dall’ottimo Castello che desta la propria squadra, il Real Arangea reagisce, con una caparbia azione, sempre Cantarella, ottiene la tripletta e il 4 a 0 che dopo pochi minuti diventa cinquina con Letizia che, con precisione, intercetta e approfitta del portiere di movimento da parte degli avversari insaccando la rete che sigla il risultato finale del match. Una partita che, al di là del risultato, ha dato diverse note positive: armonia dell’intero gruppo, il parziale recupero di Letizia e Pisani, l’esordio del giovane under Andrea Laganá, che, a soli 16 anni, sfiora addirittura la sua prima marcatura nel massimo campionato regionale. La strada è quella giusta, ma non basta certo un solo passo per percorrerla. (Ufficio Stampa Asd Real Arangea)

P