Lamezia e Futsal Fuscaldo in finale

In serie D Real Luzzese e Città di Fuscaldo

Futsal Fuscaldo Mirto ingressoRispettando le posizioni di classifica, saranno Lamezia soccer e Futsal Fuscaldo a contendersi il pass per la C1. I lametini, forti della rassicurante affermazione sul campo avverso, bissano la vittoria imponendosi di misura sulla rivelazione del campionato. Trionfale rimonta, invece, per il Futsal Fuscaldo che, dopo avere sofferto il dinamismo degli avversari prende le misure sovrastando gli avversari jonici. Nelle due gare playout il Futsal Kroton, ipotecata la settimana scorsa la permanenza in C2 si concede alla spettacolo in questo assecondata dalla Real Luzzese dando vita ad un match ricco di ben 19 marcature. Più incerta, invece, l’incontro di ritorno tra la Pol. Icaro vs. Città di Fuscaldo con i padroni di casa che rischiano grosso perdendo la sfida ma, mantenendo la categoria grazie alla provvidenziale vittoria di misura sul campo avverso.

SEMIFINALE PLAYOFF (ritorno)

LAMEZIA SOCCER – MONTALTO/CONTESSA   4 – 3 (and. 5 – 2)

Marcatori: 3’ Galiano (LS), 23’ e 36’ De Rose (MC), 47’, 50’ Galiano (LS), 59’ Crapella (LS), 61’ Armentano (MC)

Qualificata: LAMEZIASOCCER

Lamezia soccer Per la prima volta della sua giovane storia la Lamezia Soccer approda in Finale nei playoff di serie C2. A farne le spese il Montalto/Contessa sconfitto sia all’andata (2-5) che oggi al ritorno per 4-3. Partita difficile quella odierna per gli Orange perchè i cosentini si sono presentati al Pala Sparti senza niente da perdere schierando il portiere di movimento fin dal primo minuto.
Nonostante la mossa di Mr. Cimino però i lametini non si fanno trovare impreparati e già al 3′ passano in vantaggio con un super goal di Galiano che da posizione defilata manda la palla sotto l’incrocio per il goal dell’1-0. Subito il goal il Montalto non si scompone anzi continua a tenere in campo il portiere di movimento ma paradossalmente riescono a pareggiare con una punizione dalla distanza calciata da De Rose.Nel secondo tempo il copione non cambia ma ancora una volta i ragazzi di Mr. Pellegrino subiscono il goal senza il portiere di movimento in campo questa volta a causa di una distrazione della retroguardia ancora De Rose si trova solo di fronte a Bentornato e sigla il sorpasso ospite.Il goal subito da la scossa alla Soccer che cominciano a macinare gioco e azioni a ripetizione e al 47′ Galiano porta la gara in parità segnando il goal del 2-2.Al 20′ Galiano decide di portare il pallone a casa segando la sua personale tripletta che vale quindi il 3-2.A questo punto la gara diventa un po nervosa con qualche fallo di troppo da una parte e dall’altra e al 59′ su tiro libero Crapella segna il goal del 4-2.Nell’unico minuto di recupero Armentano segna la rete del definitivo 4-3. (A.S. Lamezia soccer)

FUTSAL FUSCALDO – MIRTO  7 – 3 (and. 3 – 4)

Marcatori: 6’ Savoia (M), 10’ e 29’ Ceraldi, 36’ Chiappetta, 47’ Iannella, 52’ Autorete (M), 54’ Savoai (M), 60’ e 63’ Chiappetta

Qualificata: FUTSAL FUSCALDO

Fut Fuscaldo Mirto centrocampoPer le partite decisive e importanti non puo mancare il pubblico delle grandi occasioni dipinto dei colori sociali del Futsal Fuscaldo. Le rispettive compagini prima di dar via allo scontro si uniscono per un minuto di raccoglimento nel dolore che ha colpito la communità tirrenica in seguito alle premature scomparse di luca, ida e filomena. Il futsal fuscaldo costretto a ribaltare il risultato negativo dell’andata si presenta davanti ai propri sostenitori con grande carisma e voglia di vincere. La scontro inizia con una breve fase di studio, inteso a capire le intenzioni e le rispettive tattiche altrui ma gli schemi saltano quando gli ionici si portano in vantaggio con Savoia al 5′ minuto. Il futsal fuscaldo fà fatica a piegare la resistenza di Arcidiacono e co. ma a tirare in gara le furie è una diagonale precisa e potente di Ceraldi che stabilisce il provvisorio equilibrio. Savoia è sempre in agguato e pronto a far male ma è costretto a fare i conti con il numero uno Casella che blinda la propria porta. Bonocore cerca di scuotere i suoi in diverse occasioni dando dinamicità e fisicità ai suoi. La gara si riapre prima del duplice fischio grazie ad una grande giocata di Ceraldi che da vero pivot protegge palla e abile nella rotazione inserisce la freccia del sorpasso. Al rientro in campo le emozioni non si fanno attendere. Futsal Fuscaldo fine garaChiappetta astuto a sfruttare una respinta dell’estremo difensore ospite,  porta provvisoriamente il futsal alle fasi finali dei playoff. Il pioniere Stancati trascina i suoi verso il trionfo spronando i suoi da dentro e fuori il campo. Iannella amplia il divario su contropiede e accoglie la bolgia di sostenitori che esplode sotto la curva. Il mirto peró di contro  ha sempre un asso nella manica e con il uomo di movimento inizia il forcing nel tentativo di rimettersi in careggiata costringendo i locali all’autorete. 4 a 2. Gli ionici continuano a macinare gioco e controffensive sfiorando il recupero sciupato da Arcidiacono. Sale di intesità il match, il mister Stancati schiera contro il uomo di movimento il trio Bonocore, Chiappetta, Quirino per ripartire e colpire il fianco. Di fatti è proprio il trio a controbattere con Bonocore che amplia ulteriormente il vantaggio. Il botta è risposta non manca e Savoia riporta in gara i suoi sfruttando il quinto uomo. All’estremo delle forze il mirto concede il fianco al muro amaranto e Chiappetta chiude i conti nei minuti finali con una micidiale doppietta al netto di 7 reti a 3. Al triplice fischio non puo mancare l’esplosione di gioia dei sostenitori tutti e del Futsal Fuscaldo che sulle ali dell’entusiasmo corona un sogno che la vede protagonista per il secondo anno consecutivo al salto di categoria. Il Futsal Fuscaldo dedica la vittoria agli angeli che oggi non sono più con noi e ai propri familiari. La società inoltre augura un in bocca al lupo al mirto per la prossima stagione ringraziandola per la sportività e solidarietà dimostrata nei quattro scontri disputati che di certo hanno dato grande spettacolo a questo magico sport. (A.S. Ricky Louro)

FINALE PLAYOFF (07/05) – (14/05)

FUTSAL FUSCALDO – LAMEZIA SOCCER

SEMIFINALE PLAYOUT (ritorno)

FUTSAL KROTON – REAL LUZZESE  10 – 9 (5 – 0)

Marcatori: 5’ Arcuri (FK), 10’ Bruno (RL), 11’ Arcuri (FK), 12’ Bruno (RL), 17’ e 29’ Zanda (FK), 32’ Lo Gullo (RL), 37’ Pugliese (FK), 43’ aut. Ruggiero (RL), 45’ Giorno (RL), 49’ Porco (RL), 52’ Arcuri (FK), 53’ e 56’ Ruggiero (FK), 57’ Giorno (RL), 59’ Perri (FK), 60’ Bruno (RL), 63’ Lopetrone (RL), 64’ Zanda (FK)

FUTSAL KROTON Con la conferma di restare in C2 virtualmente in tasca grazie alla netta affermazione sul campo avverso il Futsal Kroton, si concede allo spettacolo disputando una gara all’insegna dello spettacolo. I padroni di casa giocando a viso aperto dando spazio a tutti i componenti la distinta, danno vita, assecondati dagli ospiti, ad una gara ricca di capovolgimenti di fronte e soprattutto di goal. In una alternante serie di marcature la prima frazione, si chiude sul 4-3. Il secondo tempo prosegue sulla falsa riga del primo rivelandosi ancora più prolifico. Al termine di queste divertente giostra a scrivere la parola fine sul campionato di entrambe le squadre è Zanda che in pieno recupero sigla il definitivo 10-9 spedendo la Real Luzzese, dopo sette stagioni di onorata militanza nei massimi campionati regionali, in serie D.

POL. ICARO – CITTA’ DI FUSCALDO  0 – 1 (2 – 1)

Marcatori: 25’ Mazzei

Icaro Citta Fuscaldo centrocampoRischio grosso per la Pol. Icaro che pur perdendo di misura rimane in C2. Contro avversari ampiamente rimaneggiati al punto di presentarsi con appena cinque effettivi i catanzaresi, confermano il deficitario percorso del 2016 rischiando di vanificare la vittoria in casa fuscaldese. Bloccati ad ataviche paure la Pol. Icaro sbaglia l’approccio alla gara lasciando l’iniziativa al Città di Fuscaldo. Quasi increduli della timorosa prestazione dei padroni di casa i tirrenici, costruiscono diverse occasioni da goal negate dal portiere Caglioti. L’estremo difensore nulla può al 25’ sul tiro di Mazzei che, porta in vantaggio gli ospiti. Nella seconda frazione la Pol. Icaro torna in campo più determinata ma, pur sempre prudente nella fase difensiva. Con il passare dei minuti le forze dei cosentini vengono meno ed i locali, serrando le fila, scandiscono il tempo rimasto alla chiusura della gara ed al triplice fischio, tirano un sospiro di sollievo.

Retrocedono in serie D: REAL LUZZESE – CITTA’ DI FUSCALDO