Il Polistena C5 chiude il cerchio

Rossoverdi candidati al ruolo di protagonisti

squadra 15 16Qualche certezza in più quest’ anno per la squadra del presidente Spanò che si accingere ad affrontare la nuova stagione all’attacco, come mai ha fatto prima. Nonostante lo scorso campionato sia stata molto entusiasmante l’altalena di risultati (nel girone di andata riesce a mettere in bacheca pochissime vittorie ma nella seconda metà è riuscita a collezionare un filotto di otto successi consecutivi per poi arrendersi contro il Rosarno) ha condizionato pesantemente la classifica finale facendola sprofondare in ottava posizione. Se nella passata stagione la squadra ad inizio campionato era un vero e proprio enigma con una rosa di giocatori quasi completamente rinnovata, quest’anno non si può dire certamente la stessa cosa. EsultanzaPartendo dal Capitano Francesco Insana (vero e proprio lusso per questa categoria); dal leader Vincenzo Oliva che, cresciuto in questa squadra, ha dimostrato carisma e maturità degni di un veterano nonostante la giovanissima età; il bomber indiscusso Cristian Valensise che è il calciatore più prolifico della storia da quando esiste il Futsal a Polistena; Alyn Radu vera e propria arma in più in questa stagione; il portiere Peppe Cordi che dopo le prime incertezze, grazie all’amore dei propri compagni che lo hanno voluto al loro fianco, ha deciso di rimanere con noi nel campionato di serie C2; il valoroso fuoriquota Marco Auddino che dimostra margini di crescita spaventosi; i veterani, colonne portanti del gruppo: Gianluca Spanò, Andrea Condò, Francesco Pirilli, Danilo Larosa ( dotato di grandissima intelligenza tattica ma fuori la scorsa stagione a causa di  un grave infortunio ); Politano Francesco Insana Vincenzo Oliva VincenzoMatteo Mileto, Peppe Vomera e Pippo Cannatà uomini di grandissimo spessore, fondamentali in campo come fuori dal rettangolo  sino ad arrivare al vero e proprio diamante della squadra, il giovane talento Francesco Politanò che è riuscito a superare ogni aspettativa per le sue qualità tecniche e caratteriali piazzandosi nei primi posti della classifica marcatori e confermando di essere senza ombra di dubbio uno dei principali protagonisti del torneo.

Foti MarioIl Polistena conferma tutti i calcettisti della passata stagione eccezion fatta per Alessandro Elia e Francesco Marra (ai quali va il nostro grazie ed in bocca al lupo) che a causa di problemi legati al lavoro hanno dovuto abbandonare il progetto. Così a riempire le file rimaste libere due mostri sacri del futsal Calabrese uno dei quali l’ex Edilfer Cittanova (alla quale va il nostro augurio per la prossima stagione dove rappresenteranno la Calabria nel torneo di serie B) Mario Foti. Foti ha dato la sua piena disponibilità sposando il nostro progetto nonostante i tre campionati vinti partendo dalla serie D sino ad arrivare all’ambizioso traguardo della serie B Nazionale. Obiettivo al quale è arrivato da protagonista, da leader, da vero fuoriclasse, senza dubbio uno dei migliori calcettisti di cui la nostra Regione dispone.

 

CosoletoAntonio Cosoleto è semplicemente il massimo che un allenatore può chiedere, calcettista completo, spietato, con grandissimo spirito di sacrificio che può ricoprire più ruoli come già dimostrato a Cittanova dove ha confermato quanto di lui si è sempre detto.

Una bella gatta da pelare quindi per Spanò che si ritrova con un organico con un altissimo potenziale.

Spanò non ha dubbi “Certamente non bisognerà cullarsi degli ottimi risultati ottenuti nel girone di ritorno della passata stagione dove la nostra squadra è stata seconda solo al FF Siderno, bisognerà invece ripartire dai nostri errori, dalle sconfitte, dalla gestione errata in alcuni tratti di gara che alla fine si sono rilevati fatali”. Il Polistena si guarda allo specchio, non fa previsioni o bilanci, lavorerà  sul campo, partita dopo partita, con impegno, con la voglia di ripagare chi sino ad oggi ha creduto in questo gruppo e continua a credere. La società rossoverde è veramente orgogliosa di quanto costruito, non solo per il valore degli atleti, ma bensì perché in una rosa composta da quasi 20 calcettisti solamente uno non è Polistenese. Valenzise Criatian Alziamo l’asticella, cerchiamo di creare qualcosa di unico per noi e per la nostra città, per i nostri tifosi che numerosissimi ci seguono ad ogni incontro, cerchiamo di farlo dalla porta principale, con orgoglio, senza ossessioni ma bensì con la leggerezza e la determinazione necessari affinchè si possa proseguire in un progetto ambizioso e duraturo.

Scritto da: Comunicato stampa