Continua il “Valzer” in vetta alla C2/B, Gallinese prima

raggiunge la seconda posizione la FF Siderno, a pari merito del Pol.Cittanova sconfitto dal Nausicaa.

Raggiunge la seconda posizione la FF Siderno, a pari merito col Pol.Cittanova sconfitto dal “rullo compressore” Nausicaa

Pol.Icaro – Gallinese 1-3

Marcatori: Fazio(I); Sarica, Stuppino(2)(G)


FF Siderno – 365Roccella 12-1

Marcatori: Cremona(6), Dattilo, Commisso, Gnisci(2), Cajal, Papalia(S); Oppedisano(R)

Il derby con il 365 ROCCELLA FUTSAL si rivela meno complicato del previsto per la FANTASTIC FIVE SIDERNO. I ragazzi di Mister CRESCIMBINI fanno bottino pieno agganciando in seconda posizione la POLISPORTIVA CITTANOVA uscita sconfitta dal campo del NAUSICA. A 3 punti la vetta della classifica con la GALLINESE corsara a Catanzaro sul campo della POLISPORTIVA ICARO. Come detto partita a senso unico per la FANTASTIC FIVE con bomber CREMONA che impiega solo 20 secondi dal fischio di inizio per realizzare la sua prima delle 6 reti odierne.

Il primo tempo risulterà essere un assedio alla porta difesa da PATRUNO, si registreranno 30 tiri dei padroni di casa con le reti al 1’ (come detto 20 secondi) di CREMONA, all’8’ di DATTILO, al 10’ CREMONA, al 16’ CREMONA, al 29’ COMMISSO. Prima frazione chiusa sul 5 a 0 e secondo tempo che inizia con i rosa-nero praticamente unica squadra in campo. Al 5’ ed al 7’ realizza ancora CREMONA, all’11’ GNISCI porta il risultato sull’8 a 0. Dei cinque tiri totali degli ospiti durante il secondo tempo (per il primo si dovrà attendere il nono minuto), all’11’ realizza la rete il neo-entrato OPPEDISANO. Ma è solo un break che dura poco. Al 13’ CREMONA, al 14’ CAJAL, al 17’ GNISCI ed al 18’ PAPALIA fissano il risultato sul 12 a 1 che sarà poi il finale. Al 13’ ed al 24’ si registrano i pali colpiti da ERRIGO e COMMISSO e, soprattutto, al 18’ l’esordio in C2 del portiere Juniores TIMPANO classe 2003 il quale al 21’ ed al 25’ con due ottimi interventi salva la propria porta regalandosi il suo personale “Clean Sheet”. Sabato insidiosa trasferta contro il ROCCELLETTA, ma da qui alla fine ogni partita sarà una finale. FORZA FANTASTIC! (C.S. Fantastic Five Siderno)


Nausicaa – Pol.Cittanova 5-1

Marcatori: Donato(2), Castanò, Voci, Migliarese(N); Catanese(C)

Continua senza freni la corsa Nausicaa che oggi, con una prestazione assoluta, infligge alla prima in classifica Cittanova un 5 a 1 secco. Un match intenso, entusiasmante e di alto livello emotivo. Un match in cui Vito Cosentino e compagni ci hanno creduto fino alla fine, senza cedere mai nemmeno di un centimetro, nonostante le pesantissime assenze di Paolo Parisi, Riccardo Parafati e Francesco Feudale. Mister Cento, che ormai ci ha abituati a regalarci novità vincenti, schiera Walter Corapi tra i pali che oggi ha regalato al pubblico presente la prestazione più bella in casa Nausicaa, Antonio Santise davvero impeccabile al centro, Andrea Migliarese a dir poco superlativo, il solito bomber Donato e il velocissimo Bruno Betró. Si comincia e i primi 20 minuti la partita ha un ritmo lento da parte di entrambe le squadre al punto di incassare il goal di svantaggio con un’azione rocambolesca al limite dell’area. La Nausicaa non demorde e inizia a costruire gioco guadagnandosi un tiro libero gli ultimi istanti della prima frazione. Sul dischetto si presenta il bomber Donato che realizza in modo perfetto allineando nuovamente il risultato mandando tutti nello spogliatoio. Il secondo tempo inizia l’assedio Nausicaa che durerà fino all’ultimo secondo. La squadra di casa non fa in tempo a battere che Migliarese regala il vantaggio con un bellissimo scambio con Castanó. Si continua e poco dopo è il solito Donato che insacca per la terza volta grazie un assist di Migliarese che oggi sembra davvero incontenibile. La Cittanova prova a reagire in qualche modo ma Walter ha deciso di difendere la sua porta con i denti e con il cuore. La Nausicaa insiste e trova il 4 a 1 grazie al nostro Gino Voci che, come sempre, regala grandi emozioni. Non è ancora finita, perchè i ragazzi di Mister Cento hanno ancora voglia di giocare realizzando il quinto goal con il conte Castanó mettendo davvero fine ai giochi. Ma a due minuti dalla fine c’è ancora spazio per l’ennesima emozione. Antonio Santise viene espulso per un fallo in area concedendo il rigore alla squadra ospite. Si presenta alla battuta Nava non immaginando che il grande Walter avrebbe messo un sigillo nel vero senso della parola. Così è stato. Walter ribatte con i piedi e fissa il risultato finale sul 5 a 1. I nostri ragazzi oggi hanno compiuto davvero un’impresa. Complimenti a tutti. Forza Nausicaa. (C.S. Nausicaa C5)


Natural – Roccelletta 4-0

Marcatori: Startari(2), Mustica, Artieri(N)


Virtus SBS – Seles 9-2

Marcatori: Cervelli, Coda, Zaffino(4), Tucci, Tassone, Mannella(V); Gallizzi, Albanese(S)


Xenium – Filadelfia 5-6

Marcatori: Branca, Nava, De Giovanni, Nava, Modafferi(X); Panzarella(3), Valia(2), Dastoli(F)

La quinta vittoria consecutiva per la Xenium sfuma al cospetto di un avversario quest’oggi impossibile da battere: il signor Nadile di Locri. Preciso nell’ammonire senza sosta e perfetto nell’innervosire una gara maschia sì, ma correttissima.

Il Filadelfia porta via i tre punti in maniera quanto mai insperata, dopo essere stata risollevata da un arbitro che, definire indecente, sarebbe un eufemismo di quelli davvero ben riusciti. La squadra di Carrozza è perfetta per 40 minuti, autoritaria in difesa e cinica in avanti. Il risultato in effetti dopo dieci minuti della ripresa parla chiaro, 4-1 senza storia con un Filadelfia quanto mai alle corde, colpito in successione da Branca, De Giovanni e dalla doppietta di Nava. Da quel momento è un vero e proprio show del signor Nadile, che prima espelle (qui giustamente il portiere della Xenium) e poi tira fuori un altro rosso incredibile per capitan Branca, colpevole prima di aver invitato l’arbitro ad accorgersi del sesto uomo in campo del Filadelfia e poi di un fallo normalissimo a centrocampo. Due volte in inferiorità numerica, la Xenium incassa il 4-2 e il 4-3, prima che gli ospiti riescano a pareggiare con un tiro da lontano. Gli animi caldi del finale portano ad un espulsione anche per gli uomini di Rondinelli, che riescono comunque ad allungare fino al 4-6, prima di incassare il punto del decisivo 5-6 di Modafferi. La ciliegina sulla torta è il solo minuto di recupero dopo tre espulsioni e un time out, solo 60 secondi extra assegnati per un motivo preciso: andare via il prima possibile perchè, come da lui detto a fine partita, si era “seccato di arbitrare”. Un uomo che merita almeno un oscar, quello della sincerità. Una sconfitta dunque immeritata per la Xenium, che esce comunque a testa altissima dal campo, battuta da un arbitro che, forse, ha voluto fare un po’ troppo il protagonista all’interno di una partita che non avrebbe avuto bisogno delle sue castronerie.