Futsal Fortuna, Pulerà: “Finora stagione più che positiva”

Il giovane estremo difensore catanzarese: “Posso solo migliorare con due portieri come Caracciolo e Borelli”

Francesco Pulerà, un giovane di belle speranze tra i pali del Futsal Fortuna. Insieme ai veterani Caracciolo e Borelli, il giovane portiere catanzarese sta ben figurando nel Futsal Fortuna di mister Gigi Panzino. Aveva già avuto modo di misurarsi con la serie C2 e sempre nel girone B con la Polisportiva Icaro 2019/20 allenata da mister Scarpino, con cui esordì ad inizio stagione e ben figurando anche nel campionato Juniores con la fascia di capitano al braccio. Cresciuto calcisticamente nella Giovanile Catanzarese e nelle Pantere Nere, si è poi approcciato definitivamente nel futsal prima con la già citata Icaro e adesso con il Futsal Fortuna. Un’esperienza sicuramente importante per Pulerà e chissà possa essere anche un trampolino di lancio per palcoscenici sempre più importanti.

Siamo quasi al giro di boa della prima parte di stagione del Futsal Fortuna. Come giudichi il vostro cammino fino a questo momento? Potevate fare di più o avete raccolto quanto seminato?
Penso che la nostra stagione fino ad ora sia stata più che positiva. Il gruppo è molto unito e questo non può che fare bene. Per quanto riguarda le prestazioni in campo, abbiamo dimostrato il nostro valore e sicuramente potremmo dire la nostra per tutto il campionato. Ogni partita è a sé, qualche passo falso è normale nel corso della stagione ma non può fare altro che motivarci a fare sempre meglio nelle partite successive.

Hai potuto vedere all’opera quasi tutte le squadre fino a questo momento. Una preferenza in particolare o tutte squadre di buon livello? Come giudichi il livello del campionato?
Il campionato nelle zone alte è molto competitivo con tutte le squadre molto forti che sicuramente possono dire la loro. In questo momento però penso che Soverato e Nausicaa siano le più in forma e le più attrezzate per la vittoria finale.

Ricordiamo la tua presenza nell’organico dell’Icaro 2019/20. Ricordi l’emozione del tuo esordio? Che gruppo era l’Icaro di mister Scarpino?
La prima stagione nel mondo del futsal non si dimentica e soprattutto la prima presenza. Quell’anno mi ha fatto crescere tanto sotto qualsiasi aspetto grazie ad un gruppo fantastico, a mister Scarpino che ha sempre mostrato la sua fiducia nei miei confronti e a mister Zerbo, importantissimo per me e per la mia crescita da tanti anni a questa parte e senza il quale probabilmente non sarei entrato in questo sport.

Stai disputando una buona stagione al fianco di portieri di livello come Caracciolo e Borelli. Che ne pensi del tuo operato fino a questo momento? Quanto puoi ancora migliorare?

Questa stagione dal punto di vista personale la considero positiva per quanto riguarda le mie prestazioni in campo trovando molta continuità, sto crescendo ma ho sicuramente ancora molto da imparare e penso che con un gruppo come il nostro e con due portieri di livello e di grande esperienza come Caracciolo e Borelli ad aiutarmi dentro e fuori dal campo le cose possano solo migliorare. (Uff. Stampa ASD Futsal Fortuna)

P