Offerta Imperdibile     

Cento e Scarpino, una C1 per due

Intervista doppia di Calabria Futsal ai tecnici delle due squadre al comando del girone B di serie C2, che sabato saranno di fronte nell’attesissimo derby della costa jonica catanzarese

SOVERATO FUTSAL: 25 punti, 63 gol fatti (miglior attacco del torneo), 15 gol subiti (miglior difesa), +48 di differenza reti.
NAUSICAA CALCIO A 5: 25 punti, 61 gol fatti (secondo miglior attacco), 20 gol subiti (seconda migliore difesa), +41 di differenza reti e qualificazione alla Final Four di Coppa Italia, raggiunta mercoledì ai danni della Sensation Profumerie, formazione di C1.
Questi gli score con cui sabato al PalaScoppa (ore 17) Soverato Futsal e Nausicaa Calcio a 5 si presenteranno per disputare, da prime della classe, l’attesissimo derby della costa jonica catanzarese nella decima giornata di C2/B. Una sfida che, in caso di “segno 1 o 2” assegnerebbe anche il “platonico” titolo di Campione d’Inverno. In questa stagione i due roster si sono affrontati già nei Sedicesimi di Coppa Italia: 3-2 per il Soverato al PalaScoppa, 6-1 per la Nausicaa al ritorno a Sant’Andrea Apostolo dello Ionio.
Due squadre, attualmente a + 6 dal terzo posto, che allo stato attuale hanno dimostrato di avere qualcosa in più rispetto alle altre e che dunque appaiono come le maggiori candidate a giocarsi l’accesso diretto alla serie C1. Occhio, però, ai ritorni delle altre big (anch’esse apparse attrezzate per puntare in alto), come hanno dichiarato in coro i tecnici Francesco Cento (Nausicaa Calcio a 5) e Saverio Scarpino (Soverato Futsal), i quali sono i protagonisti di questa interessantissima “intervista doppia” realizzata dalla nostra redazione a poche ore dal match del PalaScoppa.

In che condizioni arriva la tua squadra a questo appuntamento?
Cento: Arriviamo in condizioni buone, saremmo pero potuto arrivare meglio. Certo è che le giuste condizioni a questo punto si troveranno un momento prima di entrare in campo.
Scarpino: Se dovessi analizzare solo l’aspetto tecnico direi che il Soverato futsal arriva a questa sfida avendo affrontato diversi problemi. Oltre al cambio di palazzetto dopo la preparazione che ci ha visto mutare atteggiamento in campo abbiamo avuto qualche problema con diversi giocatori. Ad esempio abbiamo ritrovato da poco alcuni giocatori importanti come Sinopoli e Carnuccio e abbiamo avuto problemi con i portieri. Analizzando complessivamente la situazione posso dire che ci presentiamo a questo match con tanta fame di vittoria e col morale alto.

Credi che il match infrasettimanale di Coppa possa influire in qualche modo (fisico e/o mentale) sulla prestazione della Nausicaa?
Cento: Abbiamo una rosa ampia che, son sicuro, saprà sicuramente far fronte allo sforzo fisico e mentale che abbiamo profuso in Coppa.
Scarpino: Sicuramente a livello fisico giocare una partita del genere infrasettimanale non aiuta, ma il fatto di aver vinto fa ricaricare prima le batterie e mantiene alto il morale. Ovviamente faccio i miei complimenti alla Nausicaa per il traguardo raggiunto.

Che partita prevedi sarà, anche alla luce delle due già disputate in Coppa?
Cento: Intensa sotto tutti gli aspetti. Sia loro che noi cercheremo di portare a casa i 3 punti, anche se loro vorranno rifarsi dell’eliminazione in Coppa e daranno più del massimo, giusto così.
Scarpino: Mi aspetto una bellissima sfida equilibrata e corretta come lo sono state le gare fino al secondo tempo della gara di ritorno di Coppa.

Un giudizio sulla squadra avversaria e sul collega che sabato siederà sulla panchina accanto alla tua.
Cento: Conosco Bobo da 10 anni , dai tempi del MITICO SOVERATO di Vittorio Maiolo e co. in serie D, un grande amico e un signore prima e un ottimo mister dopo. Peccato sia interista… Per quanto riguarda il Soverato Futsal è squadra di grande spessore, ben attrezzata, forti sia fisicamente che tecnicamente.
Scarpino: Sono indubbiamente una bellissima squadra e realtà, stanno insieme da tanto tempo e hanno trovato la loro quadratura. Su mister Cento posso dire che prima di tutto è un amico col quale ho condiviso momenti di vero sport, indipendentemente dai risultati. È sempre un piacere affrontarlo sperando però che sabato debba anche consolarlo.

Quale atleta toglieresti al tuo collega avversario?
Cento: Non ci sarebbe gusto a disputare questa gara togliendo l’avversario più pericoloso. Sarebbe troppo facile.
Disputare l’incontro al meglio degli schieramenti è spettacolare per tutti. Purtroppo, per una serie di coincidenze, non sarà così, almeno per noi.

Scarpino: Senza ombra di dubbio toglierei Gianfranco Pestich e Aldo Mazzei. Li conosco da quando erano ragazzini, ho avuto la fortuna di poter fare da preparatore atletico e da allenatore in seconda nelle giovanili del Catanzaro Calcio 5. Due ottimi calcettisti che col tempo stanno diventando sempre più determinanti.

Quale sarà il peso specifico dei punti in palio in questo match?
Cento: Credo che in caso di vittoria per una delle contendenti, questa non sarà decisiva. C’è il girone di ritorno che da sempre è più ostico e nasconde molte trappole. Diciamo che i 3 punti conteranno molto per il morale.
Scarpino: Vincere sabato darebbe sicuramente una mano, ma il campionato è ancora lungo e i risultati del girone di andata hanno fatto capire che le prime 4-5 squadre più o meno si equivalgono. Abbiamo tutte caratteristiche diverse, ma siamo lì. Negli scontri diretti infatti ci sono state le sorprese specie in trasferta, vedi Cittanova con noi e Tre Colli con la Nausicaa.

Ti aspettavi una situazione di classifica del genere a questo punto del campionato?
Cento: Si, penso che la classifica sia veritiera.
Scarpino: Per quanto riguarda noi, onestamente sapevo di avere un gruppo unito e forte avendo anche diversi calcettisti esperti, poi l’arrivo di Mattia Amendola e il rientro di Carlo Donato hanno migliorato ulteriormente la rosa, quindi senza nasconderci è giusto che il Soverato sia la sopra. Per quanto riguarda le altre alla fine siamo tutti lì. Se scivola qualcuno, viene agguantato subito. Fortuna, Natural, Tre Colli e Cittanova sono squadre che come noi e la Nausicaa ambiscono alla vittoria.

E se alla fine della regular season, grazie alla regola dei 10 punti (in proiezione, al momento, costituisce una possibilità), otteneste entrambe la promozione?
Cento: Saremmo tutti felici e contenti, ma non penso ciò accadrà. Cittanova, Natural Futsal, Tre Colli e Fortuna non molleranno e quindi sarà dura per tutti.
Scarpino: Non è da escludere, perché spesso, quando si hanno determinati punti di vantaggio, subentra un calo negli avversari che gli fa perdere ulteriore terreno. Ma per ora sabato prossimo potrebbero esserci solo tre punti tra seconda e terza e siamo solo alla fine del girone di andata.

Siamo in pieno mercato invernale: il campo ha detto che avete veramente poco da “riparare”. Hai comunque chiesto qualche “regalo di Natale” alla società?
Cento: 15 kg di torroni , 8 pandori , 24 bottiglie di Amarene. So che la mia società soddisferà questi miei desideri…
Scarpino: L’unico regalo che ho chiesto alla società è che stiano con noi il più possibile, indipendentemente dal risultato, perché abbiamo creato una bella realtà, una famiglia e per quanto mi riguarda posso dirvi che questi siamo e questi resteremo fino alla fine dell’anno.

Grazie per la disponibilità e in bocca al lupo!
Cento: Grazie a voi, colgo l’occasione per porgere gli auguri di buone feste a tutti voi e a tutti gli appassionati di questo sport.
Scarpino: Grazie a voi, a quello che fate per la nostra passione e viva il lupo. Colgo l’occasione per fare gli auguri di buone feste a tutti gli appassionati del futsal e a tutti i lettori di Calabria futsal.

 
SCARPE FUTSAL     
P