La Sportiva Cariatese rinasce nel futsal

Iniziata l’avventura in serie D della realtà del presidente Matera

La pandemia ha assestato un duro colpo alle attività sportive calabresi al punto che diverse società (soprattutto nelle categorie minori) hanno chiuso le loro attività rendendo apatici diversi giovani altresì, demotivando imprenditori ed appassionati. Dopo quasi due anni di buio sembra riaprirsi uno spiraglio di luce e lentamente si torna al calcio e futsal giocato. Accendiamo i riflettori su Cariati, cittadina ionica, nota anche a livello Nazionale non solo per le proprie bellezze storiche e culturali ma, anche per le attività sportive in particolare il calcio. Tra le diverse realtà presenti sul territorio spicca in particolare il nome della storica società La Sportiva Cariatese convertitesi dal calcio a 11 al calcio a 5. Con alla guida societaria il veterano Giuseppe Matera il sodalizio bianco-azzurro, ha intrapreso una nuova avventura nel mondo del futsal iniziando dalla categoria base ovvero la serie D. L’idea di ripartire dal calcio a 5 è stata condivisa da un gruppo di appassionati ed amici, alcuni già con esperienze nel C11 e C5, con il chiaro intento di divertirsi divertendo ritagliandosi, però, un ruolo da protagonisti nel campionato. Tra i dirigenti societari con recenti esperienze spiccano i nomi di Sicignano Tommaso, Ciccopiedi Romualdo, Martino Massimo (D.S.), Montesanto Luigi (Segretario). New-entry nel mondo dirigenziale dello sport è Tangari Orlando con il ruolo di vice presidente.

Tangari Orlando Vice pres e Matera Giuseppe Presidente LS Cariatese

Entrando nel merito dell’organico si evidenziano nomi con trascorsi del C11 quali: Luciano Russo, Gerardo Sicignano, Marco Forciniti, Daniele Torchia, Antonio Campana. Diversi sono anche coloro che hanno giocato in entrambe le discipline come Vittorio Malara ultra decano dei portieri e grande appassionato di futsal al punto di continuare a stare tra i pali rendendolo (dal punto di vista dell’età) il numero uno  dei portieri ancora in attività. Ad affiancare Malara altri calcettisti decisamente più giovani ma, con un grande bagaglio d’esperienza quali sono: Luigi Montesanto ’77 e Luigi Montesanto ’78, Giovanni Pirillo, il giovane Kandill ed il talentuoso portiere Simone Torchia.
Un discorso a parte merita il neo ingaggio Luigi Amodeo militante per diverse stagioni in campionati di categoria superiore fino alla serie B. Il fantasista rossanese ha fatto da subito apprezzare le proprie doti risultando determinante (realizzando una tripletta) nel primo match di campionato. Estroso e riservato L. Amodeo tiene particolarmente a ringraziare il presidente Giuseppe Matera che, lo ha fortemente voluto incastonare nel nuovo progetto e la giovane compagna costantemente vicina pronta a condividerne le scelte. Questo variegato gruppo di calcettisti è guidato con sagacia e capacità comunicative da un ex protagonista dei parquet  qual è Antonio Pirillo. In bocca al lupo a questo neo gruppo auspicando possa portare in alto la Cariati sportiva sotto il segno della lealtà e rispetto degli avversari.  

Luigi Amodeo
P