XVI Giornata Serie D

Risultati, marcatori, commenti e classifiche

Girone A Come scritto una settimana fa, la lotta per la C2 è sempre più accesa, tant’è che in questo weekend si sono nuovamente rimescolate le posizioni di testa della classifica. La Folgore, grazie alla vittoria del derby sulla LS Cariatese, regala il primato al Real Krimisa, vittoriosa a San Lucido con poker del solito Ceravolo, e si posiziona a -1 dalla capolista e a +1 dai cugini battuti per 7-3. Altra vittoria per il Futsal Acri che divide il quarto posto con il Mongrassano: le ultime due giornate stabiliranno chi arriverà prima tra le due, ma occhio alla situazione del Parenti, che non si è presentato a Umbriatico. Sarebbe la seconda rinuncia, si attendono le decisioni del G.S..  Girone B L’ora X è scoccata, lo scontro diretto è andato in scena: bello, divertente e all’ultimo respiro a trionfare è stato lo Squillace Lido C5, che si mette in tasca un pezzo di campionato con relativa promozione diretta in C2. Come scritto, i biancazzurri si prendono i tre punti più importanti del campionato, imponendosi per 7-6 e l’ Olimpus, che nella prima parte di stagione sembrava imbattibile, in un mese perde la testa della classifica e compromette le sue possibilità di promozione diretta: 3 punti nelle ultime 4 partite sono pochi per vincere un campionato cosi combattuto come quello di questa stagione che ci ha divertito e appassionato, e ancora lo farà per le prossime due settimane. L’Enotria vince e mantiene la terza posizione; gli ultimi posti per gli eventuali PlayOff se li sono giocano SC Lamezia, vittoriosa in questa giornata, Santacrocenotria e Aesse Building, ma occhio alla regola dei 10 punti. Mancano due gare al termine e ne vedremo ancora delle belle per il titolo e le posizioni PlayOff.

Clicca qui PER LA CLASSIFICA

SPORTING MONGRASSANO – E.C. CASTROLIBERO 4-2 

Marcatori: Cicero, Ruffo (C)

EC Castrolibero in trasferta

FUTSAL ACRI – INGCO CETRARO 4-3  

Marcatori: Marigliano (2), Crispino, U. Falcone (FA) – Occhiuzzo (2), Occhiuzzi (C)


LS CARIATESE – FOLGORE 3-7

Marcatori:  2’ e 5’ L. Russo (CA), 9’ Amodeo (CA), 11’ e 25’ Gentile (FC), 30’+1 A. Greco (FC), 42’ Labonia (FC), 48’ Seccia (FC), 53’ G. Greco (FC), 62’ A. Greco (FC)

La Folgore Cariati riscatta con gli interessi la sconfitta dell’andata sbancando d’autorità il campo dei cugini al termine di una gara intensa ed appassionante. Davanti a molteplici sostenitori la Cariatese, presentatesi da capolista con due punti in più sulla Folgore, ha fallito l’opportunità di blindare il primato facendosi sovrastare dalla grinta e dinamismo di “avversari” mai domi capaci di ribaltare l’iniziale triplo svantaggio capitalizzando nella ripresa, un successo pienamente meritato. La squadra di casa illusasi di potere gestire il match a proprio favore, commettendo diversi madornali errori, ha finto con il consegnarsi ad una Folgore lucida e dirompente decretando, probabilmente, l’addio alla vittoria del campionato. Entriamo nel merito della partita diretta superbamente dall’esperto Santoro di Paola. Neanche il tempo di prendere le misure che la gara sembra mettersi in discesa per i padroni di casa implacabili nel concretizzare nei primi 9’ tre reti in virtù di una doppietta di Russo e la rete di Amodeo. Sembra il preludio al trionfo invece, la Cariatese entra in stand-by e commettendo il primo di una serie di errori da fallo di rimessa incassa dal cecchino Gentile su punizione la prima rete. La Cariatese non riesce ad arginare la vivacità dei cugini e nel finale di tempo ancora da Gentile (su rigore) subisce la seconda marcatura e dopo avere annullato un tiro libero in pieno recupero si vede raggiungere da un tiro da fuori area di A. Greco. L’inizio ripresa sembra ripresentare in campo la Cariatese delle battute iniziali del primo tempo. Ben presto, però, ricompaiono sbavature e limiti emersi nella prima frazione tant’è che di rimessa Labonia con un preciso diagonale inserisce la freccia del sorpasso. La Cariatese va in apnea e Seccia ne approfitta per siglare la quinta rete. Con la sola forza della disperazione la squadra di casa prova a raddrizzare le sorti dell’incontro ma, la Folgore galvanizzata dal vantaggio con G. Greco rifila il colpo del k.o. Così come accaduto nel recupero del primo tempo a scrivere la parola fine è nuovamente A. Greco sancendo il sorpasso in classifica.  


ATL. SAN LUCIDO – REAL KRIMISA 2-4

Marcatori: Abate, Brusco (SL) – Ceravolo (4) (RK)


NF UMBRIATICO – PARENTI

Gara non disputata per mancata presentazione del Parenti. Seconda rinuncia per il team ospite, si attendono le decisioni del Giudice Sportivo

New Futsal Umbriatico

Clicca qui PER LA CLASSIFICA

SC LAMEZIA – ITALIA 90 ROCCELLETTA 9-4
Marcatori: El Mir, Valia(3), Grande(2), De Gori(2), Paola L.(L) – Cossari(3), Tornincasa(R)


SQUILLACE LIDO C5 – OLIMPUS 7-6

Marcatori: Mellace, Alfieri (3), Facciolo (2), Samà (S) – Popan (4), Mandarano (2) (O)


ENOTRIA CITTA’ DI CATANZARO – MONTAURO 8 – 5

Marcatori: Mauro(2), Carnevali(2), Rotundo, Santise, Tavano, Argirò(E) – Russo (3), Sinopoli, Schiavone (M)


CLUB QUADRIFOGLIO – ZAGARISE 9-7

Marcatori: Romeo(3), Gualtieri(2), Sica(2), Teti, Caruso(CQ) – Francesco, Traicu (4), Morrone (2) (Z)

È finita 9 a 7 per il club quadrifoglio la sfida degli ultimi contro lo Zagarise. Finalmente una vittoria, siglata dai 3 gol di Marco Romeo, i due di Francesco Gualtieri, i due di Marzio Sica e uno a testa per Caruso Cristiano e Giuseppe Teti. Complimenti ai ragazzi di tutte e due le squadre che hanno onorato l’impegno come in tutte le altre partite. È normale che durante l’anno molti ci abbiano deriso leggendo classifica e risultati spesso a doppia cifra: “che scarsi, che banda, tornatevene a casa etc etc etc”. Altre squadre sono qui per vincere, e lo fanno in maniera eccellente ma vorrei ricordare loro che il campionato si può fare anche grazie all’iscrizione dello Zagarise e del Club Quadrifoglio e per questo meritiamo rispetto. Meritiamo spogliatoi puliti, meritiamo una sedia dove cambiarci (e non per terra), meritiamo campi decenti dove giocare….Come dovremmo meritare rispetto dagli arbitri che in più occasioni hanno letteralmente preso per i fondelli i nostri atleti. Facciamo sacrifici, molte volte senza sponsor, dovendo pagarci le trasferte o arrivare tardi perché il pulmino non era disponibile prima……. Tenendo comunque alti i valori dello sport e della funzione sociale che esso rappresenta per noi…. Rimaniamo gli ultimi dell’ultima categoria del calcio a 5 regionale ma se non esistessero gli ultimi non esisterebbero nemmeno i primi. (CS Club Quadrifoglio)


SANTACROCENOTRIA – AESSE BUILDING 3-3

Marcatori: Mussari, D. Mannarino, V. Calanna (S) – D. Trapasso, Iofalo, M. Trapasso (AB)

P