Valentina Siclari firma con l’Olympus

Dopo vari anni la Siclari cambia casacca

Siclari olympusValentina Siclari è una giocatrice dell’Olimpus. Ad annunciarlo è il club di Roma nord che si prepara ad accogliere l’ormai ex giocatrice della Loggia Vernici Lazio. Laterale, classe ’89, punto fermo della Nazionale italiana femminile, Siclari si unirà alle sue compagne per la preparazione estiva.“Siamo orgogliosi di avere all’Olimpus una quota azzurra del suo livello– le parole di Andrea Verde e Renato Serafini, Presidente e Vicepresidente del club –abbiamo aggiunto un altro tassello importantissimo per la squadra che stiamo costruendo, una giocatrice di indubbie qualità, sia umane che sportive. Le diamo il benvenuto nella nostra famiglia”. A seguire, le parole di Siclari, nella sua prima intervista da giocatrice dell’Olimpus.

Cosa ti ha spinta venire in questa Società?

SICLARI:“Sono stata contentissima che la Società abbia pensato a me. Il mio desiderio più grande era restare a Roma. Non ci ho pensato due volte a dire sì. Conosco molte persone che sono state lì. L’Olimpus è una Società di Serie A con in mente un grande progetto”

C’è un vero “gruppo Lazio” all’interno dell’Olimpus. Con te, giocheranno all’Olimpus anche Lucileia e Lisi, due atlete con le quali hai un buon feeling in campo. Quale sarà il vostro apporto?

SICLARI:“Penso che avere un gruppo di giocatrici che si conoscono sia una cosa positiva, il gruppo è un elemento fondamentale in una squadra”

Veniamo alla Nazionale: quali obiettivi ti sei prefissa?

SICLARI:“Spero di continuare il percorso che ho fatto quest’anno. A Milano abbiamo vinto contro la Slovacchia e mi auguro che riusciremo a parteciperemo al mondiale. Per noi sarebbe l’occasione per crescere come nazionale”

Dalla maglia azzurra a quella blues. Dove arriverete con l’Olimpus?

SICLARI:“Penso che la squadra sia abbastanza forte per poter combattere su più campi. Spero di poter andare più avanti il possibile in tutte le competizioni”