La Marino bussa 4 volte e la Woman vola

Vince la Woman Catanzaro

Spread the love

Woman CatanzaroLa Ws Catanzaro si riscatta immediatamente dopo l’amara sconfitta subita in casa contro il Molfetta domenica scorsa. Tra le mura amiche del Palagallo ieri le ragazze giallorosse si sono sbarazzate con facilità del Rionero con il risultato di 6-1 grazie alle 4 reti firmate da Marino, autentica mattatrice di giornata. Con questa vittoria la Ws raggiunge la Pro Reggina al quarto posto della classifica del Girone C con 16 punti. Un risultato che, come ha commentato al termine della gara il dirigente Maurizio Comito, ha visto le aquile giallorosse spiccare nuovamente il volo, anche se il risultato poteva essere ancora più rotondo per le tante occasioni da gol sprecate sotto porta nel corso della gara. Nonostante la pesante assenza del capitano Leone, squalificata per due giornate, la Ws Catanzaro ha messo in cassaforte la vittoria già nel primo tempo, dopo un cattivo approccio nei minuti iniziali con il Rionero momentaneamente in vantaggio. La reazione delle ragazze di mister Torneo – che, squalificato, ha incitato la squadra dagli spalti – non si è fatta attendere e le giallorosse sono riuscite subito a scuotersi e a ribaltare il risultato imponendo il proprio ritmo alle avversarie. Il poker di Marino e le reti di Borello e Riccelli arricchiscono il tabellino di una partita che ha visto tante altre occasioni da gol, come il palo della stessa Marino nella prima frazione di gioco e gli errori di Rovito e Pota a pochi metri dalla porta nel secondo tempo. La WS Catanzaro guidata dall’allenatore in seconda, Celi – che ha impiegato tutte le giocatrici a disposizione – ha, ancora una volta, entusiasmato il pubblico dei tifosi presenti in gran numero al Palagallo per incitare le proprie beniamine. Una vittoria importante per il morale in vista della prossima impegnativa sfida ai vertici della classifica in trasferta contro l’Ita Salandra. 

WS CATANZARO-RIONERO 6-1
WS CATANZARO: Modestia, Mallamace, Rovito, Anania, Veraldi, Romeo, Pota, Marino, Bagnato, Borello, Riccelli, Gerace. All. CeliRIONERO: Martino, Schirò, Carleo, La Luce, Huchitu, Rinaldi, Carlucci, Azzarino, Petta, Zaccagnino, Castellano.MARCATRICI: pt Castellano (RI), Borello, Marino, Marino, Riccelli (WS); st Marino, Marino (WS)  ARBITRI: Tommaso Impedovo (Bari), Maurizio Rago (Battipaglia); CRONO: Marco Lamanna (Catanzaro)

Scritto da: Maurizio Comito