Future Cup, Area Sud maschile d’argento

Femminile al quarto posto

Doppio trionfo dell’Area Nord nella prima storica edizione della Future Cup. Ma a vincere, a Salsomaggiore Terme, è stato il Futsal. Quello autentico, genuino, vero. Quello fatto di valori che tutti i ragazzi e le ragazze, provenienti da ogni angolo d’Italia, hanno saputo trasmettere. Vince lo Sport, fatto di gesti di correttezza e sportività, una costante nella due giorni dell’Emilia Romagna Arena. In campo trionfa il Nord, ma il successo è di tutti.

FEMMINILE, HURRA’ NORD! CENTRO/NORD TERZO Ad inaugurare la seconda ed ultima giornata della Future Cup il netto successo della selezione guidata da coach Arianna Pomposelli. Contro il Sud di Giusy Soldano (e delle calabresi Putortì e Dominici, ndr) la prima a colpire è Baldassarri imitata da Visotti e Rivanera prima dell’intervallo. Nella ripresa Errico e compagne attaccano a testa bassa ma ogni tentativo è vano. Il 3-0 resiste così sino al triplice fischio. In finale è il Centro/Sud a partire con maggior convinzione ma le occasioni migliori capitano sui piedi delle ragazze del Nord. E dopo aver fatto le prove generali all’ottavo minuto (miracolo di Fonnesu) Tirone al secondo tentativo fa centro e sblocca la finalissima. Il palo salva la numero 1 del Centro/Sud poi chiamata nuovamente in causa prima del duplice fischio. L’1-0 non resiste molto, dato il raddoppio di Semolini. Ad inizio ripresa, però, il match cambia volto: prima un’autorete di Beidda poi capitan Miroballo e la parità è servita. A quattro minuti dalla fine il Nord si riporta davanti grazie alla zampata vincente di Semolini (doppietta personale). Nel finale sale in cattedra Rossetti: la numero 1 prima disinnesca un tiro libero calciato da Miroballo, poi si supera in altre due circostanze e consegna il titolo nelle mani della Rappresentativa Nord.

MASCHILE, BOROLO FA GRANDE IL NORD. CENTRO/SUD SUL PODIO Un eurogol di Simone Turrisi (destinato a diventare presto virale) segna il solco tra la selezione Centro/Sud e quella Centro/Nord, già distanti due lunghezze dopo undici minuti per effetto dei gol di Monti e Ammirati. La perla del talento dell’Eur Massimo, poco prima dell’intervallo, di fatto chiude anzitempo la contesa. Il 4-0 definitivo è di Odierna, Centro/Sud sul podio. Dopo la semi, il “fattore” Federico Borolo si ripete anche nella finalissima, anzi fa persino meglio. Per cominciare è sua la doppia firma nei primi due gol. Il Sud (con mister Praticò alla guida e La Corte, Fanile, Tigani e F. Labate in distinta, ndr) prova a reagire ma non ha fatto i conti con De Luca che spinge in rete il pallone del 3-0. Ancora Borolo pericoloso (di tacco accarezza il palo), poi D’Onofrio sbatte sui legni: la partita vive di grandissime fiammate. Un’altra la offre (ancora) Borolo che crea il panico in area portandosi via due uomini prima di servire a Iurlaro il più comodo degli assist. Il secondo tempo riparte nel segno di uno scatenato Borolo che trova subito il tris personale (a fine gara saranno quattro i gol personali). Un minuto più tardi il 6-0 di Moro che di fatto mette la parola fine al match. Al triplice fischio il risultato sarà 9-0. Doppietta Area Nord dopo il successo in ambito femminile. (www.divisionecalcioa5.it)

Foto copertina: Paola Libralato (www.divisionecalcioa5.it)

P