Belvedere, Cipolla: ‘Semplice dire che vinciamo per i brasiliani’

Riceviamo e pubblichiamo intervista Cipolla

CipollaL’Atletico Belvedere vive con consapevolezza un momento importante della stagione. 
Infatti, appena archiviata la bellissima vittoria contro il Villafranca, gli uomini di Mister Cipolla affronteranno domani, in un derby molto sentito e carismatico, il Mirto. Una partita da vincere per il Belvedere; con un successo, il recupero di campionato contro il Kroton, di mercoledì 18, potrebbe riequilibrare la classifica con piacevoli gerarchie. Senza sottovalutare che contemporaneamente in Sicilia, il Villafranca ospita l’attule terza forza del campionato, il Catanzaro.Pertanto la vittoria del Belvedere è un passo obbligato da non fallire. Come di consueto abbiamo intervistato, per il pre-match, il sempre cortese Mister Francesco Cipolla.

U.S.: Domani a Mirto, che insidie può nascondere questa partita che sulla carta può sembrare semplice?
F.C.: Nessuna partita è “semplice” prima di giocarla. Non dobbiamo mai dimenticarci che siamo impegnati in un campionato nazionale, dove tutte le squadre si allenano almeno 3 – 4 volte a settimana e dove tutte ci tengono a fare bella figura.

Mirto è un campo insidioso, con una cornice di pubblico importante e calda. La politica del Presidente Salvino quest’ anno è stata quella di puntare sui giovani locali, ma certamente non ci faranno trovare un tappeto rosso.
In ogni caso noi pensiamo solo alla vittoria, perchè ci garatirebbe il pass per i triangolari di Coppa Italia, uno degli obiettivi della Società ad inizio anno.

U.S.: La vittoria contro il Villafranca ha impressionato tutto il futsal italiano, soddisfatto?
F.C.: La vittoria di sabato scorso è stata netta. Abbiamo dominato la gara sin dai primi secondi e sotto tutti i punti di vista. La soddisfazione maggiore nasce dal fatto che anche i vari Spinelli (’92, mai giocato in B), Scigliano (’91, mai giocato in B), Salerno (’89, mai giocato in B), De Brasi (’92, mai giocato in B) stanno crescendo e si stanno mettendo alla pari delle nostre “stelle”. Troppe volte si legge che “vinciamo solo perchè abbiamo i brasiliani”, a questi rispondo che è un’analisi puerile e semplicista, tipica della “volpe che non arriva all’uva”.

U.S.: Come hai gestito emotivamente nel gruppo, la grande vittoria contro il Villafranca?

F.C.: Quando si vince, ci si diverte. Ai miei ragazzi ho detto che se ci piacciono queste sensazioni, bisogna continuare ad impegnarci tanto durante la settimana, in modo tale da trascorrere tanti altri weekend piacevoli, e tante altre settimana di lavoro in serenità.

Quella appena trascorsa è stata perfetta, mi sono divertito molto. Questo certamente ci aiuterà nella gara di Mirto, ho sensazioni positive. 


U.S.: Torniamo all’impegno di domani, Adelmo e La Rocca ci saranno?
F.C.: Adelmo ha recuperato ed è disponibile per domani, così come La Rocca. I ragazzi sanno che devono stringere i denti per questo tour de force finale, 3 partite in 10 giorni. Ci teniamo tutti a dare il nostro contributo, e sono sicuro che nessuno si tirerà indietro.

U.S.: Sei molto attento al settore giovanile; in under 21 ci sono ragazzi interessanti per un possibile futuro in prima squadra?

F.C.: L’ under, dopo un avvio così così, sta facendo benissimo, e noi della prima squadra insieme alla società, siamo molto attenti ai ragazzi. 
In settimana Bonocore è stato aggregato stabilmente al nostro gruppo, perchè penso sia quello più pronto, in questo momento. Durante la sosta voglio anche Impieri con noi, perchè lui ha delle potenzialità impressionanti. Ma anche i vari Cataldo e Zebracki, se continueranno ad applicarsi, possono rappresentare il futuro dell’ Atletico.


Ringraziamo il Mister Cipolla.

Ufficio Stampa Atletico Belvedere


Dott. Marino.

Scritto da: De Giovanni – Marino