Un Cataforio da paura prende la vetta insieme all’Enotria

Si è giocata la 12a giornata della Serie C1 - in foto il Cataforio 

Spread the love

Futsal Enotria – Tre Colli Futsal  3 – 1
Marcatori: 2 Scarfone (E), Rizzo (E), Fazio (T)

Scarfone Francesco EnotriaIl Futsal Enotria non fallisce l’appuntamento interno con la vittoria, superando, anche se con qualche sofferenza nella seconda frazione, il Tre Colli per 3 – 1. Con i tre punti odierni la squadra di mister Brescia completa la sua rincorsa alla vetta, che ora condivide con il Cataforio.
I padroni di casa dimostrano subito di non voler farsi sfuggire i tre punti e partono col piede sull’acceleratore, trovando dopo soli cinque minuti la rete dell’1 – 0 grazie a Scarfone. La squadra ospite prova a reagire, ma non riesce a riequilibrare il punteggio e così è ancora l’Enotria attorno al 20′ ad andare in rete, con Rizzo che raddoppia per i suoi. Da qui in poi però il Tre Colli tira fuori un’ottima reazione, che consente agli uomini di mister Carrozza di accorciare le distanze prima della pausa, grazie a Fazio che trasforma un calcio di rigore e manda le squadre negli spogliatoi sul 2 – 1.
Nella ripresa i padroni di casa iniziano ad accusare il pressing del Tre Colli, che tiene bene il possesso palla e cerca la rete che varrebbe la parità, ma Scerbo e la sua retroguardia sono sempre molto attenti a rintuzzare le offensive degli ospiti. I padroni di casa fanno ben valere il fatto di essere una delle migliori difese del campionato e congelano il parziale, trovando poi al 26′ la rete che chiude virtualmente il match con Scarfone, che in contropiede mette dentro la rete che vale la doppietta personale, ma soprattutto i definitivi tre punti per l’Enotria che si prende la vetta.

Cataforio – Soverato 7 – 2
Marcatori: Gregorace (C), Lanciano (S), Praticò (C), Praticò (C), Marcianò (C), Cilione (C), Porcino (C), Santise A. (S), autorete Santise A.

Pratico PasqualeNel big match di giornata il Cataforio schianta per 7 – 2 tra le mura amiche il Soverato al termine di una partita che, nonostante il brutale risultato finale, si è mantenuta in equilibrio fino alla metà della ripresa, quando i padroni di casa hanno inferto un colpo letale al match con tre reti nel giro di cinque minuti, approfittando della carta del portiere di movimento tentata dagli ospiti per rientrare in partita. Con la vittoria odierna il Cataforio si prende, in coabitazione con l’Enotria, la vetta della classifica, scavalcando dopo una lunga rincorsa la Gym Point (oggi bloccata sul pari sul campo del Città di Fiore).
Prima frazione caratterizzata dall’equilibrio, che viene rispecchiato dal parziale, che infatti al rientro negli spogliatoi è di 1 – 1 con il botta e risposta firmato da Gregorace e Lanciano.
Nella ripresa il ritmo della partita sale, in particolare quello del Cataforio che trova un micidiale uno-due firmato da Praticò, che sigla la sua doppietta personale e porta il parziale sul 3 – 1. Il Soverato prova a reagire, ma Tamiro come al solito fa buona guardia e mantiene il risultato invariato. Al 15′ mister Le Pera prova a riequilibrare il punteggio giocando la carta del portiere di movimento, ma la mossa si rivela quanto mai disastrosa, perché nel giro di circa cinque minuti il Cataforio sfrutta alla perfezione la situazione e, di fatto, chiude la contesa, trovando la via della rete per ben tre volte, rispettivamente con Marcianò, Cilione e Porcino. Gli ospiti riescono ad accorciare momentaneamente le distanze con Santise A., ma la partita ormai è abbondantemente chiusa e nel finale un’autorete dello stesso Santise fissa il punteggio sul 7 – 2 finale. Partita seguita dalla redazione di calabriafutsal.it

Maestrelli – Amantea 2 – 0
Marcatori: Spanò, Nigero

Si interrompe a tre la serie di risultati utili consecutivi dell’Amantea, che cade sul campo della Maestrelli, che si impone per 2 – 0 e supera in graduatoria gli stessi avversari odierni.
L’equilibrio iniziale viene spezzato subito dai padroni di casa, che dopo soli cinque minuti trovano il vantaggio grazie a Spanò, che sfrutta un cattivo posizionamento della difesa avversaria e sugli sviluppi di un calcio d’angolo mette dentro l’1 – 0. Il resto della prima frazione non regala molti altri spunti di cronaca, con l’equilibrio che regna sovrano e le due squadre che non riescono a pungersi.
In avvio di ripresa sembra tutta un’altra Amantea, molto più decisa ed alla ricerca della rete del pari. Già nei primissimi minuti la squadra di mister Prati parte all’arrembaggio e colleziona un paio di occasioni importanti, sventate però dall’estremo difensore locale. Il simbolo della sofferenza dei padroni di casa è la statistica dei falli, che dopo poco più di dieci minuti già recita “cinque” a loro carico. Inevitabilmente, col passare dei minuti, l’Amantea matura il suo bonus e la chance del tiro libero arriva, ma il numero uno dei padroni di casa esalta le sue doti neutralizzando il tentativo e mantenendo il risultato invariato. Nel finale, con l’Amantea sbilanciata in avanti, la Maestrelli trova in contropiede la rete del  2 – 0 con Nigero, che chiude i conti.
(Nel post-partita uno stizzito Milici si rifiuta di renderci il commento della partita e ci comunica che farà altrettanto per le gare successive, in quanto la scorsa settimana è stato contattato dalla redazione “solo” due volte, senza aver peraltro richiamato dopo le due chiamate senza risposta, ndr)

Sporting Club Corigliano – Zefhir Mega Five  4 – 3
Marcatori: 2 Valente (S), 2 Marigliano (S), 2 Cuzzocrea (Z), Battaglia (Z)

Valente Massimo87 SCCLo Sporting Club Corigliano si impone in rimonta per 4 – 3 sullo Zefhir Mega Five al termine di una partita spettacolare che, soprattutto nella ripresa, ha tenuto tutti col fiato sospeso, regalando un finale in cui ognuna delle due formazioni avrebbe potuto cambiare il risultato; alla fine però sono stati i padroni di casa a spuntarla ed a portare a casa tre punti importanti che gli consentono di avvicinarsi alla metà della classifica.
Provano subito a partire forte i padroni di casa, alla ricerca di tre punti vitali per la loro classifica. Dopo pochi minuti su uno schema da calcio d’angolo il portiere ospite è subito chiamato ad un grande intervento per evitare lo svantaggio. Lo Zefhir, dal canto suo, copre e pressa bene, concedendo poco ai padroni di casa, che vengono trafitti da una micidiale ripartenza finalizzata al meglio da Cuzzocrea. I padroni di casa provano a reagire, ma è ancora lo Zefhir a trovare la via del goal, questa volta con Battaglia, che mette dentro lo 0 – 2 con cui si va al riposo.
Al rientro dagli spogliatoi, tuttavia, lo Zefhir è vittima, come successo qualche settimana fa, di un black out, che improvvisamente rinvigorisce lo Sporting, bravo ad approfittare della situazione e ad accorciare subito le distanze con Valente. Il pressing dei padroni di casa sale di ritmo e Marigliano è bravo a recuperare palla e lasciar partire un tiro che si insacca sul secondo palo per il 2 – 2. Gli ospiti sono nel pallone e dopo un pò i locali completano la loro rimonta, con Valente che finalizza uno schema da calcio d’angolo e porta il parziale sul 3 – 2. Lo Zefhir dopo aver incassato tre reti nel giro di meno di dieci minuti prova a scuotersi, trovando sugli sviluppi di un calcio di punizione la rete che riequilibra il punteggio, siglata da Cuzzocrea. L’altalena di emozioni non finisce perché dopo pochi minuti lo Sporting Club si riporta in vantaggio con una bella azione finalizzata da Marigliano, che porta il risultato sul 4 – 3. Le emozioni però non sono finite, anzi, è proprio da qui che entrambe le squadre danno vita ad un finale al cardiopalmo, con occasioni da entrambi i lati che, vuoi per l’imprecisione, la bravuta del portiere avversario o della sfortuna non vengono finalizzate. In particolare, entrambe le squadre beneficiano di un tiro libero, ma sia da un lato che dall’altro i rispettivi portieri si superano neutralizzando le due conclusioni e congelando il risultato di questa emozionante partita, che al triplisce fischio è di 4 – 3.

Futsal Pietrafitta – Lokron 2 – 0
Marcatori: Riconosciuto, Stancati

Stancati Alessandro 74 mister PietrafittaIl Futsal Pietrafitta interrompe la serie di partite senza vittorie, imponendosi per 2 – 0 tra le mura amiche contro il Lokron, al termine di una partita sostanzialmente tranquilla, che i padroni di casa hanno gestito siglando una rete per tempo.
Prima frazione che è caratterizzata da un ritmo di gioco blando, con il Pietrafitta che prova a fare la partita, ma trova di fronte a sé una squadra ospite molto ben organizzata, che si rintana dietro la linea della palla e prova a colpire in contropiede non appena ne ha l’occasione. Anche quando i locali sembrano riuscire a trovare il varco giusto, c’è sempre l’estremo difensore locrese a dire di no ed a mantenere le reti bianche. Nulla può però il portiere ospite proprio ad un minuto dalla pausa, quando Riconosciuto trova la zampata vincente e sblocca il risultato, portandolo sull’1 – 0.
Trovato il vantaggio il Futsal Pietrafitta apre la ripresa col piglio giusto e trova dopo tre minuti il raddoppio, questa volta grazie a Stancati. Gli ospiti provano a reagire, ma pur riuscendo a creare qualche grattacapo alla difesa locale non trovano la rete che potrebbe riaprire la partita. Il Pietrafitta, dal canto suo, gestisce bene il risultato e va più volte vicino alla terza segnatura, ma l’estremo difensore ospite è bravo a limitare il passivo per i suoi.

Città di Fiore – Gym Point  1 – 1
Marcatori: Oliverio (CdF), Stillittano (G)

Oliverio calcia Citt FioreSi chiude con un’ottima prova ed un pareggio contro la Gym Point il “ciclo nero” del Città di Fiore (che nelle ultime tre gare ha affrontato Cataforio, Soverato ed appunto Gym), che impatta 1 – 1 contro l’ex capolista del campionato al termine di una partita maschia, che però è stata disputata nei limiti del fair play ed è stata ben gestita dai direttori di gara.
Padroni di casa che giocano un gran primo tempo, non concedendo praticamente nulla ad una squadra tatticamente importante come la Gym Point, che tiene bene il possesso palla per larghi tratti, ma non riesce a trovare il guizzo vincente che sblocchi il risultato. Il sacrificio dei padroni di casa viene premiato dalla rete di Oliverio, che consente al Città di Fiore di portarsi negli spogliatoi avanti 1 – 0.
Nella ripresa il copione, a questo punto, pare scontato, con la Gym Point che tiene in mano il pallino del gioco alla ricerca del pari ed il Città di Fiore che si difende e prova a far male in contropiede. La vena offensiva degli ospiti non sembra però oggi quella di sempre e le occasioni tardano ad arrivare. I padroni di casa, invece, rischiano di raddoppiare con un paio di ripartenze, ma Simari è un pò troppo impreciso in fase finalizzativa ed il parziale resta invariato. La Gym Point riesce comunque ad evitare la sconfitta, trovando con Stillittano la rete che vale l’1 – 1. L’arrembaggio finale degli uomini di mister D’Arrigo viene vanificato dall’ottima difesa del Città di Fiore, che si dimostra un osso duro e concede dunque solo un punto alla Gym.
La società del Città di Fiore prosegue il suo silenzio stampa in relazione agli avvenimenti delle scorse settimane.

Bovalino – Futsal Cosenza  5 – 1
Marcatori: Praticò (C)