Cataforio altra cinquina, blitz Enotria, Soverato stecca ancora

Si è giocata la 7a giornata della Serie C1 - in foto il Lokron 

Spread the love

Gym Point – Futsal Cosenza  6 – 0 (a tavolino)

Giornata di riposo per la Gym Point, che si tiene il primato senza nemmeno scendere in campo, ottenendo la vittoria a tavolino a causa della mancata presentazione all’incontro odierno da parte del Futsal Cosenza.

Futsal Pietrafitta – Futsal Enotria 2 – 3
Marcatori: Bisciglia (P), Cipolla (P), Scarfone (E), Amendola (E), Galera (E)

Galera RobertoImportante vittoria dell’Enotria, che si impone per 2 – 3 sul campo del Futsal Pietrafitta, inanellando la seconda vittoria consecutiva e scavalcando gli stessi avversari odierni in classifica.
Partita caratterizzata da un primo tempo molto tattico, che non offre molti spunti di cronaca, se non la rete di Cipolla, che a pochi minuti dal riposo porta in vantaggio il Futsal Pietrafitta.
La rete sul finale della prima frazione dà vita a tutta un’altra partita nella ripresa, con il Futsal Enotria che scende in campo deciso a riequilibrare subito il risultato. Lo sforzo della squadra di mister Brescia viene ripagato prima dalla rete del pareggio siglata da Scarfone e, qualche minuto dopo, dal sorpasso firmato da Amendola. Incassato il tremendo uno-due, la squadra di casa prova a reagire, dando vita ad un forcing che sembra però essere ben arginato dalla difesa dell’Enotria. Nel recupero (lungo 6 minuti, a causa di un infortunio occorso a Cipolla nel corso della seconda frazione) c’è ancora spazio per emozioni importanti, con il Pietrafitta che al quarto minuto di recupero sigla la rete del 2 – 2. Ma non è finita qui, perché proprio all’ultimo minuto di questo lungo recupero Galera riesce a trovare la zampata vincente, mettendo a segno il 2 – 3 e consegnando ai suoi la seconda vittoria esterna consecutiva.

Lokron – Sporting Club Corigliano 3 – 2
Marcatori: 2 Iervasi (L), Cremona (L), 2 Vallone (S)
Prima vittoria im capionato per ilIervasi Fabio Lokron, che si impone per 3 – 2 contro lo Sporting Club Corigliano, staccandosi così dall’ultimo posto in graduatoria.
Prima frazione che vede la squadra padrona di casa partire con una buona aggressività, che porta alla rete di Iervasi, bravo a finalizzare al termine di un uno-due con un compagno di squadra. La reazione dei coriglianesi fatica ad arrivare e, anzi, la squadra ospite negli ultimi minuti della frazione è anche costretta a giocare un uomo in meno a causa dell’espulsione del suo capitano. Il Lokron sfrutta alla perfezione la superiorità numerica per ampliare il proprio vantaggio, grazie alla rete ancora di Iervasi, che sigla il 2 – 0. Prima del rientro negli spogliatoi i locali avrebbero ancora l’occasione per allungare, ma falliscono il tiro libero.
Al ritorno in campo è tutta un’altra partita, con lo Sporting Club che prova a rientrare in carreggiata ed il Lokron costretto ad abbassare di molto il suo baricentro. La sofferenza dei padroni di casa è testimoniata anche dall’espulsione per somma di ammonizioni di Alì; tuttavia gli ospiti non riescono a concretizzare la superiorità numerica. La pressione degli ospiti trova a lungo andare i suoi frutti, con la doppietta di Vallone, che riequilibra il punteggio, portandolo sul 2 – 2. Incontro che sembrerebbe avviato sulla parità, ma a cinque minuti dal termine una bella azione corale da parte del Lokron mette in condizione Cremona di siglare la rete che fissa il punteggio sul 3 – 2 finale.

Tre Colli Futsal – Amantea 3 – 0
Marcatori: 2 Carrozza, Fazio

FazioSeconda fondamentale vittoria consecutiva per il Tre Colli, che dopo aver sconfitto la scorsa settimana il Lokron, si ripete quest’oggi contro l’Amantea, che esce sconfitta dal Palagallo con il risultato di 3 – 0.
Partita molto maschia, che fatica a sbloccarsi, dato il tatticismo che caratterizza entrambe le formazioni nei primi minuti di gara. L’episodio che sblocca il risultato arriva però attorno al 10′, quando su schema da fallo laterale mister Carrozza porta in vantaggio i padroni di casa. Nonostante il risultato si sia sbloccato, le emozioni, e soprattutto l’attesa reazione dell’Amantea, faticano ad arrivare. Gli ospiti iniziano ad innervosirsi, complice una direzione di gara (a detta di mister Prati) poco adeguata, con gli arbitri che avrebbero negato in ben due occasioni la chance del tiro libero agli ospiti (motivo per il quale, tra l’altro, a fine primo tempo lo stesso mister Prati è stato espulso per reiterate proteste). Il risultato resta comunque invariato e si va negli spogliatoi sull’1 – 0.
Nella ripresa l’Amantea sembra riuscire a tenere in mano il pallino del gioco, ma il possesso palla degli ospiti è sterile, e Sperlì continua a dormire sonni tranquilli. Il Tre Colli invece è bravo a gestire il risultato ed a colpire in contropiede, ancora con Carrozza, che lascia partire una fucilata che lascia di sasso l’estremo difensore dell’Amantea, sbatte sul palo e si infila in rete per il 2 – 0 dei padroni di casa. L’Amantea fa ancora fatica a trovare la via della porta, mentre il Tre Colli continua a difendersi bene, fino a quando in occasione di un contropiede De Santis mette Fazio in condizione di calciare a rete, l’attaccante di casa non fallisce e mette dentro il 3 – 0 che chiude definitivamente la partita.

Città di Fiore – Zefhir Mega Five 6 – 3
Marcatori: 2 Oliverio (CdF), 2 Alessio (CdF), Urso (CdF), Cordua (CdF), Stuppino (Z), Cuzzocrea (Z), Dieni (Z)

Il Città di Fiore supera per 6 – 3 tra le mura amiche lo Zefhir Mega Five, agganciando così a quota 14 punti il Futsal Pietrafitta.
Padroni di casa che partono con Oliverio calcia Citt Fioreil piede sull’acceleratore, lasciando in stato di shock lo Zefhir, che dopo soli quindici minuti di gioco si trova già sotto 3 – 0. La reazione degli ospiti sembra arrivare con la rete di Stuppino, che accorcia le distanze, ma prima del rientro negli spogliatoi è ancora la squadra di mister Federico ad andare in rete, portandosi al riposo avanti 4 – 1.
Nella ripresa gli ospiti provano a rientrare in campo con un piglio diverso, ma il Città di Fiore, forte dei tre gol di vantaggio, abbassa il baricentro e difende alla perfezione, riuscendo ad arginare abbastanza bene gli attacchi dello Zefhir che, anche quando riesce ad accorciare con Cuzzocrea, viene rimandato a debita distanza. Nel finale gli ospiti accorciano ancora, stavolta con Dieni, ma il Città di Fiore è bravo a chiudere definitivamente i conti ed a vanificare le velleità di rimonta degli ospiti, mettendo a segno il 6 – 3 con Cordua.

Cataforio – Maestrelli 5 – 0
Marcatori: 2 Praticó, Gregorace, Pellicanó, Lorenti

Pratico PasqualeSeconda “manita” consecutiva per il Cataforio, che dopo le cinque reti della settimana scorsa sul campo del Futsal Cosenza, ne segna altrettante tra le mura amiche contro la Maestrelli, salendo a quota quindici punti e prendendosi contestualmente il secondo posto in classifica in coabitazione con il Futsal Enotria.
Il copione della partita sembra chiaro sin dalle prime battute: Cataforio deciso a fare la partita e Maestrelli che prova a difendersi e colpire in contropiede. La squadra di mister Venanzi concretizza il suo predominio territoriale con due segnature che le consentono di portarsi al riposo sul 2 – 0 e di mettere un’ipoteca sulla partita.
Nella ripresa gli ospiti, dopo meno di dieci minuti, giocano la carta del portiere di movimento, ma il Cataforio si difende bene e, anche quando si apre qualche spiraglio nelle maglie della difesa locale, Tamiro si dimostra in grande spolvero e deciso a tenere la propria porta inviolata per la seconda giornata consecutiva. Le velleità di rimonta della Maestrelli vengono spezzate a poco più di cinque minuti dal termine, quando la rete di Praticò porta il parziale sul 3 – 0. Gli ospiti cedono e vengono subito puniti dal poker della squadra di casa, che proprio allo scadere arrotonda ancora con Lorenti, che fissa il punteggio sul 5 – 0 finale.

Soverato – Bovalino 1 – 1
Marcatori: Voci (S), Avarello G. (B)

Avarello Giovannni 88 BovalinoSoverato e Bovalino ripetono il risultato infrasettimanale maturato nella partita di Coppa, impattando per 1 – 1, ma stavolta non sul campo dei reggini, ma al Palascoppa. Risultato di pareggio comunque giusto, che rispecchia l’andamento di una bella partita, che entrambe le squadre si sarebbero potute aggiudicare.
L’avvio di gara è molto tattico, con le due squadre che cercano il varco giusto per sbloccare la situazione. La prima grande occasione capita sui piedi di Francesco Avarello, che però vede il suo tiro respinto dal palo. Lungo il primo quarto d’ora i padroni di casa sembrano non riuscire ad imprimere un cambio di marcia al match, ma Voci attorno al 20′ riesce a sbloccare la situazione, superando l’estremo difensore ospite e portando i suoi sull’1 – 0. Trovata la rete del vantaggio il Soverato cerca subito il raddoppio, ma Benvenuto è molto bravo a dire di no ed a portare il risultato invariato fino al rientro negli spogliatoi.
Nella ripresa le due squadre continuano a tenere molto bene il campo e si inizia a vedere un accenno di reazione da parte del Bovalino, che a metà frazione trova la rete del pareggio con il solito Giovanni Avarello. Da qui in poi la partita si infiamma, con entrambe le squadre alla ricerca del bottino pieno, ma soprattutto con i due portieri, Benvenuto e Patruno, autori di importantissime parate che, nonostante gli sforzi di entrambe le compagini, congelano il risultato e lo portano fino al triplice fischio sull’1 – 1.