Pellaro corsaro a Filadelfia

Si sono giocati i play off e out del girone B della C2

Sandro Cutrupi tecnico Pellaro

Nella parte alta del tabellone ilF.Polistenaviene imbrigliato da Bovalino che, strappa un prezioso pareggio. Per la mole di occasioni create dai padroni di casa il risultato è decisamente bugiardo ma, si sa, nel futsal contano le reti e sotto questo aspetto gli ospiti, sono stati più cinici. Nei primi 15’ il Polistena domina la scena passando in vantaggio con Raso di seguito raddoppiando con Zito. Il Bovalino sembra incapace di reagire ed a tenerla a galla sono le parate di Benvenuto Questo risultato pare accompagnare le squadre al riposo ma, in pieno recupero un tiro dalla distanza di G. Avarello beffa Galatà consentendo agli ospiti di rientrare negli spogliatoi con rinnovata fiducia. Infatti la ripresa si apre con la rete sotto l’incrocio di G. Avarello pareggiando il conto. Il Polistena non ci sta e prova a ripassare avanti e dopo diversi tentativi al 50’ ci riesce con Cucinotta. Neanche il tempo di gioire che, Vitale ristabilisce la parità. I locali insistono nel forcing ed al 54’ con A. Varamo rimettono la freccia del sorpasso. La gara sembra andare in archivio con la meritata affermazione dei locali ma, il recupero si rivela ancora fatale per i padroni di casa i quali, complice un errato disimpegno consentono all’astuto G. Avarello ci concretizzare la marcatura del definitivo 4 a 4. Nell’altra semifinale, netto successo dell’Ardore contro la Maestrelli.

La squadra di mister Mallamo sciorina una maiuscola prestazione tant’è che, il risultato finale appare persino stretto. La squadra di casa dopo soli 6’ sblocca il risultato con Caligiuri con un tiro dalla distanza. Gli ospiti praticando un pressing alto riescono a riequilibrare il conto ma, nel finale di tempo Zappavigna prima e Campisi dopo consentono al quintetto di casa di chiudere i primi 30’ con un rassicurante vantaggio. La squadra ospite dopo le inutili iniziali offensive si schiera con il portiere di movimento ma, questa mossa si rivela deleteria quando i locali trascinati dall’ottimo Caligiuri concretizzano con Palumbo il 4 a 1. La Maestrelli accusa il colpo e la successiva rete di Cataldo sembra dare un duro colpo alle speranze di qualificazione. L’Ardore non pago prova ad ampliare il divario ma, gli ospiti tengono duro e dopo essersi visti negare da Panuzzo la via del goal in pieno recupero capitalizzano l’errore altrui per siglare con Marando la rete che tiene aperta spiragli di qualificazione. Nei playout finisce in parità la sfida tra il Filadelfia Cup vs. Sensation Profumerie. L’incontro non ha deluso le aspettative vedendo all’opera due squadre dinamiche intenzionate a prevalere l’una sull’altra. La squadra di Gioiosa palesando maggiore concretezza con Parrinello e Mazzaferro si porta sul doppio vantaggio. Prima dell’intervallo l’autorete di Gallo rimette in corsa i locali i quali, rientrano in campo con maggiore determinazione al punto di riequilibrare il conto con F. Serratore.

La Sensation torna a macinare giuoco e con Iervasi ripassa avanti. Il Filadelfia non molla ed al 50’ con Caruso sigla il 3 a 3. La Sensation non è soddisfatto del risultato per cui si riversa in avanti e con Parrinello realizza il 3 a 4. Il tempo si avvicina al termine ma il Filadelfia Cup non demorde ed in pieno recupero centra il meritato pareggio rinviando la sentenza finale alla gara di ritorno. Per un Filadelfia che spera ce né uno quasi spacciato. Stiamo parlando del F.C. Filadelfia sconfitto in casa dal Pellaro. Il quintetto locale confermando la propria vocazione offensiva si approccia al match senza alcun tatticismo in questo imitato dagli avversari che accettano la sfida a viso aperto. Il Pellaro potendo contare su giocatori più esperti prende in mano le redini del giuoco e chiude il primo tempo avanti di 1 a 5 grazie al determinante contributo di R. e D. Vadalà complessivamente autori di 7 reti. La squadra di casa per nulla demoralizzata memore delle tante rimonte effettuate, continua a giocare tenendo ritmi elevati. In una alterna sfida all’ultimo goal si arriva al 51’ sul risultato di 8 a 9. Il Filadelfia sembra sul punto di impattare il risultato ma, la scarsa vena tra i pali di Bonelli dona disco verde alle incursioni dei reggini che in pochi minuti, realizzano un poker di reti ipotecando la salvezza. In merito all’accoglienza ricevuta il tecnico del Pellaro Sandro Cutrupi afferma:faccio i complimenti ai nostri avversari per avere interpretato il match all’insegna del fairplay ed allo sportivo pubblico di casa per l’accoglienza ricevuta requisiti, purtroppo, non sempre mostrati su altri campi.

PLAYOFF

F. POLISTENA – BOVALINO  4 – 4

ARDORE – MAESTRELLI  5 – 2

F. POLISTENA  4: Galatà, Lagamba, Raso (1), Taverna, Cannatà, Cucinotta (1), Cordiano, Sorbara, Russo, A. Varamo (1), Franco, Zito (1) .          All. Legato

BOVALINO 4: Benvenuto, Sacco, Nirta, F. Avarello, G. Avarello (3), B. Federico, Pipicelli, Pezzano, Vitale (1), Fiorenza, Misitano, Marino. All.: Sansotta G.

Arbitro 1: Candeliere Manuel di Catanzaro – Arbitro 2: Cefalà Gennaro di Lamezia

ARDORE 5: Panuzzo, Zappavigna (1),  Rocca, Spanò, Palumbo (1), Napoli, Campisi (1), Rinarello, Caligiuri (1), Cataldo (1), Morabito, Scruci         All: Mallamo

  1. 2: De Stefano, Ferrara, Spanò, Catanzaro, Marando (1), Minniti, Iracà, Cormaci, Malara, Chiaia, Malavenda (1), Lombardo, Princi.    All.: Milici

Arbitro 1: Manno Vincenzo di Vibo – Arbitro 2: Vetrò Domenico di Vibo

PLAYOUT

FILADELFIA CUP – SENSATION PROFUMERIE  4 – 4

F.C. FILADELFIA – PELLARO  9 – 13

FILADELFIA CUP 4: Teti, S. Serratore, Bretti,  F. D’Astoli, Pungitore,  Caruso (1), F. Serratore (1), Anello (1), Mancari, Raimondi.

SENSATION PR.  4: Battaglia, Greco, Sfara, Iervasi (1), G. Alì, Gallo, Novembre, Cremona, Circosta. Parrinello (2), Mazzaferro (1), Sergi,  Musolino.       All: Agostino

Arbitro 1: Serrago Franco di Cosenza – Arbitro 2: Celso Massimo di Cosenza

F.C. FILADELFIA 9: Rondinelli. Pungitore,  E. Bartucca, Bonelli, Anello (2),  Cerasia,  Caruso (2), E. Bilotta,  F. Carchedi (2), T. Bartucca, M. Bartucca (3), Conidi.          Allenatore: Ruscio

  1. 13: Cutrupi, Catanese, R. Vadalà (3), Rositani, D. Vadalà (4), Viola (2), Kalam, Palma, Romeo, Servile (1), Malavenda (2), Praticò (1).    All: Cutrupi

Arbitro 1: Cervello Francesco di Rossano – Arbitro 2: Pipieri Francesco di Rossano

 
P