Cade il Belvedere, Melito e Kroton vincono i derby

Si è giocata la 5a giornata della Serie B - in foto il Futsal Melito

Spread the love

Sammichele – Atletico Belvedere  5 – 3
Marcatori: 2 Zerbini (S), Ramos (S), Heredia (S), Iozzino (A), Salerno (A), Grumiche (A)

IozzinoL’Atletico Belvedere cade per la prima volta in questa stagione sul campo del Sammichele, che si impone per 5 – 3 al termine di una partita che è sembrata stregata per gli uomini di Cipolla, imprecisi e a tratti sfortunati in zona goal e puniti alla prima disattenzione difensiva.
Gli ospiti devono gran parte di questa sconfitta soprattutto all’approccio che hanno avuto alla gara, con un possesso palla apparso abbastanza strile nei primi minuti, in cui l’Atletico è vittima di due micidiali ripartenze del Sammichele, che si porta sul doppio vantaggio. In chiusura di frazione i calabresi riescono comunque ad accorciare le distanze con Iozzino ed a portarsi negli spogliatoi sotto 2 – 1.
In avvio di ripresa l’Atletico Belvedere parte con tanta decisione e grinta per raddrizzare il match, ma ancora l’imprecisione sotto porta è fatale alla squadra di Cipolla, che viene punita dall’ennesima ripartenza dei pugliesi, che si portano sul 3 – 1. Sotto di due reti gli ospiti provano a giocare la carta del portiere di movimento, che frutta subito la rete del 3 – 2 ad opera di Salerno. L’Atletico ci crede e continua a macinare gioco ed occasioni da rete, ma ancora una volta i calabresi si divorano le varie chance del pareggio. Ed ancora una volta il Sammichele approfitta di un Atletico sbilanciato e mette una seria ipoteca sulla vittoria, con altre due reti che portano il parziale sul 5 – 2. Nel finale è inutile la rete di Grumiche, che rende solo meno ampia la prima sconfitta stagionale dei calabresi, che al termine della partita si arrende per 5 – 3.

Catanzaro C5 S.G. – Virtus Rutigliano 9 – 7
Marcatori: 4 Ferraro (C), 2 De Mello (C), 2 Lido Bruno (C), Frangipane (C), 3 Vavalle (R), 2 Vera (R), 2 Losada (R)

Ferraro AlessandroDopo la brutta sconfitta della scorsa settimana sul campo dell’Atletico Belvedere, il Catanzaro si riscatta, superando (e contestualmente scavalcando in classica) per 9 – 7 il Virtus Rutigliano.
Partita spettacolare e ricca di goal, che vede le danze aprirsi dopo soli cinque minuti con la rete di De Mello, che porta avanti i calabresi. Passa solamente un minuto ed il Rutigliano agguanta subito il pari. La partita non ha un attimo di pausa e tra il 9′ e il 12′ i padroni di casa trovano per due volte la via del goal, prima con Ferraro e successivamente ancora con De Mello. Dopo qualche minuto gli ospiti rientrano in partita, accorciando le distanze e portandosi sul 3 – 2. Dopo un ennesimo botta e risposta che porta il parziale sul 4 – 3, ci pensa Frangipane sugli sviluppi di uno schema da fallo laterale ad allungare nuovamente in favore del Catanzaro, che riesce a portarsi al riposo avanti 5 – 3.
Dopo le otto reti della prima frazione, le emozioni continuano senza soluzione di continuità; ed infatti dopo solo tre minuti il Virtus Rutigliano trova ancora la via del goal, accorciando per l’ennesima volta le distanze. Il Catanzaro però è bravo ancora una volta a respingere a debita distanza la squadra ospite, grazie alla rete di Lido Bruno, che porta il parziale sul 6 – 4 al sesto minuto. Dopo qualche minuto senza segnature, il festival del goal ricomincia, quando il Virtus Rutigliano decide di giocare la carta del portiere di movimento; la mossa però non si rivela delle più azzeccate, perché nel giro di un paio di minuti Ferraro (autentico mattatore di giornata con un poker) sigla un tremendo uno-due che porta il parziale sull’8 – 4 e sembra chiudere virtualmente il match. Anche quando gli ospiti provano ad avvicinarsi, vengono ancora una volta respinti dalla rete del solito Ferraro. Nel finale il Virtus Rutigliano prova a spaventare i padroni di casa, con due reti che li portano a due reti di svantaggio, ma ormai è troppo tardi ed il Catanzaro può chiudere la contesa sul 9 – 7 e portare a casa tre punti che lo appaiano nuovamente in classifica all’Atletico Belvedere.

Mirto – Kroton  5 – 7
Marcatori: 2 Cretella (M), Romano (M), Blasi (M), Benenati (M), 3 L. Martino (K), Cimino (K), Macrillò (K), Vasapollo (K), Scerbo (K)

Il Kroton espugna il difMartino Krotonficile campo del Mirto con il risultato di 5 – 7 e mette a segno la seconda vittoria consecutiva, portandosi a quota sei punti e staccando in classifica gli stessi avversari odierni, che rimangono penultimi a tre punti.
Partita molto maschia sin dalle prime battute, ma sempre nel rispetto del fair play. Sono gli ospiti a trovare per primi la via del vantaggio, portandosi sullo 0 – 1. La reazione del Mirto porta alla rete del pareggio firmata da Cretella, ma prima del rientro negli spogliatoi gli uomini di mister De Santis riescono a trovare nuovamente il vantaggio, andando così al riposo avanti 1 – 2.
La ripresa inizia con un botta e risposta tra le squadre, che portano il parziale sul 2 – 3. A questo punto però il Kroton riesce per la prima volta nel corso della partita a trovare il doppio vantaggio, andando sul 2 – 4. Dopo l’ennesimo botta e risposta di goal, è il Mirto a venire fuori, con due reti siglate da Blasi e Benenati che portano il parziale sul 5 – 5. L’inerzia della partita è totalmente rovesciata ed il Mirto sembra ora in grado di portare a casa addirittura i tre punti, ma i padroni di casa sono spreconi sotto porta e vanificano il buon momento. La dura legge del calcio arriva tuttavia nel finale a punitre il Mirto, che si vede superato da altre due reti del Kroton, che fissa il punteggio sul 5 – 7 finale.

Futsal Melito – Fata Morgana 3 – 2
Marcatori: Durante (M), autorete Polimeni, Labate (M), Martino (F), Chou (F)

DuranteIl Futsal Melito si aggiudica in rimonta il derby reggino contro la Fata Morgana per 3 – 2 grazie soprattutto ad un gran secondo tempo che ha consentito alla squadra di mister Franco di portare a casa la prima vittoria stagionale, che gli consente di scavalcare in classifica il Mirto e di staccarsi dall’ultimo posto, condiviso fino a prima del match con gli avversari odierni.
Avvio di gioco un pò bruttino, con le due squadre che sembrano avere più paura di perdere che voglia di vincere un match così delicato, sia per la classifica, sia in quanto derby. La scintilla che accende il match arriva sugli sviluppi di un calcio d’angolo, quando Durante riesce a battere Sirna, che però non sembra impeccabile nell’occasione. La Fata Morgana reagisce con Oliva, che non riesce tuttavia a trovare la via del goal. Il pareggio arriva invece al 12′ con Martino, che da fuori area insacca e porta il parziale sull’1 – 1. I padroni di casa accusano il colpo ed a due minuti dal rientro negli spogliatoi subiscono la rimonta della Fata Morgana, che finalizza alla meglio una ripartenza con Chou. Si va dunque al riposo sull’1 – 2.
Al rientro in campo il Futsal Melito sembra non riuscire a trovare il varco giusto per riequilibrare il punteggio, ma viene aiutato da una sfortunata deviazione del rientrante Polimeni, che mette la sfera alle spalle del suo portiere. Dopo il pareggio è tutta un’altra partita, con le due squadre che si danno battaglia, entrambe decise a portare a casa l’intera posta in palio. L’episodio che decide la partita arriva a cinque minuti dal termine, quando Durante (nettamente il migliore in campo) serve sul secondo palo Labate, che indisturbato mette dentro la rete che completa la rimonta del Futsal Melito e porta il parziale sul 3 – 2. Negli ultimi minuti la Fata Morgana prova la carta del portiere di movimento, ma la rete del pareggio non arriva ed il risultato non muta fino al termine.

Sant’Isidoro – Putignano 7 – 0
Marcatori: 3 Cascino, Pisciotta, Di Salvo I., Di Maio, Fricano

Azzurri Conversano – Città di Villafranca 0 – 4
Marcatori: 2 Di Trapani, Orofino, Di Carlo