Gym vetta solitaria, ‘manita’ Cataforio, ‘X’ Soverato

Si è giocata la 6a giornata della Serie C1 - in foto il Cataforio

Spread the love

Zefhir Mega Five – Gym Point 1 – 2
Marcatori: Spanò (Z), Cipriani G. (G), Modafferi (G)

Colpo della Gym Point, che si impone con molta fatica nella partita di cartello della sesta giornata sul campo dello Zefhir Mega Five per 1 – 2. La vittoria odierna, complice il paCiprianireggio del Futsal Pietrafitta in quel di Corigliano, consente agli uomini di D’Arrigo di prendersi la vetta solitaria della classifica. Lo Zefhir invece interrompe la propria serie positiva, ma in maniera probabilmente immeritata, data l’enorme mole di gioco ed occasioni da goal prodotta dalla squadra di mister Carella. Lo stesso allenatore dello Zefhir, nelle dichiarazioni del post-partita, ci tiene a sottolineare la poca sportività mostrata oggi dalla Gym Point e dai suoi atleti, rei, a suo dire, di aver perso tempo ripetutamente non appena ne hanno avuto l’occasione.
Venendo al futsal giocato, la partita si apre con i padroni di casa che provano ad aggredire la Gym Point, che però riesce inizialmente ad arginare gli attacchi della squadra locale. La partita viene sbloccata da un’invenzione di Lo Gatto, che rinvia con le mani in maniera molto precisa per innescare Cipriani, che di testa anticipa Castello e sblocca il parziale in favore degli ospiti. I padroni di casa non ci stanno e provano a rimettere subito in equilibrio il risultato, ma gli ospiti si difendono bene e congelano il risultato, finché, proprio all’ultimo minuto della frazione, Modafferi con una caparbia serpentina fa partire dalla fascia un tiro che si insacca nell’angolo opposto per lo 0 – 2 con cui si va negli spogliatoi.
Al rientro in campo è uno Zefhir rabbioso, consapevole che il risultato lo penalizza più del dovuto; la squadra di Carella macina gioco e crea occasioni da goal, ma trova sempre di fronte a sé un Lo Gatto strepitoso a dire di no. Nulla può però l’estremo difensore reggino quando Spanò si incunea nella difesa avversaria ed insacca per l’1 – 2 che riapre i giochi. I padroni di casa ci credono e continuano a tenere in mano il pallino del gioco, ma la difesa ospite fa buona guardia e riesce anche ad arginare gli ultimi assalti dei locali, che non riescono a raggiungere il pari nemmeno giocando la carta del portiere di movimento. 

Amantea – Soverato 2 – 2
Marcatori: 2 Pellegrino (A), 2 Celia M. (S)

Celia MarcoIl Soverato non va oltre un giusto 2 – 2 sul campo dell’Amantea, allontanandosi così dalla prima posizione occupata dalla Gym Point e vedendo il ritorno alle proprie spalle in graduatoria di Cataforio e Futsal Enotria.
Prima frazione che vede la squadra ospite tenere il pallino del gioco e creare le prime occasioni della partita. La spinta degli uomini di mister Mardente viene premiata dalla rete dello 0 – 1 firmata dal solito Marco Celia. I padroni di casa accusano il colpo e rischiano di capitolare altre due volte: prima Celia a tu per tu con l’estremo difensore locale manda alto sopra la traversa; poi Voci sbaglia clamorosamente a porta praticamente spalancata. Gli errori in fase di finalizzazione vengono pagati dagli ospiti, che prima del rientro negli spogliatoi vengono raggiunti dalla rete di Pellegrino, che manda le squadre al riposo sull’1 – 1.
La rete del pari subita nel finale del primo tempo pesa psicologicamente su un Soverato che adesso sembra accusare l’assenza di un uomo chiave come Pastori; infatti adesso è l’Amantea che sembra rendersi più pericolosa, ed infatti è proprio la squadra di casa a trovare con Pellegrino la rete che ribalta il risultato e lo porta sul 2 – 1. Il Soverato ha bisogno di una reazione e così Mardente gioca la carta del portiere di movimento, mossa che frutta il 2 – 2 ancora una volta con il capocannoniere del torneo, Marco Celia. Ancora con l’uomo in più in campo, gli ospiti vanno all’arrembaggio alla ricerca della rete da tre punti, ma la difesa dell’Amantea è brava a chiudere gli spazi ed a bloccare il risultato di 2 – 2 fino al termine.

Bovalino – Città di Fiore  4 – 4
Marcatori: Errigo (B), Frammartino (B), Pipicceli (B), Gnisci (B), 2 Oliverio (CdF), Cordua (CdF), Romano (CdF)

GnisciBovalino e Città di Fiore impattano per 4 – 4 al termine di un match bello ed intenso, che ha tenuto col fiato sospeso il pubblico fino all’ultimo minuto di gioco. Partita spigolosa e, a tratti, nervosa, ma che è comunque rimasta nei limiti del fair play; a tal proposito, nel post-partita, il mister del Città di Fiore, Federico, ci tiene a ringraziare il Bovalino per l’ottima ospitalità mostrata quest’oggi nei confronti della sua squadra.
Avvio di gara che sembra promettere subito bene pergli ospiti, con la rete di Oliverio, che direttamente su calcio di punizione porta in vantaggio il Città di Fiore. La reazione del Bovalino non si fa attendere ed Errigo è bravissimo a sfruttare un errore della difesa ospite per depositare in rete la palla dell’1 – 1. Prima del rientro negli spogliatoi c’è ancora tempo per una segnatura, ancora dei padroni di casa, che si portano in vantaggio grazie alla rete di Frammartino, che manda le squadre al riposo sul 2 – 1.
In avvio di ripresa gli ospiti appaiono determinati alla ricerca del pari, che dopo qualche minuto arriva ad opera di Romano. Agguantato il pareggio, il Città di Fiore avrebbe l’occasione per passare nuovamente in vantaggio , ma la spreca malamente. Pochi minuti dopo, l’errore viene pagato dagli ospiti, che vengono trafitti da Pipicelli (100° gol in Serie C1 per lui oggi), che porta ancora una volta avanti il Bovalino. Il Città di Fiore però è duro a morire e riesce a trovare subito dopo il pari, con un rigore (contestato dai padroni di casa) trasformato da Cordua. Le emozioni non finiscono ed è ancora un calcio da fermo a sbloccare la situazione, con Gnisci che su punizione porta il parziale sul 4 – 3. Sembra fatta per i padroni di casa, che però ingenuamente si espongono ad un contropiede, sugli sviluppi del quale Fiorenza è costretto a commettere fallo, concedendo al Città di Fiore l’occasione del tiro libero,prontamente trasformato da Oliverio, che consente ai suoi di agguantare ancora una volta il pareggio. Il Bovalino si sente beffato e gioca la carta del portiere di movimento per provare ad ottenere la prima vittoria stagionale interna, ma il Città di Fiore riesce a resistere ed a congelare il risultato sul 4 – 4 fino alla fine.

Sporting Club Corigliano – Futsal Pietrafitta  2 – 2
Marcatori: Galiano (S), Valente (S), Baldino (P), Bisciglia (P)

Sporting PietrafittaIl Futsal Pietrafitta non va oltre il 2 – 2 sul campo dello Sporting Club Corigliano e si vede costretto a lasciare la vetta solitaria della classifica alla Gym Point.
Partono bene i padroni di casa, che dopo soli cinque minuti riescono a trovare la rete del vantaggio, siglato da Galiano, che fa 1 – 0. Il Futsal Pietrafitta dimostra però il suo buon momento di forma e reagisce in maniera forte, riuscendo a ribaltare il risultato grazie prima alla rete di Baldino e poi a quella di Bisciglia. L’inerzia della partita è tutta a favore degli ospiti, che prima vengono fermati dai legni e poi falliscono un tiro libero con Baldino, che vede il suo tiro respinto da Sprovieri. Futsal Pietrafitta che dunque non riesce ad aumentare il suo vantaggio e deve accontentarsi di portarsi al riposo sull’1 – 2.
Nella ripresa però è tutto un altro Sporting Club, che dà vita ad un importante forcing che costringe il Pietrafitta a rintanarsi nella sua metà campo. La spinta dei padroni di casa sembra non trovare fortuna, sia per colpa dei legni, sia per merito del solito ottimo Scrivano, che si oppone alla grande ogni qualvolta si apre un varco nella sua difesa. Nulla può però l’estremo difensore ospite quando Valente premia gli sforzi dei coriglianesi, trovando la rete che fissa il punteggio sul 2 – 2 finale.


Futsal Cosenza – Cataforio
  0 – 5
Marcatori: 2 Marcianò, 2 Caterini, Pellicanò

CateriniDopo la brutta sconfitta della settimana scorsa il Cataforio risponde con un roboante 0 – 5 sul campo del fanalino di coda Futsal Cosenza.
La squadra di mister Venanzi pare in controllo della partita sin dalle prime battute, riuscendo a trovare il goal del vantaggio dopo nemmeno un minuto di gioco. Cataforio che mette poi una seria ipoteca sulla partita già al 4′, trovando lo 0 – 2 grazie a Marcianò. Raggiunto il doppio vantaggio, gli ospiti provano ancora ad arrotondare il risultato, fallendo qualche occasione da goal di troppo. Il Futsal Cosenza, dal canto suo, riesce a creare pochi grattacapi alla difesa ospite; si segnala tuttavia una traversa colpita dai padroni di casa, che però non riescono a riaprire i giochi prima del termine della frazione, che si conclude 0 – 2.
In avvio di ripresa il copione non cambia, ed è ancora il Cataforio ad andare in rete con Caterini dopo pochi minuti. Passano pochi minuti ed è ancora lo stesso Caterini ad andare in rete, inventando un goal da cineteca, vedendo il portiere locale fuori dai pali e trafiggendolo con un tiro dalla propria area che si insacca all’incrocio dei pali. Nel finale ci pensa poi Pellicanò a firmare il pokerissimo per il Cataforio, che si porta sullo 0 – 5 con cui si conclude la gara.

Maestrelli – Futsal Enotria 0 – 1
Marcatori: Cipparrone

Importante vittoria per il Futsal Enotria, che espugna per 0 – 1 il campo della Maestrelli e si porta nuovamente a ridosso delle prime posizioni in classifica, approfittando dei pareggi di Futsal Pietrafitta e Soverato. Ospiti che, anche oggi, hanno mostrato sì una buona fase difensiva (terza miglior difesa del torneo), ma ancora una volta hanno anche messo in evidenza il loro scarso feeling con il goal (peggior attacco del campionato).
Prima frazione che vede la Maestrelli tenere maggiormente il possesso palla e provare a costruire qualche occasione che possa impensierire la retroguardia ospite, ma i primi trenta minuti scivolano via senza particolari sussulti e le due squadre ritornano negli spogliatoi a reti inviolate, nonostante i ritmi si fossero sensibilmente alzati nell’ultimo terzo di frazione.
Al rientro in campo il Futsal Enotria sembra voler spezzare lo sterile predominio mostrato dai padroni di casa nella prima frazione, tenendo il possesso palla più a lungo, ma non riuscendo ancora a costruire nessuna importante occasione da goal. E’ tuttavia la Maestrelli in questa fase a sembrare più vicina alla rete che sblocchi l’equilibrio, ma Scerbo fa buona guardia. Al contrario di quanto appena detto, sono gli ospiti a trovare il varco giusto, con Cipparrone, che riceve palla sulla destra, salta con qualche finta il diretto avversario e lascia partire un gran tiro in diagonale che supera l’incolpevole portiere locale. I padroni di casa non ci stanno e si lanciano in avanti alla ricerca della rete del pari, ma Scerbo è strepitoso in chiusura con una grande parata su un tiro proveniente da circa sette-otto metri. Partita che dunque si chiude 0 – 1 e Futsal Enotria che torna dunque alla vittoria.

Tre Colli Futsal – Lokron 3 – 2
Marcatori: Barillaro (T), Fazio (T), Iozzo (T), Mazzaferro (L), Sergi (L)

FazioIl Tre Colli Futsal trova i suoi primi tre punti in questo campionato, superando tra le mura amiche il Lokron per 3 – 2.
L’avvio di gara è poco spettacolare, con i ritmi che vengono tenuti bassi soprattutto perché entrambe le squadre sembrano aver più paura di perdere che voglia di vincere. Dopo una fase di studio, i padroni di casa iniziano a prendere il pallino del gioco in mano, ma non riescono a concretizzare questo iniziale predominio. Per sbloccare il match ci vuole allora un episodio, che arriva quando Barillaro sugli sviluppi di un calcio d’angolo calcia forte in mezzo, trovando la deviazione di un difensore avversario che mette la sfera alle spalle del proprio portiere. La partita continua a viaggiare a ritmi abbastanza bassi, ed è ancora un episodio a sbloccare il parziale, quando il Lokron perde palla su un contrasto a metà campo (su cui gli stessi lokronesi reclamano una mancata punizione assegnata) lasciando la strada spianata a Carrozza, bravo a servire Fazio, che insacca il 2 – 0. Prima del termine della frazione il Lokron riesce però ad accorciare le distanze ed a riaprire i giochi, grazie a Mazzaferro, che trasforma un tiro libero e manda le squadre al riposo sul 2 – 1.
Al rientro in campo si continua a giocare sotto ritmo, con il Tre Colli che prova a gestire il vantaggio ed a rendere inoffensivi gli ospiti, che però sono bravissimi a ripartire ed a trovare la rete del pareggio, grazie al classe 1996 Sergi. I padroni di casa non ci stanno e tornano in avanti alla ricerca della rete del nuovo vantaggio, che arriva grazie a Iozzo, che porta il parziale sul 3 – 2. Nel finale non si registrano grandi emozioni e così il Tre Colli può festeggiare la prima vittoria in campionato, che gli consente di allontanarsi dal duetto di coda formato dagli stessi avversari odierni e dal Futsal Cosenza.