Odissea meravigliao, si va in Finale

L'Odissea approda in finale

Odissea

L’ODISSEA conquista la finale dei play off per la promozione in A2. Nelsinho & compagni battono a domicilio per 3 a 2 l’Innova Carlisport Ariccia e conquistano la finale dove affronteranno il Marcianise. Sotto di due reti, i gialloblu hanno avuto la forza di rimontare grazie alle reti di Soso, Sapinho e Nelsinho  ad un minuto dal termine. Alla squadra del presidente Marino sarebbe bastato anche un pareggio.
Redazione CalabriaFutsal.it

INNOVA CARLISPORT ARICCIA: Vailati, Rugama, Aquilani, Cioli, Borsato, Cavola, Taloni, Raneletti, Lippolis, Richartz, Filippini, De Cicco All.: Micheli
ODISSEA 2000 ROSSANO: Soso, Aprezzo, Calarota, Sapinho, Russo, Richichi, Miglioranza, Ambrosio, Rocha, Nelsinho, Calabretta, Sicilia. All.: Nelsinho – Labonia
ARBITRI: Salvatore Minichini (Ercolano), Francesco Paolo Spinazzola (Barletta) CRONO: Andrea Loria (Roma 1)
MARCATORI: 2’31” e 8’25” Borsato (CA), 5’38” Soso (O), 8’44” Sapinho (O), 19’03” Nelsinho (O) del s.t.
AMMONITI: Sapinho (O), Aquilani (CA), Richartz (CA), Borsato (CA), Soso (O), Rugama (CA), Lippolis (CA), Richichi (O)

L’Odissea 2000 è in finale play off. E’ questo il responso della sfida tra la squadra rossanese e l’Innova Carlisport Ariccia. Un risultato che premia le capacità di un gruppo granitico e straordinario che, ancora una volta, ha dimostrato di saper abbinare qualità tecniche, carattere, esperienza, voglia di vincere e sacrificio. Non era facile uscire con un risultato positivo dalla bolgia del Pala Kilgour di Ariccia, al cospetto di una squadra che ha confermato tutto quanto di buono si diceva di lei.  Come facilmente preventivato alla vigilia, vista l’importanza della posta in palio, la partita è sin dalle prime battute combattutissima. Le due squadre si equivalgono quasi in tutto e il risultato non si schioda dallo zero a zero, nonostante le azioni da rete avute da entrambe (bravissimi in più occasioni i due pipelet Soso e Vailati) e i tre legni colpiti (uno dai padroni di casa e due dall’Odissea 2000).Nel secondo tempo la partita sale di tono ancora di più: l’Innova Carlisport, costretta a vincere, cerca con più insistenza la via del gol, ma l’Odissea 2000 è sempre pronta a rispondere colpo su colpo. La partita si sblocca nel corso del secondo minuto ad opera di Borsato che fa esplodere il Pala Kilgour. L’Odissea come dicevamo, è presente con la testa e con le gambe e dopo 3’ riequilibra le sorti dell’incontro con un gran tiro del portiere-goleador Soso che fulmina Vailati. Passano altri tre minuti e la Carlisport di riporta nuovamente avanti, ancora con Borsato. Il vantaggio dura una manciata di secondi (per l’esattezza 19) il tempo che Soso fa partire un missile che il portiere biancazzurro riesce solo a respingere alla meno peggio, sulla palla si avventa Sapinho che segna il 2 a 2. La sfida diventa sempre più incandescente, si lotta su ogni palla, le azioni fioccano da ambo le parti, ma il risultato resta inchiodato sul pari. La parola fine sul discorso qualificazione la scrive Nelsinho, a poco meno di un minuto dal termine, con un tiro da centrocampo che si insacca nella porta lasciata vuota dal portiere in movimento, Borsato, avanzato nella metà campo avversaria. Al suono finale della sirena grande commozione nell’entourage rossanese per la storica impresa. Un traguardo straordinario per la società di Marino, Lapietra e Speranza che, al primo anno di serie B, ha sparigliato tutti i pronostici e ora si ritrova, con grande merito, a giocare i due match che consegnano un pass per la serie A2. A contendere il salto di categoria all’Odissea 2000 sarà il Sala Marcianise (già avversario in Coppa Italia): partita d’andata sabato prossimo in Campania, ritorno sabato 25 al PalaEventi di Rossano.

 

                                                                                                 

 

 

Scritto da: Pierluigi Noce

P