La Gym cade a Soverato, Cataforio di nuovo solo al comando

Si è giocata la 17a giornata della Serie C1 - in foto lo Zefhir Mega Five 

Futsal Enotria – Sporting Club Corigliano 4 – 1
Marcatori: 2 Carnuccio (E), Brandonisio (E), Monterosso (E)

Brandonisio Matteo EnotriaRitorno alla vittoria per il Futsal Enotria che porta a casa tre meritati punti superando per 4 – 1 sul proprio terreno di gioco lo Sporting Club Corigliano.
Prova sin da subito a fare la partita la squadra di casa, che però spreca un pò troppo in fase di finalizzazione e non riesce a piazzare la zampata vincente. La partita sembra non volersi sbloccare, ed il dubbio sembra aumentare quando Galera riesce nell’impresa di far sbattere la palla su entrambi i pali con un solo tiro, senza che la palla sorpassi la linea di porta. Si va dunque al riposo sullo 0 – 0.
In avvio di ripresa il copione non cambia ed è ancora l’Enotria che prova a prendere in mano le redini del gioco, ma stavolta gli attacchi della squadra di mister Brescia sono più incisivi ed al 7′ arriva la rete dell’1 – 0 firmata Brandonisio. Lo Sporting Club prova a reagire, creando qualche grattacapo alla difesa locale, che continua comunque a fare buona guardia ed a mantenere il vantaggio. Al 20′ arriva il raddoppio dell’Enotria, con l’under Monterosso che taglia bene su un lancio dalle retrovie e batte l’estremo difensore ospite. Gli ospiti provano a lanciarsi all’attacco per riaprire i giochi, lasciando però inevitabilmente praterie per le ripartenze dell’Enotria, che al 27′ chiude virtualmente i conti con Carnuccio. Inutile l’immediata risposta degli ospiti che accorciano le distanze, perché al secondo minuto di recupero ancora Carnuccio chiude definitivamente i giochi e fissa il punteggio sul 4 – 1 finale.

Maestrelli – Bovalino 3 – 3
Marcatori: 2 Marando (M), Postorino (M), 2 Gnisci (B), Avarello G. (B)

GnisciFinisce in parità la sfida tra Maestrelli e Bovalino, che impattano per 3 – 3 al termine di una sfida che ha lasciato tutti col fiato sospeso fino al triplice fischio.
Parte meglio la squadra di casa, che mette molto in difficoltà nelle prime battute un Bovalino che non riesce ad uscire bene dal pressing portato dalla Maestrelli. Il predominio territoriale della squadra di mister Milici viene concretizzato dalle due reti di Marando, che portano il parziale sul 2 – 0. Il forcing della Maestrelli non si placa ed a più riprese i locali sfiorano la terza rete, senza però trovarla e dovendosi accontentare di due reti di vantaggio all’intervallo.
Nella ripresa i padroni di casa sembrano intenzionati a gestire il risultato, trovandosi di fronte un Bovalino ancora bravo a mantenersi in partita. Gli ospiti riaprono la partita al 20′ con Gnisci che finalizza al meglio l’assist di Pipicelli. Il Bovalino ci crede ed a quattro minuti dal termine trova anche il pareggio grazie a capitan Giovanni Avarello. L’inerzia della partita è totalmente cambiata adesso e proprio al 30′ sul rilancio dell’estremo difensore ospite, Errante, Gnisci è bravissimo a staccare e ad insaccare la rete che vale la clamorosa rimonta nel giro di dieci minuti per il Bovalino. La Maestrelli non ci stà e Milici gioca la carta del portiere di movimento, che all’ultimo assalto frutta la rete del 3 – 3 firmata da Postorino, che pone fine ad una partita, ma soprattutto ad un ultimo quarto d’ora, da infarto.

Futsal Pietrafitta – Amantea  9 – 0
Marcatori: 3 Galiano, 2 Riconosciuto, Fortino, Fialà, Baldino, Stancati

RiconosciutoIl Futsal Pietrafitta si impone senza problemi tra le mura amiche contro l’Amantea, che esce sconfitta per 9 – 0 dal match odierno.
Partita che, a dispetto del risultato impietoso, si mantiene in un relativo equilibrio nella prima frazione, che vede le due squadre equivalersi; infati, anche se è il Pietrafitta a fare per lo più la partita, l’Amantea prova a colpire appena trova qualche varco, ma trova sempre attento Scrivano. Gli ospiti provano a reggere, ma capitolano prima del rientro negli spogliatoi e vanno al riposo sotto 1 – 0.
L’episodio che spacca in due la partita arriva in avvio di ripresa, quando i padroni di casa trovano immediatamente il 2 – 0. Da qui in poi l’Amantea esce dal campo  e viene tramortita dalle ripetute ripartenze di Galiano e compagni, che dilagano ampliando il loro vantaggio fino al 9 – 0 finale.

Lokron – Zefhir Mega Five  2 – 9
Marcatori: 2 Spanò (Z), 2 Cuzzocrea (Z), 2 Stuppino (Z), 2 Zappellini (Z), Santisi (Z)

StuppinoEnnesima vittoria dello Zefhir Mega Five, che prosegue la sua corsa all’interno della zona play off espugnando per 2 – 9 il campo del Lokron, grazie ad una grande rimonta dopo un avvio sotto tono.
Come anticipato, la partita non si apre nel migliore dei modi per la squadra di mister Carella, che non riesce ad approcciare nel migliore dei modi e viene trafitta per ben due volte dai padroni di casa. Sotto di due reti, gli ospiti iniziano a macinare gioco e riescono con grande personalità a ribaltare il parziale addirittura a fine primo tempo, portandosi negli spogliatoi avanti 2 – 3.
Nella ripresa l’inerzia del match è ormai invertita, e lo Zefhir sfrutta il maggior tasso tecnico per chiudere i conti, allungando il proprio vantaggio fino al 2 – 9 finale che gli consente di portare a casa altri tre punti utili nella corsa ai play off.

Città di Fiore – Futsal Cosenza 
Partita non disputata per la mancata possibilità da parte della società Futsal Cosenza di raggiungere la località di San Giovanni in Fiore causa maltempo.

Cataforio – Tre Colli Futsal  5 – 0
Marcatori: 3 Cilione (C), Giriolo (C), Lorenti (C)

CilioneIl Cataforio non fallisce l’appuntamento con la vittoria, imponendosi con un secco 5 – 0 sul Tre Colli Futsal, chiudendo la pratica già a fine primo tempo, grazie soprattutto ad un Cilione in forma smagliante.
Pronti via ed il Cataforio cerca come al solito di imporre il suo gioco, ma le prime occasioni del match sono per gli ospiti, che trovano comunque di fronte a loro un Mastroianni (che oggi sostituiva tra i pali Tamiro) che si disimpegna bene. Il ritmo dei padroni di casa sale e la partita viene sbloccata proprio da Cilione. Il Cataforio continua a fare pressing lasciando pochi spazi alle velleità di reazione degli ospiti, che vengono trafitti altre tre volte prima del rientro dagli spogliatoi, da una doppietta di Cilione, e dalla rete dell’under 21 Giriolo.
Nella ripresa la musica non cambia ed i padroni di casa gestiscono senza troppi patemi il vantaggio acquisito nella prima frazione, mantenendo il possesso palla e non concedendo occasioni alla squadra di mister Carrozza. Il punto esclamativo sul match lo mette all’ultimo minuto Lorenti, che fissa il punteggio sul 5 – 0 finale.

Soverato – Gym Point  4 – 1
Marcatori: 2 Celia M. (S), Lanciano (S), Santise C. (S), Casile (G)

Celia MarcoIl Soverato continua la sua galoppata verso le zone alte della classifica superando per 4 – 1 nel big match della 17a giornata la Gym Point al Palascoppa. I padroni di casa con i tre punti odierni tengono il passo delle altre pretendenti ai play off ed accorciano le distanze proprio dai rivali odierni, che oggi con questa sconfitta perdono la prima posizione riconquistata appena una settimana fa.
Partita molto bloccata tra le due squadre, che danno vita ad una fase di studio che si sblocca solo grazie ad uno schema su palla inattiva, che porta il capocannoniere del torneo, Marco Celia, ad insaccare la rete dell’1 – 0. Il Soverato trova poi anche il raddoppio, ed è ancora Celia protagonista, con una bella imbucata per Lanciano che non fallisce il tap in del 2 – 0 con cui si va al riposo.
Nella ripresa la Gym Point prova a reagire e riesce ad accorciare le distanze sugli sviluppi di un calcio d’angolo, quando Casile in mischia è il più lesto ad approfittare della situazione ed a mettere dentro il goal del 2 – 1. A questo punto però, un’ingenuità del numero 4 ospite, che protesta in maniera troppo veemente nei confronti del direttore di gara, costa l’inferiorità numerica alla Gym. Il Soverato è bravo ad approfittare della situazione e ad allungare sul 3 – 1 grazie alla rete di Christian Santise. Nel finale i giochi vengono chiusi definitivamente ancora da Marco Celia, che con un bellissimo pallonetto dai 25 metri beffa Lo Gatto e fissa il punteggio sul 4 – 1 finale.