Cataforio spietato, blitz esterno della Gym Point

Si è giocata la 15a giornata della Serie C1 - in foto la Gym Point

Spread the love

Futsal Enotria – Amantea  2 – 2
Marcatori: D’Elia (E), Galera (E), Pellegrino (A), Furano (A)

Galera RobertoAncora una volta il Futsal Enotria non riesce a ritrovare l’appuntamento con i tre punti, impattando per 2 – 2 tra le mura amiche al fotofinish contro l’Amantea.
Prima frazione che vede i padroni di casa prendere il pallino del gioco in mano sin dall’avvio, ma l’Amantea fa buona guardia e riesce a mantenere la propria rete inviolata. La partita si sblocca grazie ad un calcio di punizione in favore degli ospiti, trasformato da Pellegrino. L’Enotria prova a reagire, ma i suoi tentativi si infrangono sul muro eretto dagli ospiti, aiutati anche dalla fortuna quando un tiro di Cipparrone si infrange sul palo. Si va dunque al riposo sullo 0 – 1.
Nella ripresa la musica non cambia, con i padroni di casa che continuano a tenere il pallino del gioco, ma adesso gli attacchi sembrano più penetranti ed a prova di ciò arriva la rete del meritato 1 – 1 siglata da D’Elia. La gioia per il pari dura però pochissimo, perché qualche minuto dopo Furano riporta a sorpresa i suoi in vantaggio. I locali accusano il colpo e faticano ancora una volta a sfondare davanti. A cinque minuti dal termine mister Brescia decide di giocare la carta del portiere di movimento, ma i risultati sembrano non arrivare perché ancora una volta la retroguardia ospite è praticamente perfetta. All’ultimo dei tre minuti di recupero accordati dall’arbitro però l’Enotria trova la rete del 2 – 2 con Galera. Gli ospiti, che già assaporavano il gusto dell’impresa, devono accontentarsi di un punto, perché non c’è nemmeno il tempo di battere dal centro che arriva il triplice fischio che sancisce la parità.

Futsal Pietrafitta – Gym Point  2 – 4
Marcatori: Baldino (P), De Luca (P), 2 Cipriani G. (G), Modafferi (G), Fiorenza (G)

CiprianiLa Gym Point risponde presente e tiene la scia del Cataforio, espugnando con il risultato di 2 – 4 il campo del Futsal Pietrafitta, che vede dunque fermarsi a quattro la sua striscia di risultati utili consecutivi.
Partita molto equilibrata nella prima frazione, con occasioni che fioccano da entrambe le parti, ma è il Pietrafitta a trovare la zampata vincente per prima, con Baldino che porta il parziale sull’1 – 0. La Gym però non resta ferma a guardare e reagisce, trovando la rete del pareggio grazie a Modafferi. L’equilibrio dura pochissimi minuti, perché De Luca prima del rientro negli spogliatoi porta ancora una volta avanti i padroni di casa, che vanno al riposo avanti 2 – 1.
Nella ripresa la Gym Point prova a prendere il pallino del gioco in mano più stabilmente e ad aggredire il Pietrafitta, ma sono gli stessi padroni di casa che hanno l’occasione per ipotecare il match, ma la superiorità numerica in ripartenza viene malamente sprecata. L’errore in fase di finalizzazione viene pagato qualche minuto dopo, quando per ben due volte Giovanni Cipriani trova la via del goal, ribaltando in un amen il punteggio e portandolo sul 2 – 3. Il Pietrafitta non ci stà e prova a giocare la carta del portiere di movimento, ma la mossa non porta i frutti sperati ed infatti è la Gym Point a chiudere la partita, con Fiorenza che con la sua rete fissa il punteggio sul 2 – 4 finale e consegna i tre punti ai suoi. 

Bovalino – Sporting Club Corigliano  3 – 2
Marcatori: 2 Avarello G. (B), Vitale (B), Berardi (C), Lifrieri (C)

Avarello Giovannni 88 BovalinoDopo la brutta sconfitta in quel di Bocale contro lo Zefhir, il Bovalino ritrova i tre punti superando con un’ottima prestazione lo Sporting Club Corigliano, che al termine della partita si arrende con il risultato di 3 – 2.
Parte col piede sull’acceleratore la squadra di casa, che già dopo nove minuti trova la rete del vantaggio, grazie al solito Giovanni Avarello che, ben servito da Vitale, scarta il portiere con un delizioso tocco sotto ed insacca a porta sguarnita l’1 – 0. La pressione dei padroni di casa non si esaurisce ed al 17′ arriva anche il raddoppio, siglato da Vitale con un bel tiro nell’angolino dai dieci metri. Lo Sporting è in bambola e rischia di capitolare ancora qualche minuto dopo, ma lo scatenato Giovanni Avarello vede il suo tiro ribattuto dal palo. La prima frazione non offre altri spunti interessanti e si va al riposo sul 2 – 0.
Nella ripresa la musica sembra non dover cambiare, con il Bovalino che prova a tenere il pallino del gioco ed a tenere a debita distanza gli avversari. Gli ospiti riescono però al 17′ della ripresa ad accorciare le distanze con Berardi, che dai dieci metri circa lascia partire un bel tiro che sorprende l’estremo difensore locale. Si tratta però di un fuoco di paglia, perché passa appena un minuto ed è ancora Giovanni Avarello a mettere il punto esclamativo sulla partita e sulla sua prestazione, insaccando il 3 – 1 con un bel diagonale di sinistro. Gli ospiti riescono dopo altri cinque minuti ad accorciare ancora, stavolta con Lifrieri e provano a dar vita all’assalto finale. Le sortite offensive dei coriglianesi però vengono ben arginate dai padroni di casa, che sfiorano la quarta rete in due occasioni con Pipicelli, ma il portiere ospite è bravo a dire di no.

Maestrelli – Futsal Cosenza  9 – 1
Marcatori: 2 Marando (M), 2 Pangallo (M), 2 D’Ascola (M), Chiaia (M), Postorino (M), Arcudi (M), Perri (C)

Marando RoccoLa Maestrelli si impone a valanga sul Futsal Cosenza, che esce sconfitto per 9 – 1 dalla gara odierna in cui, tuttavia, è riuscito a tener testa ai padroni di casa quantomeno per tutta la prima frazione.
Avvio di gara che, come da previsione, vede la Maestrelli gestire il gioco. Gli attacchi della squadra di mister Milici sembrano avere però poca efficacia. La partita viene sbloccata dalla rete di Arcudi. Gli ospiti però non crollano e provano a reagire, creando qualche grattacapo alla difesa locale, che ringrazia però il suo estremo difensore, bravo a tenere alta la guardia sui tentativi degli attaccanti del Cosenza ed a congelare l’1 – 0 fino al rientro negli spogliatoi.
In avvio di ripresa il Futsal Cosenza riesce a trovare il guizzo dell’1 – 1 con Perri. La rete subita sveglia la Maestrelli, che si riporta immediatamente in vantaggio con Marando. Da qui in poi i padroni di casa, complice anche la scarsa rotazione a disposizione degli ospiti, mettono la quinta e chiudono la partita, siglando altre sette reti che portano il risultato sul 9 – 1 (tra cui spicca la doppietta del giovane Pangallo, juniores classe 1995).

Città di Fiore – Tre Colli Futsal  3 – 2
Marcatori: Simari (Cdf), Cordua (CdF), Oliverio (CdF), Fazio (T), Gallucci (T)

Oliverio calcia Citt FioreImportante vittoria del Città di Fiore, che supera sul proprio terreno di gioco il Tre Colli Futsal per 3 – 2 e si lancia spedito verso la zona play off, che dista un solo punto rispetto alla posizione occupata dalla squadra di mister Federico.
I padroni di casa riescono subito a sbloccare il match, con Simari che dopo pochi minuto mette dentro l’1 – 0. Trovato il vantaggio il Città di Fiore punta a mantenere il possesso palla, per non dar modo agli ospiti di poter tirare fuori subito una reazione. Il predominio territoriale dei silani viene concretizzato dal 2 – 0 siglato da Cordua. Il Tre Colli non riesce a pungere e si va negli spogliatoi sul 2 – 0.
In avvio di ripresa la musica sembra non cambiare, perché arriva immediatamente il 3 – 0 dei padroni di casa, che vanno in rete con Oliverio. A questo punto però il Tre Colli inizia a giocare, mettendo in difficoltà il Città di Fiore, che vede il suo vantaggio diminuire per effetto della rete di Fazio. A metà ripresa il Tre Colli nel disperato tentativo di riequilibrare il punteggio gioca la carta del portiere di movimento. Il Città di Fiore sembra soffrire l’uomo in più degli ospiti, che trovano la rete del 3 – 2 con uno strepitoso tacco di Gallucci. Il Tre Colli si lancia all’attacco per il forcing finale, ma i padroni di casa sono bravissimi a chiudere le maglie ed a mantenere il vantaggio fino alla fine, portando a casa tre punti che li fanno salire ancora in graduatoria.
Da sottolineare nel post-partita le dichiarazioni del mister del Tre Colli, Carrozza, che ringrazia e si complimenta con la società del Città di Fiore per l’accoglienza e l’ospitalità mostrata.

Cataforio – Lokron  12 – 4
Marcatori: 4 Praticò P. (C), 2 Caterini (C), 2 Cutellé (C), Lorenti (C), Marcianò (C), Praticò B. (C), Cilione (C), Sergi (L), Gallo (L), Jervasi (L), Cremona (L)

Pratico PasqualeIl Cataforio mantiene la testa della classifica imponendosi a valanga sul fanalino di coda Lokron, che esce sconfitto per 13 – 4.
Partita senza storia che già chiusa nella prima frazione dai padroni di casa, che vanno al riposo avanti già 8 – 0, trascinati soprattutto dalla grande giornata di Pasquale Praticò, autore di un poker. Nella ripresa mister Venanzi dà spazio anche a qualche juniores e under 21, con il risultato che viene arrotondato dai padroni di casa fino al 13 – 4 finale, con le doppiette di Caterini e Cutellé e le reti di Bruno Praticò, Cilione, Marcianò e Lorenti. Al Lokron non basta per evitare il pesante passivo l’ennesima buona prova del giovane Sergi, anche oggi a segno.

Soverato – Zefhir Mega Five 6 – 2
Marcatori: 3 Celia M. (S), 2 Castanò (S), Santise C. (S), Presini (Z), Zoccali (Z)

Celia MarcoIl Soverato mette a segno la seconda vittoria consecutiva, superando per 6 – 2 lo Zefhir Mega Five ed accorciando ulteriormente la classifica di questo equilibratissimo campionato di Serie C1, che ora vede la squadra di mister Le Pera distante solo due punti dalla zona play off (occupata proprio dagli avversari odierni).
Prova a partire subito forte la squadra di casa, che costringe sulla difensiva lo Zefhir, che si vede dopo pochi minuti salvato dal palo su una bella iniziativa del solito Marco Celia. La partita viene sbloccata da una bella giocata di Castanò, che spalle alla porta si gira e trafigge Castello per l’1 – 0 del Soverato. Lo stesso Castanò firma qualche minuto dopo il raddoppio che mette in discesa la partita per i padroni di casa. Prima del rientro negli spogliatoi il Soverato trova anche il tris, a conclusione di una bellissima azione finalizzata con un gran tiro al volo da Christian Santise.
Dopo un primo tempo da incubo lo Zefhir prova a scuotersi ad inizio ripresa, accorciando le distanze con Presini. A questo punto però sale in cattedra Marco Celia, che prima allunga per i suoi e successivamente, dopo il 4 – 2 degli ospiti siglato da Zoccali, approfitta della carta del portiere di movimento giocata dallo Zefhir e sigla altre due reti che gli consentono di riprendersi la vetta della classifica marcatori (vincendo nettamente la sfida tra bomber con Stuppino), ma soprattutto di consegnare altri tre punti al Soverato, che si impone al triplice fischio per 6 – 2.
Nel post-partita il mister dello Zefhir, Carella, ci tiene a ringraziare a nome della sua società il Soverato, per la disponibilità e l’impegno profuso in occasione degli infortuni occorsi ai calciatori della sua squadra.