Enotria sola in vetta, Cataforio k.o. nel derby reggino

Si è giocata la 13a giornata della Serie C1 - in foto il Futsal Enotria 

Spread the love

Gym Point – Futsal Enotria 1 – 1
Marcatori: Nelo (G), Brandonisio (E)

Scerbo Massimo EnotriaFinisce 1 – 1 lo scontro di vertice tra Gym Point e Futsal Enotria, che impattano al termine di una partita che, nonostante il risultato povero di reti, è stata piena di emozioni con i due portieri, Lo Gatto e Scerbo, protagonisti assoluti con delle parate che hanno consentito alle rispettive compagini di portare a casa un punto a testa. Squadre che dunque confermano anche con il risultato odierno di essere le due migliori difese del campionato.
I padroni di casa provano a prendere in mano il pallino del gioco sin dai primi minuti, ma trovano un’Enotria come al solito molto ben organizzata e pronta ad arginare le offensive di Casile e compagni. La spinta della Gym a lungo andare scalfisce il castello difensivo degli ospiti, che trovano però in Scerbo un insuperabile baluardo. L’Enotria, tuttavia, non si limita a stare a guardare lo spumeggiante gioco dei locali, ma prova a contrattaccare quando ne ha la possibilità, ma anche in questo caso c’è un super Lo Gatto ad opporsi in almeno tre importanti circostanze ai tentativi della squadra ospite. Il risultato si sblocca a un paio di minuti dal rientro negli spogliatoi, quando Nelo insacca per gli ospiti la rete dell’1 – 0 con cui si va al riposo.
Nella ripresa ci si aspetterebbe una reazione dell’Enotria, ma è ancora la Gym, invece, che prova a gestire il possesso per non consentire sfuriate agli ospiti. L’Enotria trova però all’8′ minuto, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la rete del pareggio, siglata da Brandonisio che ristabilisce dunque la parità. I padroni di casa non ci stanno e provano a premere sull’acceleratore, ma ancora Scerbo abbassa la saracinesca e congela il risultato. Altrettanto bravo è il suo collega Lo Gatto, che sventa un paio di contropiedi dell’Enotria con grande dimestichezza. Gara che dunque, soprattutto per merito dei due portieri, si trascina sul risultato di parità fino al fischio finale.

Zefhir Mega Five – Cataforio  4 – 2
Marcatori: 2 Stuppino (Z), Battaglia (Z), Martino (Z), Cilione (C), Gregorace (C)

StuppinoSi ferma a sei la striscia di vittorie consecutive del Cataforio, che si arrende nel derby reggino allo Zefhir Mega Five con il risultato di 4 – 2. Risultato importante per i padroni di casa che si dimostrano un osso durissimo tra le mura amiche e che coi tre punti odierni confermano la loro posizione nella zona play off. Il Cataforio invece perde la testa della classifica, detenuta adesso in solitaria dal Futsal Enotria, e viene nel contempo agganciato in seconda posizione dalla Gym Point.
Pronti, via e si vede sin da subito che sarà un derby emozionante, con le due squadre entrambe determinate a portare a casa i tre punti. Lo Zefhir non ha alcun timore reverenziale nei confronti del Cataforio e prova ad arginare gli attacchi della squadra di mister Venanzi per poi colpire micidialmente in contropiede. I ritmi sono alti, ma gli ospiti non riescono a trovare il varco giusto per sbloccare il punteggio. L’equilibrio viene invece infranto dallo Zefhir, bravo ad uscire con scioltezza dal gran pressing portato dal Cataforio, ed a sbloccare il risultato con Stuppino. Il Cataforio prova a reagire, ma è ancora la squadra di casa ad andare in rete, questa volta con Battaglia. Il primo tempo da incubo degli ospiti non è ancora finito, perché prima del rientro negli spogliatoi Stuppino fa tris per lo Zefhir, che si porta al riposo avanti 3 – 0.
Nella ripresa il Cataforio prova a partire all’arrembaggio e riesce ad accorciare le distanze con Cilione. Tuttavia si tratta di un fuoco di paglia, perché le velleità di rimonta della squdra ospite vengono troncate da Martino, che ristabilisce le distanze. Il Cataforio prova a rientrare ancora una volta in partita con la rete di Gregorace e si prepara all’assalto finale. Il forcing degli uomini di mister Venanzi però non sortisce gli effetti sperati, perché lo Zefhir è bravo a difendere e mantenere invariato il risultato fino al fischio finale.

Soverato – Futsal Pietrafitta 4 – 7
Marcatori: 2 Castanò (S), Celia M. (S), Tavano (S), 3 Baldino (P), Galiano (P), Fialà (P), Vigna (P), Bartella (P)

Baldino Francesco 81 PietrafittaBrutto k.o. per il Soverato, che continua a non trovare continuità di risultati, uscendo sconfitto per 4 – 7 dalla sfida casalinga odierna contro il Futsal Pietrafitta, che sfrutta al meglio le ripartenze e soprattutto la grandissima giornata del proprio portiere Scrivano. Con la vittoria odierna il Pietrafitta si riporta in piena zona play off, scalzando proprio il Soverato, che per effetto dei risultati maturati in questa giornata si trova superato in graduatoria anche da Zefhir, Amantea e Maestrelli.
Partita molto combattuta e ad alti ritmi, che vede le due squadre entrambe determinate a portare a casa tre punti importanti in ottica play off. La prima frazione, nonostante ciò, è povera di reti e registra solo qualche sporadica occasione da goal, ben sventata dalle due difese. La prima frazione si può racchiudere in un botta e risposta attorno alla metà del tempo che porta il parziale sull’1 – 1, risultato che si trascinerà fino al riposo.
Nella ripresa la partita si accende, con il Soverato che prova a partire a mille per sbloccare l’equilibrio, ma trova di fronte a sè un Pietrafitta molto ben organizzato. I padroni di casa sono anche sfortunati nel perdere per infortunio il titolare odierno (che rimpiazzava il partente Patruno), rimpiazzato dal secondo portiere che, tuttavia, ha dovuto affrontare la partita con il naso rotto. Comunque, la pressione del Soverato non sortisce gli effetti sperati, ed è invece il Futsal Pietrafitta a spaccare in due la partita, con tre ripartenze nel giro di dieci minuti che portano il parziale sull’1 – 4 e tagliano le gambe ai padroni di casa. Il Soverato prova a reagire giocando anche la carta del portiere di movimento, ma vede i suoi tentativi frustrati da uno Scrivano come al solito impeccabile. Gli ospiti sono bravi a chiudersi ed a rispondere colpo su colpo ai tentativi di rientro in partita del Soverato, mantenendo tuttavia i padroni di casa sempre a tre reti di distanza. Al fischio finale il risultato è di 4 – 7.

Lokron – Città di Fiore  2 – 6
Marcatori: Battaglia (L), Iervasi (L) 3 Simari (CdF), Alessio (CdF), Romano (CdF), Scigliano (CdF)

simari cristian 90  citt di fioreIl Città di Fiore ritrova i tre punti che mancavano da più di un mese, imponendosi per 2 – 6 sul campo del Lokron.
Dopo le ottime prestazioni fornite contro le formazioni di testa ci si aspetterebbe un Città di Fiore altrettanto aggressivo, ma così non è, ed infatti nella prima frazione è il Lokron a condurre meglio le operazioni ed a creare le occasioni più pericolose, senza tuttavia trovare la rete del vantaggio, grazie anche a buoni interventi dell’estremo difensore ospite Scigliano. Gli ospiti faticano a trovare varchi nella ben organizzata difesa locale, ma proprio allo scadere della prima frazione riescono a sbloccare il punteggio grazie a Simari, che manda le squadre al riposo sullo 0 – 1.
Sbloccato il punteggio, nella seconda frazione è tutto un altro Città di Fiore, che regge meglio le avanzate del Lokron e riparte con più spigliatezza, trovando dopo soli cinque minuti la rete dello 0 – 2. I padroni di casa provano ad alzare ancora il baricentro, ma vengono puniti da un paio di ripartenze del Città di Fiore, che chiude virtualmente i giochi e si porta sullo 0 – 4. Il Lokron prova a giocare la carta del portiere di movimento, trovando subito con lo stesso quinto uomo, Battaglia, la rete dell’1 – 4. La partita però non è assolutamente in discussione, perché un paio di palle perse consentono agli ospiti di arrotondare ancora il punteggio e portarsi sull’1 – 6 (con l’ultima rete, tra l’altro, siglata proprio da Scigliano, che neutralizza un tiro e direttamente dalla propria porta trova la rete). Nel finale a nulla vale la rete di Iervasi per il Lokron se non a ridurre in maniera minima il passivo.

 Futsal Cosenza – Sporting Club Corigliano  3 – 7
Marcatori: 3 Valente (S), Busa (S), Vallone (S), Berardi (S), Candia (S), 2 Perri (C), Praticò (C)

Valente Massimo87 SCCLo Sporting Club Corigliano mette a segno la seconda vittoria consecutiva, imponendosi sul campo del Futsal Cosenza con il risultato di 3 – 7, portandosi con i tre punti odierni a quota 15 in graduatoria ed allontanandosi ulteriormente dalla zona play out.
Prova a partire subito con un buon pressing la formazione di casa, ma lo Sporting è bravo a destreggiarsi e ad uscire da questa situazione, trovando in ripartenza la rete che sblocca il risultato con Busa. I cosentini provano a reagire e creano qualche grattacapo alla difesa ospite, che esce però ancora una volta indenne dagli attacchi dei padroni di casa. Successivamente, ancora in occasione di una ripartenza, il Corigliano trova il raddoppio con Valente, che mette dentro lo 0 – 2. La reazione del Futsal Cosenza stavolta produce la rete dell’1 – 2, ma i padroni di casa vengono rispediti a due reti di distanza pochi minuti dopo da un gran tiro vi Vallone dalla tre quarti che supera l’estremo difensore locale. Prima del rientro degli spogliatoi il Cosenza trova in mischia la via della rete, portando il parziale sul 2 – 3 con cui si va al riposo.
Al rientro in campo lo Sporting Club prova ad abbassare un pò i ritmi gestendo il possesso palla e trovando dopo qualche minuto la rete del 2 – 4 con il neo-acquisto Berardi. Da qui in poi la partita si mette in discesa per la squadra ospite, che argina bene il pressing dei cosentini, che capitolano ancora sotto i colpi di Valente e di capitan Candia, per un risultato finale che recita 3 – 7.

Tre Colli Futsal – Maestrelli 0 – 1
Marcatori: Chiaia

Il Tre Colli Futsal esce sconfitto dalla sfida odierna contro la Maestrelli per 0 – 1, incassando il quinto k.o. consecutivo e vedendo così la propria classifica aggravarsi sempre di più. Non bastano ai padroni di casa i rientri di Lo Riggio e Restelli (che tuttavia hanno sostenuti solo pochi giorni di allenamento in settimana) ed una buona mole di gioco creata contro una Maestrelli che ha comunque saputo soffrire e difendere la rete siglata da Chiaia dopo poco meno di cinque minuti, supportata soprattutto da un’ottima difesa (che si dimostra tra le migliori del torneo) e dal suo estremo difensore, bravo a dire di no agli avanti locali. La squadra di mister Milici, inoltre, con i tre punti odierni mette a segno la quarta vittoria nelle ultime cinque uscite e si porta a quota 20 punti in classifica ed aggregandosi a Zefhir e Pietrafitta in zona play off.
Come anticipato, la Maestrelli trova già dopo circa cinque minuti la rete che sblocca la partita, grazie a Chiaia che, dopo aver ricevuto uno scarico di Malavenda sull’esterno, beffa il portiere locale in uscita con uno scavetto. La reazione del Tre Colli è veemente, ma gli ospiti si difendono come meglio non potrebbero, concedendo poco alla squadra locale, che non riesce a riequilibrare il punteggio fino al rientro negli spogliatoi.
Nella ripresa il copione non cambia e la Maestrelli continua a far fatica nel produrre gioco, tenuta bassa da un Tre Colli alla ricerca disperata della rete del pari. Gli ospiti sono però ancora bravi a gestire la situazione, concedendo un predominio territoriale alla squada di mister Carrozza, che si infrange più e più volte contro il muro difensivo eretto dai reggini, che mantengono con gran carattere il risultato di vantaggio fino allo scadere, portando a casa tre punti importanti.

Amantea – Bovalino  3 – 1
Marcatori: Pellegrino (A), Forte (A), De Luca (A)