Solita Five Soccer. La MM Club conquista il podio

Sprofonda la Xerox, crollando le pitagoriche. Ascendono il Surdo, Hellas Cirò e Traforo

Spread the love

 

Trifirò e Maietta coopresidenti CirCome per il girone B anche in questo non vengono disputate due gare ovvero Città di Fuscaldo vs. Roglianese e Costa del Lione vs. Real Rogit da quanto si evince, entrambe programmate all’aperto sul tirreno. La domanda sorge spontanea, considerata l’allerta meteo non era meglio rinviare gli incontri entro la mattinata evitando perigliose trasferte? Comunque gli esiti delle cinque gare in programma hanno contribuito a rendere avvincente la lotta per playoff e playout al punto da rendere estremamente esigue il limite tra le due opzioni. Entrando nel merito degli incontri la Five Soccer passa d’autorità sul campo dell’ultima della classe Telesio. La MM Club supera in extremis la Real Luzzese posizionandosi sul gradino più basso del podio. Il Cirò marina gioca a tennis contro il Re Artù. Il Surdo acuisce la crisi della Xerox Chianello, netto successo casalingo del Traforo contro i malcapitati del Futsal Kroton.

TELESIO – FIVE SOCCER CZ 4 – 10

Marcatori: 2’, 4’ e 12’ Zurlo (FS), 29’ Gallo (T), 33’ Veltri (T), 34’ Chiaravalloti (FS), 35’ e 38’ Zurlo (FS), 39’ Scarcelli (T), 40’ Alampi (FS), 41’ Zurlo (FS), 47’ Gallo (T), 24’ Longo (FS), 61’ Zurlo (FS)

Zurlo Emanuele  FSCZPer un Telesio bisogno di punti non era certo contro la capolista che poteva sperare di smuovere la classifica. Eppure malgrado il gap per qualche minuto i padroni di casa hanno cullato l’impresa svanita sotto l’incedere di una compagine irrefrenabile. Senza tanti fronzoli i catanzaresi, mettono da subito in chiaro i rapporti di forza realizzando tre reti nei primi 12’ con bomber Zurlo. Prese le misure il Telesio chiude gli spazi cercando di ribattere le offensive altrui riuscendo, prima del riposo ad accorciare le distanze con Gallo. In avvio di ripresa la rete del cosentino Veltri sembra schiudere prospettive rosee per i padroni di casa. L’illusione dura pochi secondi ovvero, il tempo necessario a Chiaravalloti prima e Zurlo poi di realizzare tre reti annullando i benefici faticosamente raggiunti incrementando il divario. La rete di Scarcelli al 39’ e poco più di una puntura di spillo per l’elefante ospite che, scatenato taglia come il burro la retroguardia locale concretizzando ulteriori quattro marcature.

MM CLUB SPORT – REAL LUZZESE 5 – 4

Marcartori: Ventre (MM), Murano (RL), P. Giorno (RL), Molinari (MM), Murano (RL), Cerenzia (MM), Lirangi (RL), Madeo (MM), Molinari (MM)

Molinari Mario capitano MMLa MM Club di mister Abate piega alla distanza la giovane squadra della Real Luzzese agganciando la terza piazza in solitario. Non è stato semplice per il quintetto di casa vincere la resistenza della grintosa avversaria che, giocando (come consuetudine) a viso aperto ha messo in seria difficoltà i padroni di casa che, hanno dovuto dare fondo a tutte le loro energie per centrare gli agognati tre punti. Disputata sotto una continua pioggia il primo tempo va in archivio sul punteggio di 2 a 2 frutto di alterne marcature. Nella ripresa la Real Luzzese continuando a pigiare sull’acceleratore ripassa avanti con Giorno trovando l’immediata replica dei coriglianesi con Cerenzia. Malgrado le condizioni del campo si continua a giocare a ritmi serrati con gli ospiti che ripassano avanti grazie a Lirangi. La MM non si scompone e con un tiro di Madeo realizza in nuovo pareggio. La divisione della posta potrebbe anche accontentare i due quintetti ma, i locali non allentano la morsa ed a pochi minuti dal termine con un tiro di Molinari deviato da Talarico siglano il definitivo 5 a 4.

HELLAS CIRO’ MARINA – RE ARTU’ 6 – 2

Marcatori: Mummolo, Galilei (RA), Mummolo (2), Galilei (RA), Mummolo (3)

Mummolo Emanuele CiroBella gara questa tutta crotonese tra i ragazzi di mister Tavernese ed il quintetto pitagorico. Al contrario di quanto possa fare presupporre il risultato finale il match, è stato equilibrato e combattuto per quasi 50’ alla fine deciso dall’estro del giovane Mummolo autore di tutte e sei le marcature. Molto intensi ed equilibrati i primi 30’ chiusi sul minimo vantaggio a faovre dei padroni di casa. In avvio di ripresa la rete di Galilei ristabilisce la parità ma, subito dopo Mummolo con una doppietta inizia ad incanalare la sfida verso binari favorevoli alla propria squadra. La rete dell’indomabile Galilei sembra rimettere in carreggiata gli ospiti ma, l’illusione è di breve durata ed il solito Mummolo di rimessa, siglando il quarto goal, da il via libera all’ottavo successo stagionale della Hellas Cirò marina.

L.S. TRAFORO – FUTSAL KROTON 8 – 4

Marcatori: Scalise (T), Arcuri (FK), Pelentir (T), Buffone 3 (T), Cosentino (T), Arcuri (FK), Pelentir (T), Stasi (FK), Buffone, Lerose (FK)

Buffone Traforo Il Traforo dilagando contro la temibile avversaria crotonese esce dalla zona playout confermando di avere trovato la giusta quadratura di giuoco. Il quintetto del presidente Santoro non concede scampo agli avversari imponendo sin dalle battute iniziali, un frenetico ritmo di giuoco capace di annullare il provvisorio pareggio di Arcuri chiudendo il primo tempo sul 4 a 1. Stordita da tanto ardore il Futsal Kroton riprende la gara con le idee ulteriormente annebbiate subendo altre due marcature dagli scatenati Buffone e Cosentino. Nonostante manchino circa 20’ al termine si intuisce che l’incontro è virtualmente chiuso. Il Traforo, infatti, non concede nulla agli ospiti arrivando sul 7 a 2. In virtù dell’ampio margine i rossanesi allentano la morsa ruotando tutti gli effettivi senza mai dare la sensazione di temere i crotonesi. Senza particolari sussulti l’incontro scivola via consentendo al Traforo di vincere la gara con il più alto numero di reti mai realizzate in questa stagione.

SURDO – XEROX CHIANELLO 7 – 4

Marcatori: Signorelli (XC), I. Mantuano (XC), Milano (S), Figliuzzi (S), Martino (S), I. Mantuano (XC), Gerbasi (S), Martino (S), Gaudino (S), Lascala (XC), Figliuzzi (XC)

Figliuzzi Francesco  SurdoConvincente prova del Surdo, che supera la Xerox alla fine di un match combattuto fino all’ultimo. Partono meglio i tirrenici che, cinici a sfruttare le disattenzioni dei padroni di casa, in meno di dieci minuti vanno a segno due volte con Signorelli ed I. Mantuano. Il Surdo reagisce bene, crea con facilità svariate occasioni da rete, ma alcune palle-gol sbagliate dai suoi attaccanti sono clamorose. Solo nel finale di tempo la palla si decide ad entrare nella porta difesa da Signorelli, con le marcature che portano le firme di Milano e Figliuzzi. Martino apre le marcature nel secondo tempo, ma Signorelli riporta in equilibrio il risultato dopo una manciata di minuti. Poi l’allungo decisivo del Surdo che con il secondo gol di Martino e Gerbasi si porta sul 5 a 3.  A questo punto gli ospiti decidono di giocare il tutto per tutto, giocando con il portiere di movimento, il tentativo di mister Chianello non ha però l’effetto sperato perché Gaudino recupera palla e realizza con un tiro al volo un gol capolavoro. La partita sembra chiusa, ma c’è ancora spazio per altre due marcature, quella di Signorelli che accorcia le distanze e la seconda di Figliuzzi che fissa il risultato sul 7-4 finale. (A.S.)