La Five Soccer fa “fuori” il Futsal Kroton

A Cirò Marina matura il primo pareggio stagionale

 

Mentre le potenziali avversarie annaspano la Five Soccer CZ infila la settima vittoria consecutiva sicuramente la più importante in quanto ottenuto contro una delle due più prossime inseguitrici ovvero il Futsal Kroton. Il Real Rogit, non riesce ad andare aldilà di un faticato pareggio sul campo del Cirò. Da evidenziare che questo è la prima gara stagionale che finisce in parità. Alle soglie del podio si posizionano tre squadre, la MM Club Sport che, batte nettamente la Xerox appaiandola in graduatoria ed il Re Artù vincente in extremis sull’ostica Roglianese. Importante successo casalingo del Città di Fuscaldo sulla rimaneggiata Real Luzzese e del Traforo sul Surdo accorciando ulteriormente la classifica. Chiude il quadro delle sette partite la prima vittoria stagionale del Telesio ai danni di una Costa del Lione in evidente crisi.

F.S. CATANZARO – F. KROTON 5 – 2

Marcatori: 12’ Arcuri (FK), 14’, 18’, 25’ e 32’ Zurlo, 41’ Molinari, 57’ Vitellaro (FK)

Zurlo Emanuele 91 FSCZCapolista determinata e spietata. Nel big-match della giornata il quintetto di mister Longo offre una chiara prova di forza rimandando battuta una delle potenziali avversarie per il primato. Dopo le iniziali fasi di studio è il Futsal Kroton a rompere gli indugi sbloccando il risultato con Arcuri. La rete subita stuzzica l’orgoglio dei padroni di casa che, presi per mano da Zurlo in versione superman assediano i pitagorici rifilando loro una tripletta con la quale si chiude la prima parte di gara. In avvio di ripresa Zurlo, realizza il poker personale lasciando intuire che la partita è virtualmente archiviata. La Five, infatti, con Molinari amplia ulteriormente il divario facendo scorrere senza particolari affanni il tempo restante anche quando il Kroton si schiera con il portiere di movimento comunque riuscendo a realizzare una rete con il proprio portiere.

HELLAS CIRO’ M. – REAL ROGIT 1 – 1

Marcatori: 40’ Mummolo (HC), 50’ Brunetto(RR)

Mummolo Emanuele 95 CiroCompattezza e dinamismo consentono al Cirò di rallentare la corsa di una delle favorite al salto di categoria sfiorando il colpo grosso. Per le occasioni create i padroni di casa avrebbero anche meritato il bottino pieno ma, il fatto di non essere stata in grado di doppiare il minimo vantaggio ha tenuto a galla i rossanesi che alla fine hanno pareggiato. Nel primo tempo le squadre si equivalgono anche se i locali, palesano una maggiore intraprendenza portandosi di più al tiro i contro trovando l’opposizione dell’ottimo Ciola. Nel secondo tempo il tema della gara resta immutato fino a quando Mummolo fa esultare i supporter locali siglando il vantaggio. Rabbiosa la reazione del Rogit che comunque va a sbattere sul muro difensivo fino a quando un fallo in area induce l’arbitro ad assegnare la massima punizione ai padroni di casa. Dal dischetto, Brunetto non fallisce sancendo il definitivo pareggio.

MM CLUB SPORT – XEROX CHIANELLO 7 – 3

Marcatori: Molinari (2), Ventre (2), Cerenzia, Falco e Madeo per la MM Club Sport. I. Mantuano, Chiappetta e Garofalo per la Xerox.

Ventre e Madeo MM Club SportL’MM ha abituato i propri tifosi ad assistere a grandi prestazioni nelle mura domestiche e anche in questa giornata di campionato non tradisce l’attesa. La partita entra subito nel vivo, i ragazzi di mister Costantino mettono subito in campo muscoli e tecnica da vendere, dopo solo 4’ Molinari fornisce un assist vincente per Cerenzia, il numero 12 è sfortunato però e non riesce a segnare. L’MM continua a macinare gioco, ancora Molinari da la palla al centro per Ventre, il vice capitano assistito dalla buona sorte tocca la palla tanto quanto basta, il portiere dello Xerox rimane immobile e la palla finisce in rete. 1-0. I ritmi continuano a salire, gli ospiti non riescono ad uscire dall’aria di rigore, Madeo prova la sassata da lontano ma niente da fare. All’8’, Ventre si lancia contro la porta avversaria, finta il tiro, il portiere va giù, e insacca in rete grazie ad un fantastico pallonetto, gran gol, 2-0. Al 9’, Molinari continua a mettere benzina nel motore dell’MM, dalla destra prova la bomba e insacca nell’angolino destro, 3-0. Mister Costantino fa ruotare i suoi, Falco per Cerenzia, Orefice per Madeo, i ragazzi dello Xerox non stanno a guardare però e proprio mentre i nostri effettuano il cambio accorciano le distanze, 3-1. L’MM però non accusa il colpo e continua a marciare verso la vittoria, prima mediante una bellissima azione prodotta da Ventre e Falco che vede come marcatore ancora Molinari, 4-1, poi Molinari ricambia il favore fornendo un assist questa volta per Falco, 5-1. L’MM sembra avere il controllo totale della gara anche nel secondo tempo, il parziale comincia ad essere pesante per gli avversari, Cerenzia mette in rete la palla del 6-2 servito magistralmente da Falco. I ragazzi delle Xerox provano a rimettere in sesto la gara portandosi sul 6-2 ma i ragazzi dell’MM oggi hanno una marcia in più, continuano a battere sul ferro caldo e si portano sul 7-2 grazie ad una bellissima azione finalizzata da Madeo. Gli avversari provano a giocare anche con il portiere in movimento, accorciano le distanze su calcio d’angolo, 7-3, ma non riescono ad impensierire minimamente il numero locale, super Colucci. Nei minuti finali il tecnico locale concede spazio anche al numero 7 Salimbeni Luciano, il quale sfiora il gol su uno splendido assist di tacco di Cerenzia, ma niente, il portiere avversario nega l’accesso.           L’addetto stampa P.P.

RE ARTU’ – ROGLIANESE 2 – 1

Marcatori: 35’ Sacco (R), 46’ Lerose, 57’ De Cicco

acri e siniscalchi  re artCon un pizzico di fortuna il Re Artù si aggiudica in extremis una difficile gara contro una tenace Roglianese. Gli ospiti si approcciano all’incontro con la massima concentrazione imbrigliando a dovere gli avanti locali svilendone i tentativi. Questo atteggiamento si rivela fruttuoso tant’è che, il primo tempo si chiude sul punteggio a reti bianche. In avvio di ripresa la Roglianese, sorprende i padroni di casa portandosi in vantaggio con Sacco. Il Re Artù non demorde ed inizia a prendere d’assedio la porta avversaria trovando in Alessio un baluardo difficile da superare. Di contro gli ospiti, provano a capitalizzare gli spazi concessi sfiorando il raddoppio. Questa fase viene interrotta dalla rete del pareggio di Lerose dando ulteriore linfa al quintetto di casa. I rossoneri, però, reggono bene restando vigili per eventuali ripartenze. Il Re Artù vuole il bottino pieno e la rete di De Cicco trasforma il desiderio in realtà. Nei pochi minuti restanti la Roglianese si riversa in avanti fallendo la palla del possibile pareggio.

CITTA’ DI FUSCALDO – REAL LUZZESE 4 – 1

Marcatori: 2’ Condino, 32’ Russo, 43’ Cinnanti, 57’ Formosa, 58’ Lirangi (RL)

Condino Giuseppe Città FuscaldoVittoria dove essere è vittoria è stata. Il Città di Fuscaldo privo di ben quattro titolari quali, Cupolillo, Garritano, C. Leta e Ramundo al cospetto di avversari altrettanto rimaneggiati soprattutto in difesa, sciorinano una maiuscola prestazione centrando una provvidenziale vittoria. I tirrenici iniziano la gara nel migliore dei modi sbloccando il risultato dopo soli 2’ con Condino. Il match gagliardo ed intenso resta in bilico per tutto il primo tempo chiudendosi sul minimo vantaggio. Per dare maggiore velocità all’incontro il tecnico locale propone in campo due liete novità rappresentate da Marco Leta e Antonio Russo. I due giovani danno linfa all’attacco locale producendo due reti con Russo e Cinnanti. Al 47’ un episodio che fa piacere evidenziare infatti, i locali presentatesi in due contro il portiere ospite, vedendo un avversario a terra invece di concludere, calciano la palla a lato. Nel tempo restante le squadre segnano una rete a testa utile solo ai fini statistici.

L.S. TRAFORO – SURDO 6 – 2

Marcatori: Cosentino 2 (T), Milano (S), Martino (S), Buffone (T), aut. (T), Buffone (T), Oliverio (T)

Cosentino TraforoIl solito Surdo formato trasferta rimedia la quarta sconfitta consecutiva questa volta sul campo del Traforo. Provenienti da tre sconfitte consecutive i rossanesi hanno fortemente voluto questa vittoria, predisponendosi con ritmi elevati sin dalle battute iniziali. A conferma di ciò è la doppietta di Cosentino che indirizza la gara su binari più consoni ai padroni di casa. Il Surdo, però, ha un sussulto d’orgoglio e con Milano e Martino ristabilisce la parità. Prima del riposo tornano i auge i locali che con bomber Buffone siglano la rete del nuovo vantaggio archiviando i primi 30’. Nella seconda parte ci si attende la replica degli ospiti invece, è il Traforo a prendere il sopravvento dominando la scena. La pressione dei padroni di casa induce all’errore il Surdo che, subisce una autorete spianando la strada all’incedere di Buffone e compagni i quali, chiudono in cassaforte i tre punti realizzando ulteriori due reti.

TELESIO – COSTA DEL LIONE 5 – 4

Marcatori: 11’ Floro (CL), 27’ Parisella (T), 31’ Matarazzo (CL), 34’ Floro (CL), 39’ e 43’ Bernaudo (T), 57’ Parisella (T), 60’ El Katabbi (CL), 61’ Bernaudo (T)

Il Telesio cancella lo zero in classifica acuendo la crisi del Costa del Lione. Intenzionata a reagire per non perdere ulteriore terreno la squadra di mister Scarpelli, ha gettato in campo cuore e grinta centrando un successo che fa tanto morale. L’inizio di gara sembra arridere agli ospiti che passano in vantaggio con Floro. Il ritrovato Parisella ristabilisce la parità nel finale di tempo ridando fiducia ai compagni. Bernaudo Fernando TelesioLa ripresa, però, si apre sotto il segno del Costa del Lione che, con Matarazzo e Floro allungano sul 1 a 3. Per il Telesio la settima sconfitta sembra dietro l’angolo ma, questa volta gli uomini di mister Scarpelli non si fanno condizionare e grazie alla doppietta di Bernaudo ristabiliscono la parità. Il finale è ricco di emozioni. Parisella a 3’ dal termine riporta avanti il Telesio ma, la rete di El Katabbi al 60’ sembra indirizzare il match verso la divisione della posta ma, proprio nell’ultimo giro di lancetta ancora Bernaudo trova la zampata vincente facendo esultare i padroni di casa.