C2/A – Five Soccer – F. Kroton, avanti tutta

Colpo grosso della Hellas Cirò Marina

 

Spread the love

 

Nel girone che abiura il pareggio stabilendo un insolito record la strana coppia, Five Soccer CZ e Futsal Kroton non perde colpi e dopo essersi sbarazzate di Telesio e Traforo continuano a viaggiare a braccetto il vetta alla classifica a punteggio pieno. Ad inseguire le battistrada Real Luzzese e Real Rogit entrambe vincenti in casa con rassicuranti margini contro MM Club Sport e Costa del Lione. La squadra del giorno è la Hellas Cirò Marina capace di imporsi sul campo del Re Artù. Risalgono la graduatoria Xerox Chianello e Roglianese che, con punteggi simili ma con modalità diverse s’impongono di misura sulle rispettive avversarie.

Capicotto Andrea F-CZFIVE S. CATANZARO – TELESIO 9 – 5

Marcatori: 2’ F. Bernaudo (T), 17’ A. Capicotto (FS), 18’ I. Bernaudo (T), 19’ Zurlo (FS), 31’ A. Capicotto (FS), 32’ e 34’ Galeota (FS), 38’ F. Bernaudo (T), 40’ e 42’ A. Capicotto (FS), 47’ I. Bernaudo (T), 50’ e 55’ Molinaro (FS), 61’ Slaviero (T)

Tutto come previsto. La capolista Five Soccer salta l’ostacolo Telesio confezionando la quarta vittoria consecutiva. In verità per la capolista, non è stata una formalità battere l’ultima della classe infatti, i cosentini, per un tempo hanno tenuto sotto pressione i padroni di casa imponendogli il pari. Questa situazione di stallo è perdurata fino a quando la condizione ha sorretto il Telesio crollato di schianto in avvio di ripresa sotto l’incedere della coppia A. Capicotto, Galeota. Stabilite deelle rassicuranti distanze i catanzaresi, hanno gestito il resto del tempo senza particolari problemi ampliando il divario con ulteriori quattro goal.

 

F. KROTON – TRAFORO 5 – 2

Marcatori: 4’Stasi (FK), 16’ Buffone (T), 30’ Arcuri (FK), 41’ Stasi (FK), 49’ Campana (T), 55’ Scarfò (FK), 59’ Arcuri (FK)

Schiacciante vittoria quella vista al Palamilone di Crotone, protagonisti i ragazzi del Futsal Kroton che con un sonoro 5 a 2 ai danni della Sportiva Traforo, conquistano la quarta vittoria in altrettante partite continuando il testa a testa con i rivali del F. S. Catanzaro.Stasi Antonio Inizio d’assalto da parte dei ragazzi di mister Pullo che affrontano a viso aperto gli avversari e già al 4’ concretizzano la prima azione. Zanda subisce fallo e con un bolide Stasi realizza il vantaggio su calcio di punizione. Fioccano le occasioni da parte dei pitagorici con Arcuri, Zanda e Stasi ma a trovare la rete sono gli ospiti con Buffone che al 16’ pareggiano i conti. Senza demordere e demoralizzarsi, i pitagorici continuano martellanti l’azione offensiva che fa accumulare falli preziosi che, proprio allo scadere del primo tempo, fa guadagnare un tiro libero messo dentro da bomber Arcuri. Secondo tempo sulla stessa scia del primo. I pitagorici che attaccano in velocità con rapide ripartenze ed il Traforo che si difende come può. Al 41’ i padroni di casa allungano con Stasi, doppietta per lui portando il risultato sul 3 a 1. Accorcia Campana per gli ospiti illudendoli in un possibile recupero, ma i ragazzi di mister Pullo oggi sono devastanti. Stasi e Zanda, oggi imprendibili, confezionano due assist favolosi per Scarfò e Arcuri chiudendo il match sul 5 a 2. Il Futsal Kroton di oggi conferma l’ottimo stato di forma e un gioco che sta producendo punti e divertimento, e continuando così potrà dire la sua nel prosieguo del campionato

 

REAL ROGIT – COSTA DEL LIONE 4 – 1

Marcatori: 1’ Della Sanità (CL), 6’ Sapia (RR), 32’ Tortora (RR), 35’ e 41’ Sapia (RR)

Il Rogit dimostra di avere assorbito la sconfitta di sabato scorso prevalendo con personalità sul Costa del Lione. Eppure la partita inizia male per il quintetto di casa che, dopo appena 1’ subisce la rete dello svantaggio ad opera di Della Sanità. I rossanesi non si preoccupano più di tanto e prese le misure impattano il punteggio con Sapia. Nei restanti minuti le due formazioni si equivalgono al punto di andare al riposo sul risultato maturato in avvio. L’intervallo tonifica i rossanesi modificandone l’atteggiamento. L’approccio ai secondi 30’ è devastante tant’è che Tortora ed un doppio Sapia chiudono la sfida in 10’ rendendo vano il tentativo di rimonta del Costa del Lioneto il proseguo del campionato.  

Giorno Pietro 91 Real LuzzeseREAL LUZZESE – MM CLUB SPORT 6 – 2

Marcatori: Lopetrone (3), P. Giorno, Crocco e Donnis per la Real Luzzese. Falco e Gelsomino per la MM Club Sport

Provadi forza della Real Luzzese che, rifila un tennistico 6 – 2 alla MM Club Sport dedicando i tre punti al neo papà ed ex compagno di squadra Barcello.I primi 30’ sono contraddistinti da un sostanziale equilibrio nel quale le difese prevalgono sugli attacchi per cui a fare la differenza è una palla inattiva calciata da Donnis insaccandosi alle spalle del portiere Coluccio. Molto più vivace la ripresa nella quale, gli ospiti, nel vano tentativo di pareggiare si espongono alle micidiali ripartenze di Lopetrone e compagni implacabili nel portare il risultato sul 4 a 0. La MM prova a reagire dimezzando il divario ma, nel finale, è ancora la Luzzese a colpire realizzando le reti che chiudono i conti.

RE ARTU’ – HELLAS CIRO’ MARINA 2 – 4

Marcatori: 5’ De Cicco (RA), 23’ Mummolo (HC), 40’ De Cicco (RA), 53’, 56’ e 59 Sinopoli (HC)

Colpo grosso del Cirò Marina che sovvertendo il pronostico sbanca il campo del Re Artù. Malgrado sia passata per due volte in vantaggio la squadra di casa, non è riuscita a domare la resistenza di ostici e tenaci avversari i quali, con orgoglio e determinazione alla fine hanno vinto il lungo braccio di ferro. L’incontro sembra mettersi in discesa per i padroni di casa che passano in vantaggio dopo soli 5’ con De Cicco. Gli ospiti non si scompongono e dopo un lungo incedere al 23’ pareggiano il conto chiudendo di fatto il primo tempo. Nella ripresa De Cicco riporta avanti i padroni di casa che, anche in questa circostanza non trovano la forza per chiudere la partita anche per merito di avversari che, replicano le altrui giocate. Negli ultimi 10’ il match sale di tono e quando un eurogol di Sinopoli impatta il risultato l’incontro si accende ulteriormente. Il Re Artù prova a riprende in mano la gara ma, Sinopoli è spietato e con due magistrali marcature centra la prima affermazione esterna.

Sacco Michele 90 RoglianeseROGLIANESE – CITTA’ DI FUSCALDO 5 – 4

Marcatori: 9’ Cinnati (CF), 35’ e 37’ L. Carmine (CF), 42’ e 44’ Sacco (R), 46’ Marsico (R), 54’ L. Carmine (CF), 55’ Sacco (R), 57’ Stumpo (R)

Una vittoria al cardiopalma quella dei rossoneri oggi, che si sbarazzano, con molta fatica, della pratica fuscaldese dopo essere stati sotto addirittura  per 0-3. Il primo tempo è tutto di marca rossonera con gli ospiti che si affidano ad alcune azioni individuali per controbattere al netto predominio dei padroni di casa. Da una veloce ripartenza Alessio subisce la prima rete della giornata. La reazione roglianese è veemente ma ad esaltarsi è solo l’ottimo estremo difensore tirrenico. Nel secondo tempo la musica non cambia con la Roglianese a produrre gioco ed il Città di Fuscaldo a segnare. La terza marcatura ospite fa gelare un gremito Pala De Siena. I locali sembrano alle corde, si profila una clamorosa goleada, ma l’orgoglio e stavolta, il grande cuore di Marsico e compagni danno il via ad una clamorosa rimonta, guidati da uno scatenatissimo Sacco, migliore in campo. Il tempo di tirare il fiato e dopo il grande sforzo prodotto per pareggiare i rossoneri subiscono la quarta segnatura dal bomber Leta. Ma oggi Sacco ha deciso di fare il fenomeno ed al termine di una splendida azione personale riporta ancora il risultato in parità. La ciliegina sulla torta arriva dal “solito” Stumpo che mette la sua firma d’autore su una vittoria che vale doppio.

XEROX CHIANELLO – SURDO 5 – 4

Marcatori: 9’ Signorelli (XC), 20’ Amoruso (S), 28’ e 29’ Signorelli (XC), 35’ Garofalo (XC), 39’ Signorelli (XC), 44’ Figliuzzi (S), 54’ e 59’ Martino (S)

garofalo  xeroxCome avere già una vittoria in cassaforte e rischiare di vedersela scippata per palesi errori. In breve sintesi questo è quanto andato in scena a Paola con i padroni di casa capaci di dominare un match segnando cinque reti sprecando, altresì, molteplici occasioni per ampliare il divario. Lo sport e soprattutto il calcio a 5 è disciplina imprevedibile nella quale la concentrazione va tenuta desta fino al termine pena, rimediare brutte figure. La Xerox infatti, per oltre 40’ è stata la protagonista assoluta della gara costruendo diverse palle goal concretizzandone cinque di cui tre firmate dall’ispirato Signorelli. Il primo campanello d’allarme per la squadra di casa, suona al 44’ quando Figliuzzi realizza la seconda rete. I locali, sembrano non sentire il segnale di pericolo ed ecco che il Surdo aumenta i ritmi e con lo scatenato Martino riporta in corsa la propria squadra ad 1’ dal termine. L’esiguo tempo rimasto consente alla Xerox di stringere i denti e tirare un sospiro di sollievo al triplice fischio.