Poker di acquisti per l’Olimpia 2000

Spread the love

Gianmarco D’Ascola, Giuseppe Spanò e i giovani Cannizzaro e Praticò per mister Caracciolo

Si e’ svolta ieri la presentazione dei nuovi arrivati in casa Olimpia/Mirabella. Sono ben 4 I ragazzi pronti a dare una mano alla prima squadra e alla juniores (anche in vista dell’imminente adesione al Campionato Nazionale Under 19 cui la società prevede di prender parte) e precisamente:
Il laterale/pivot Gianmarco D’Ascola, un veterano del Futsal Reggino con I trascorsi tra Maestrelli (3 stagioni) – Ludos Vecchia Miniera ( 4 stagioni) e Reggio Fc (5 stagioni) che avrà il compito di alzare il tasso tecnico e di esperienza della squadra.
Il ritorno a casa di uno dei ragazzini terribili della cantera Olimpia (quella Juniores annata 93-94 che vinceva praticamente tutto negli anni scorsi): Giuseppe Spano’ classe 94 ,dal 2015 al 2017 al Cataforio (under 21 e prima squadra) dopo essere cresciuto nella nostra società dal 2009 al 2013 (con due titoli regionali Under 18 vinti ) e una stagione in Serie B alla Fata/Olimpia.
Il Laterale Jonathan Cannizzaro classe 2002 anche lui torna a indossare la casacca dell’Olimpia dopo tanti anni (cresciuto nei pulcini della società) pronto a dare una mano d’aiuto alla Juniores e a ritagliarsi il suo spazio in prima squadra.
Stesso discorso vale per l’ultimo acquisto , in via di definizione : l’universale Pasquale Praticò classe 2002 che dopo aver calcato i campi di calcio a 11, adesso sposa il progetto della società nero verde raggiungendo il fratello classe 2004 in una Juniores che si prevede interessantissima .
A seguito della presentazione , le prime parole del tecnico Caracciolo (annunciato giorni fa, ma presentato anche lui oggi)  e la programmazione della società: da oggi via libera agli atleti fino al 26 di agosto , giorno in cui comincerà il ritiro della squadra fino al 28 presso il campo di Cucullaro; dal 29 agosto gli allenamenti torneranno a svolgersi presso il centro sportivo Mirabella di Vito.
Si preannuncia una stagione intensa ed impegnativa in casa Olimpia …e ancora qualcosa bolle in pentola… (Olimpia 2000)