Il ciclone Pasta Pirro si abbatte sull’Orte

Buon pari dell'Odissea 2000 ad Acireale

Spread the love

 

Esultanza dopo il gol del 6-3 finaleIn settimana la Calabria ionica è stata colpita da improvvisi ed inaspettati cicloni, che hanno devastato il territorio, lo stesso che oggi si è abbattuto sulla Cascina Orte, anch’essa sorpresa dalla tempesta ausonica. Da stasera la Pasta Pirro Corigliano è ufficialmente una delle favorite per la vittoria finale. Cornice di pubblico spettacolare, circa 1.000 gli spettatori che hanno assistito ad una gara avvincente che non ha disatteso le aspettative della vigilia, peccato che Raisport Sat, con una scelta scellerata, abbia privato chi non era presente oggi al PalaBrillia, di un match di altissimo livello. La prima frazione è molto equilibrata, con gli ospiti che partono forte e grazie ad uno schema da fallo laterale, insaccano la rete del vantaggio con Everton. La Pasta Pirro accusa il colpo e per qualche minuto  lascia l’iniziativa ai laziali, che però non colpiscono i bianconeri. Al 6’ però entra in campo Japa Vieirà ed è pareggio. La capolista prende coraggio e prova a spingere sull’acceleratore, ma una decisione molto discutibile del primo arbitro ne cambia i piani. Espulso Siviero per doppia ammonizione. Ne approfitta subito la squadra di Rosinha, che in superiorità numerica segna la rete del 1-2 proprio con quest’ultimo. La Pasta Pirro non si perde d’animo e riprende l’inseguimento che si conclude al 19’ grazie ad uno perfetto colpo sotto di Bachega che firma il pari. Nella ripresa i padroni di casa entrano in campo con un piglio decisamente diverso e mettono sotto i malcapitati avversari che cedono all’8’ per la rete di Ariati. 4 minuti più tardi bellissimo il pallonetto di Japa Vieirà che porta a due le distanze dagli avversari. Al 15’ Paolucci viene espulso e Marcelinho non si fa pregare per la rete del 5-2. Il quinto uomo premia la squadra ospite, che grazie a Santin tenta di rientrare nel match, ma la risposta immediata di Bachega chiude il confronto, lanciando la Pasta Pirro Corigliano in fuga. Sabato l’altra super sfida di Latina, con due assenze pesantissime, quella di Siviero e Japa Vieirà.

PASTA PIRRO CORIGLIANO: Martino, De Luca, Ariati, Siviero, Dentini, Bachega, Vieira, Caravetta, Marcelinho, Berardi, Morrone, Sapia. All. Ceppi

LA CASCINA ORTE: Sonda, Zancanaro, Santin, Paolucci, Everton, Rosinha, Racanicchi, Gagliostro, Montagna, D’Annibale, Pesciaroli, Sacripanti. All. Rosinha

MARCATORI: 1’ p.t. Everton (O), 7’ Vieira (PPC), 16’ Rosinha (O), 19’ Bachega (PPC); 8’ s.t. Ariati (PPC), 12’ Vieira (PPC), 16’39’’ Marcelinho (PPC), 17’40’’ Santin (O), 19’40’’ Bachega (PPC) 

AMMONITI: Siviero (PPC), Zancanaro (O), Montagna (O), Vieira (PPC), Berardi (PPC), Dentini (PPC), Rosinha (O

ESPULSI: al 6’ p.t. Siviero (PPC); al 15’20’’ s.t. Paolucci (O) 

ARBITRI: Giovanni Beneduce (Nola), Francesco Paolo Spinazzola (Barletta) CRONO:Mattia Nisi (Taranto)

 

soso2L’Odissea 2000 Rossano strappa un buon punto sul campo dell’Acireale al termine di una partita combattutissima. La formazione gialloblù, come gli è capitato spesso in questo scorcio di torneo, anche al PalaVolcan ha mostrato la sua doppia personalità disputando un primo tempo opaco e una ripresa di buona fattura. C’è da dire che oggi i bizantini hanno dovuto lottare contro una formazione che aveva assolutamente bisogno di vincere per allontanarsi dalle zone basse della classifica. I granata, infatti, anche più freschi atleticamente dopo la giornata di riposo, hanno giocato al massimo delle loro possibilità, sospinti dal caloroso pubblico di casa. Merito, quindi, a Soso e compagni per essere riusciti a venire a capo di una partita molto difficile e guadagnare un punto che serve a fare un altro passettino in avanti in classifica. Il match è subito scoppiettante, le due squadre si affrontano a viso aperto e, tra il secondo e il quinto minuto, arriva il primo botta e risposta firmato da Pizetta e Miglioranza. Sull’1 a 1 l’Acireale preme sull’acceleratore, ma l’Odissea 2000 Rossano tiene bene il campo riuscendo a portarsi anche in vantaggio, all’11’55’’, con Russo. La reazione dei padroni di casa è immediata e dopo un paio di minuti si riportano in parità con Musumeci. Gli ospiti accusano il colpo più del dovuto e i granata ne approfittano per segnare altre due reti, in meno di sessanta secondi, con lo stesso Musumeci e con Pizetta. E sul 4 a 2 si va al riposo.L’intervallo giova ai calcettisti rossanesi che entrano in campo con un piglio più autoritario e dopo un minuto accorciano le distanze grazie ad un’autorete di Tornatore su tiro di Eric. L’Odissea 2000 continua a premere, ma al 7’28’’ si fa sorprendere da Trovato che riporta a due le reti di differenza tra le due squadre. Questa volta gli ospiti, al contrario di quanto avvenuto nel primo tempo, non si perdono d’animo e vanno all’assalto della formazione di casa. Gli sforzi dei gialloblù vengono premiati prima dal gol di Miglioranza, siglato nel corso del minuto quattordici, poi, dal bolide di Soso, che a 35 secondi dalla fine della partita trafigge De Paula regalando un prezioso punto alla sua squadra.      

ACIREALE – ODISSEA 2000 ROSSANO   5 – 5  ( 4 – 2 p.t.)

ACIREALE: De Paula, Tornatore, Musumeci, Pizetta, Castrogiovanni, Russo, Trovato, Merenda, Pennisi, Riolo, Finocchiaro, Pagano. All. Giuffrida. 

 ODISSEA 2000 ROSSANO: Soso, Sapinho, Eric, Miglioranza, Russo, Nelsinho, Pelentir, Arcidiacone, Richichi, Scalise, Calarota, Sicilia. All. Nelson-Labonia. 

ARBITRI: Stragapede (Roma 1) e Di Stefano (Albano Laziale). CRONO: 

Graziano (Palermo). 

MARCATORI: 2’55’’ p.t. Pizetta, 4’58’’ p.t. Miglioranza, 11’55’’ p.t. Russo, 13’48’’ e 14’05’’p.t. Musumeci, 14’32’’ p.t. Pizetta, 1’14’’ s.t. Tornatore (Autorete), 7’28’’ s.t. Trovato, 14’30’’ s.t. Miglioranza, 19’25’’ s.t. Soso. 

 AMMONITI: Sapinho, Pizetta, Pelentir, Miglioranza, Nelsinho, De Paula.

 

Pierluigi Noce

Addetto Stampa